Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 24 ottobre 2021 | aggiornato alle 07:28 | 78896 articoli in archivio

Grana Padano Dop

09 agosto 2019 | 10:08

Grana Padano Dop

09 agosto 2019 | 10:08

ZONA DI ORIGINE
Piemonte: province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbania, Vercelli;
Lombardia: province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Pavia, Sondrio, Varese;
Trentino Alto-Adige: province di Trento, Bolzano;
Veneto: province di Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza;
Emilia-Romagna: province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Piacenza, Ravenna, Rimini


(Grana Padano Dop)

(Formaggi: le DOP dalla A alla ZAsiago Dop) Tipologia: formaggio semigrasso a pasta cotta, dura, con struttura finemente granulosa e occhiatura appena visibile
(Asiago Dop) Latte: vaccino, crudo, parzialmente decremato per affioramento naturale
(Formaggi: le DOP dalla A alla ZAsiago Dop) Crosta: dura e liscia, con spessore di 4-8 mm
(Formaggi: le DOP dalla A alla ZAsiago Dop) Stagionatura: periodo minimo di 9 mesi. Sono presenti, inoltre, le ulteriori stagionature. Grana Padano oltre 16 mesi e Grana Padano Riserva oltre 24 mesi.
(Formaggi: le DOP dalla A alla ZAsiago Dop) Produzione: annuale

La nascita del Grana Padano si deve ai monaci Cistercensi dell’abbazia di Chiaravalle. Agli inizi del secondo millennio l’opera di bonifica da loro effettuata tra il Po a sud e Milano a nord, e delimitata dai fiumi Adda e Mincio, incoraggiò l’aumento dell’allevamento di bestiame che in poco tempo produsse notevoli eccedenze di latte. Furono i monaci a capire come sfruttarle, inventando il Grana Padano.

(Asiago Dop) Consorzio Tutela Grana Padano Dop
via XXIV Giugno 8
25015 Desenzano del Garda (Bs)
Tel 030 9109811
www.granapadano.it

In collaborazione con Forme

World Cheese Awards
Bergamo, 18-20 ottobre 2019

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali