Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 27 maggio 2024  | aggiornato alle 18:19 | 105436 articoli pubblicati

Roero
Salomon FoodWorld
Roero

Champagne, olio e caviale, chicche da Euro-Toques e Maestrod'Olio

Il percorso di formazione tenuto dalle due associazioni legate all'olio d'oliva è arrivato alla penultima lezione, dove due altre eccellenze hanno fatto da corollario al prodotto principe: l'olio

di Ginevra Midali
 
22 ottobre 2021 | 10:30

Champagne, olio e caviale, chicche da Euro-Toques e Maestrod'Olio

Il percorso di formazione tenuto dalle due associazioni legate all'olio d'oliva è arrivato alla penultima lezione, dove due altre eccellenze hanno fatto da corollario al prodotto principe: l'olio

di Ginevra Midali
22 ottobre 2021 | 10:30
 

Dopo la gita dell’olio presso il Frantoio I&P Ione Zobbi di sabato 16 ottobre, dove i corsisti hanno conosciuto il visionario quanto determinato Paolo Borzatta, fondatore dell’azienda, e assaporato i suoi Grand Cru in abbinamento a un pranzo estasiante, in questa lezione - forse la più attesa dell’intero corso alla scoperta dell’olio extravergine e dei suoi abbinamenti - gli ospiti hanno scoperto la moltitudine e le peculiarità delle cultivar dell’olio in Italia.

Dopo una specifica presentazione di Fausto Borella, fondatore e vera anima del Club, i relatori della serata hanno emozionato il pubblico degli astanti: Enrico Baldin con Nadia Nicoli, sua compagna nella vita e nel lavoro, fondatori della Maison Champagne Encry hanno raccontato la tenacia con cui hanno dato vita a un nuovo marchio di Champagne proprio nella casa natale di questo prodotto.

I protagonisti della serata Champagne, olio e caviale, altre chicche da Euro-Toques e Maestrod'Olio

I protagonisti della serata

 

Dall'olio al caviale

Dopo il racconto emozionante di questa grande sfida, con i suoi ostacoli iniziali e i traguardi raggiunti, gli ospiti del Club hanno potuto conoscere un altro grande mondo: quello del caviale di alta qualità. Secondo relatore della serata è stato infatti Maurizio Barcella, rappresentante di Aquavirgo Caviar, uno dei più seri selezionatori di caviale, acciughe e bottarghe, tutti rigorosamente made in Italy.

Dopo aver saziato la curiosità degli ospiti su questi due grandi mondi ancora inesplorati, lo spettacolo è proseguito a tavola, dove i protagonisti sono stati grandi oli, come ogni martedì, in Via Gregoriana. Il primo a presentarsi con tutta la sua potenza olfattiva è stato il Notturno di San Francesco, Dop Umbria Colli di Assisi e Spoleto, un Moraiolo in purezza del Frantoio Ciarletti, una selezione di 500 bottiglie, realizzate giusto in questi giorni e con un’etichetta disegnata proprio in occasione del nuovo raccolto. A netto contrasto del carattere umbro, è stato fatto assaggiare un olio commerciale, di origine comunitaria, così da far memorizzare ai corsisti la differenza inequivocabile di profumi e di sapori.

Al terzo posto, solo un olio come il monovarietale Ascolana dell’Agraria Mannelli di Bettona, Perugia, poteva ristabilire la supremazia di un olio extravergine artigianale su un olio commerciale. Sentori freschi di bosco, un color verde intenso e una piccantezza meravigliosa hanno conquistato tutti i corsisti.

 

Dall'Umbria al Veneto

E dopo un viaggio tra le varietà umbre, il Maestrod’olio ha condotto tutti in Veneto, a Torri del Benaco, dove un coraggioso olivicoltore realizza, sulle sponde del Lago di Garda, oli eccezionali. Questo produttore illuminato si chiama Paolo Bonomelli e da anni realizza oli di grande qualità, tra cui la monovarietale Ca’Rainene Monocultivar Drizzàr, assaggiata questo martedì. Dopo un breve excursus nel Nord, Fausto Borella riporta i corsisti ad assaporare varietà del centro Italia con una Dolce Agogia in purezza, grazie al Frantoio Centumbrie e l’esplosivo blend di varietà toscane dell’Azienda Agricola Scovaventi di Carolina Rosi, patronne della sede del Club.

Fausto Borella illustra l'etichetta Champagne, olio e caviale, altre chicche da Euro-Toques e Maestrod'Olio

Fausto Borella illustra l'etichetta

 

In cucina si conferma Antonino Fratello

Come ogni martedì non potevano mancare le prelibatezze realizzate dallo chef Antonino Fratello, delegato di Euro-Toques Italia, che ha deliziato i corsisti con un Tarantello di tonno pinna gialla crudo e cotto con ratatouille di verdurine agrodolce, maionese di zucca con polvere di alici, germogli di rape e nuvola di caviale siberiano Aquavirgo Caviar.



Il piatto è stato accompagnato dall’abbinamento mozzafiato non di una, né due, né tre, ma ben quattro etichette di Champagne Encry, commentate dal fondatore Enrico Baldin con il contributo di Alessandro Scorsone, tornato a grande richiesta dagli ospiti e mentore della Maison Encry. Al termine delle degustazioni, Fausto Borella ha indetto un’avvincente asta di beneficienza dei migliori Champagne Encry in aiuto alla parrocchia del S. Cuore Immacolato di Maria ai Parioli. Grazie alla bontà dei corsisti, sono stati raggiunti 720 euro che verranno devoluti interamente al parroco della Chiesa in Piazza Euclide di Roma per aiutare i più bisognosi.

 

 

La prossima tappa

Il prossimo martedì, il Club affronterà la sua ultima lezione, dedicata ai benefici dell’olio extravergine sulla salute. Ospiti della serata saranno Sara Farnetti, Specialista in Medicina Interna, Ph.D. in Fisiopatologia del Metabolismo e della Nutrizione, oltre al Comandante del Nucleo Agroalimentare forestale (NAF) del Corpo forestale dello Stato, il Colonnello Amedeo De Franceschi, e un grande produttore siciliano, che porterà in assaggio dei panettoni gastronomici fatti con il suo olio extravergine artigianale, realizzato a Santa Maria di Licodia, sulle pendici dell’Etna.

 

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Mulino Caputo
Comavicola

Siggi
Molino Grassi
Prugne della California