Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 06 agosto 2020 | aggiornato alle 14:48| 67110 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     ALIMENTI     DOLCI e GELATO
di Francesca Totò
Tecnologo alimentare
Francesca Totò
Francesca Totò
di Francesca Totò

Ingredienti e tempo di lievitazione
incidono sul prezzo del panettone

Ingredienti e tempo di lievitazione 
incidono sul prezzo del panettone
Ingredienti e tempo di lievitazione incidono sul prezzo del panettone
Primo Piano del 26 dicembre 2019 | 08:42

Nonostante la rigidità imposta dal disciplinare di produzione del panettone, le industrie produttrici hanno sperimentato moltissime varianti di questo dolce aggiungendo gocce di cioccolato o frutta esotica, diverse tipologie di farciture alla crema, glasse oppure le versioni “speciali” senza glutine, canditi o uvetta.

Il Decreto del 22 luglio 2005 ha regolamentato definitivamente la produzione del tipico dolce natalizio per eccellenza: il panettone. L’art. 1 del decreto afferma: «La denominazione “panettone” è riservata al prodotto dolciario da forno a pasta morbida, ottenuto per fermentazione naturale da pasta acida, di forma a base rotonda con crosta superiore screpolata e tagliata in modo caratteristico, di struttura soffice ad alveolatura allungata e aroma tipico di lievitazione a pasta acida».

La frutta candita risulta tra gli ingredienti più impattanti dal punto di vista dell’origine e quindi anche del costo di acquisto, che poi avrà un peso determinante per stabilire il prezzo di vendita del panettone
La frutta candita risulta tra gli ingredienti più impattanti dal punto di vista dell’origine e quindi anche del costo di acquisto, che poi avrà un peso determinante per stabilire il prezzo di vendita del panettone

L’impasto del panettone contiene i seguenti ingredienti: farina di frumento, zucchero, uova di gallina o tuorlo d’uovo, o entrambi (non meno del 4% del tuorlo), burro (non meno del 16%), uvetta e scorze di agrumi canditi (non meno del 20%), lievito naturale costituito da pasta acida, sale. Nonostante la rigidità imposta dal disciplinare di produzione del panettone, le industrie produttrici hanno sperimentato moltissime varianti di questo dolce aggiungendo gocce di cioccolato o frutta esotica, diverse tipologie di farciture alla crema, glasse oppure le versioni “speciali” senza glutine, canditi o uvetta (in conformità con l’Art. 7 del Disciplinare di produzione).

Le aziende produttrici danno inizio alla produzione di questo lievitato da forno proprio alla fine dell’estate. Già da novembre, se non prima, ci siamo ormai abituati a vedere sugli scaffali di qualunque supermercato le confezioni delle diverse marche di panettone di tutte le fasce di prezzo. Ma com’è possibile che ci siano delle differenze di costo così sostanziali che possono andare anche oltre i 10 euro al kg? È davvero necessario mettere in discussione la qualità degli ingredienti scelti?

In effetti, pur essendoci una legislazione ben precisa a tutelare la produzione del panettone, la qualità e la quantità degli ingredienti primari, l’origine e la quantità della frutta candita e dell’uvetta, la durata della lievitazione diventano delle vere e proprie discriminanti per la determinazione del prezzo finale del dolce natalizio. Il panettone è un prodotto da forno che subisce una lievitazione naturale, ogni azienda conserva gelosamente il segreto del proprio lievito madre assieme ai selezionatissimi microrganismi, poiché consentono di apportare al prodotto finito un profilo sensoriale speciale e caratteristico che lo rende unico.

La durata dell’intero processo di produzione, cottura, raffreddamento e confezionamento finale di questo dolce lievitato da forno è di circa 2-3 giorni, servono tre impasti nel caso in cui si aggiunge anche il lievito di birra oltre al lievito madre. Solo nel terzo impasto detto “giallo” avviene l’aggiunta di uova, canditi, uvette e aromi.

La frutta candita (arancia e cedro) risulta tra gli ingredienti più impattanti dal punto di vista dell’origine (italiana, spagnola o del Sud America) e quindi anche del costo di acquisto, che poi avrà un peso determinante per stabilire il prezzo di vendita del panettone. L’uvetta e i canditi costituiscono degli agenti umettanti; garantiscono una maggior contenuto di umidità e quindi dal punto di vista organolettico un’apparente maggiore freschezza e sofficità al panettone stesso fino al momento del consumo. Un altro elemento determinante sono anche gli aromi naturali, quali vaniglia e oli essenziali di arancia che risultano molto costosi. Molte marche di panettoni, infatti, per contenere il prezzo di vendita, preferiscono utilizzare quelli di origine sintetica (come si legge in etichetta).

La fase di raffreddamento risulta essere particolarmente delicata e lunga: per i panettoni di produzione artigianale il raffreddamento avviene a testa in giù per più di 16 ore. Nei processi industriali i prodotti vengono tenuti circa 8 ore in un tunnel a temperatura e umidità controllata.

Ma quale consiglio possiamo dare ai consumatori per poter riconoscere un prodotto di qualità? Quando, in questi giorni di festa, vi ritroverete in compagnia davanti a questo inimitabile dolce natalizio, guardate attentamente la parte superiore del panettone, essa deve debordare dal pirottino di carta che la contiene, il colore deve essere uniforme e dovreste percepire in maniera inconfondibile il caldo e rassicurante aroma e sapore di burro. Una volta tagliata la prima fetta osservate la distribuzione di canditi e uvette all’interno dell’impasto, essi devono essere distribuiti in modo uniforme. La loro presenza in superficie rispecchia la quantità presente all’interno. Non da ultimo, gli alveoli e i fori che si formano durante la cottura del prodotto, a causa della perdita di umidità e della riduzione dell’acqua libera nel prodotto, devono essere grandi e disomogenei.

Buona degustazione e buone feste dall’Ordine nazionale dei tecnologi alimentari!

Per informazioni: www.tecnologialimentari.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


dolci dessert panettone Natale feste fine anno lievitazione ingredienti prezzo di vendita canditi farcitura disciplinare di produzione

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®