Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 17 aprile 2024  | aggiornato alle 17:57 | 104661 articoli pubblicati

La “Colomba Tiepolo”, un dolce omaggio al grande pittore veneziano

Il Tiepolo, va ricordato, ha realizzato per la Basilica di San Lorenzo a Verolanuova (Bs) due gigantesche tele fra cui la Caduta della Manna, scoperte da migliaia di persone durante l'anno della Capitale italiana della Cultura a Brescia

di Renato Andreolassi
 
27 marzo 2024 | 11:55

La “Colomba Tiepolo”, un dolce omaggio al grande pittore veneziano

Il Tiepolo, va ricordato, ha realizzato per la Basilica di San Lorenzo a Verolanuova (Bs) due gigantesche tele fra cui la Caduta della Manna, scoperte da migliaia di persone durante l'anno della Capitale italiana della Cultura a Brescia

di Renato Andreolassi
27 marzo 2024 | 11:55
 

Giambattista Tiepolo, pittore del '700 veneziano, è stato l'ispiratore, la solidarietà, il motore. È nata così la ''Colomba Tiepolo'' ad opera di Gabriele Pè, della pasticceria Mille di Verolanuova (Bs). Nel cuore della bassa bresciana ha visto la luce l'originale dolce all'insegna della genuinità. Il Tiepolo, va ricordato, ha realizzato per la Basilica di San Lorenzo del centro bresciano due gigantesche tele fra cui la Caduta della Manna, scoperte da migliaia di persone durante l'anno della Capitale italiana della Cultura Bergamo-Brescia. Ispirandosi ai colori di quelle splendide opere, è nata l'idea e adesso... sono giorni di febbrile lavoro per Gabriele ed i suoi collaboratori nella pasticceria che si affaccia sull'antica e suggestiva piazza del comune.

La “Colomba Tiepolo”, un dolce omaggio al grande pittore veneziano

La Colomba Tiepolo ad opera di Gabriele Pè della pasticceria Mille di Verolanuova (Bs)

«Qui - sottolinea - si sfornano dolci che hanno due obiettivi: valorizzare il paese grazie ad un turismo inatteso e insegnare un mestiere in Burundi. E così abbiamo voluto creare un simbolo: la ''Colomba Tiepolo'', con copertura di cioccolato bianco di colore rosa (il colore preferito dal grande maestro veneziano), sfere croccanti di lampone, amarene candite e cioccolato fondente nell'impasto per dare lustro alle gigantesche tele del maestro».

La missione speciale di Gabriele Pè in Burundi

Primo obiettivo centrato; poi la solidarietà. Dato corpo all'idea e messe le mani in pasta, Gabriele è salito su un aereo ed è volato in Africa, esattamente in Burundi, a tenere un corso di pasticceria-gelateria al liceo Tadini di Mugutu, un villaggio situato a pochi chilometri dalla capitale Giteca. «Ho avuto modo di conoscere Erika Guaragni, delle Suore operaie di Botticino che hanno una missione in quella zona. Sono partito con l'intenzione di insegnare un mestiere ai quei giovani. Ho sfruttato gli ingredienti diffusi come banana, mango, tè, caffè bilanciando la dolcezza perché non amano il sapore dolce, come il cibo freddo: nessuno aveva mai mangiato un gelato. Adesso nella Capitale, i gelati della solidarietà bresciana, grazie alle Suore operaie, sono più che mai ricercati e venduti». Progetti che vanno oltre gli impasti e diventano una vera e propria missione sociale con un ''quid'' in più.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Molino Spadoni
Di Marco
Consorzio Barbera Asti
Torresella

Molino Spadoni
Di Marco
Consorzio Barbera Asti

Torresella
ROS
Siad