Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 10 dicembre 2022  | aggiornato alle 00:44 | 90127 articoli in archivio

Agroittica

Tutta la qualità e la cura del Made in Italy negli affumicati Fjord

Rilevata a fine 2017 da Agroittica Spa, Fjord è un punto di riferimento nella produzione di ittici affumicati. Solo i migliori pesci, per un prodotto di assoluta eccellenza da portare anche sulle tavole delle feste

 
24 novembre 2022 | 09:30

Tutta la qualità e la cura del Made in Italy negli affumicati Fjord

Rilevata a fine 2017 da Agroittica Spa, Fjord è un punto di riferimento nella produzione di ittici affumicati. Solo i migliori pesci, per un prodotto di assoluta eccellenza da portare anche sulle tavole delle feste

24 novembre 2022 | 09:30
 

Fjord è da sempre il punto di riferimento nella produzione di ittici affumicati, principalmente salmone, spada, tonno. Nata nel 1969, dal 2017 è stata acquisita da Agroittica Spa, tra i principali produttori di caviale al mondo, con l’obiettivo di rilanciare il marchio in chiave Made in Italy. Con l’esperienza e la cura maturate nella lavorazione del caviale unite alla passione tutta italiana, Fjord offre sempre i migliori prodotti, alla costante ricerca di una cultura gastronomica di alto livello.

Seleziona con attenzione la materia prima migliore e presta la massima cura alla lavorazione per portare in tavola solo vere eccellenze. Passione, determinazione e costanza sono i valori che da sempre guidano l’azienda.

Trancio di salmone Affumicati Fjord, eccellenze ittiche selezionate con cura

Trancio di salmone

L’arte dell’affumicatura

Il salmone fresco, dopo essere stato sfilettato, viene salato e successivamente sottoposto a un processo di asciugatura e affumicatura. L’affumicatura può essere di due tipi: a caldo e a freddo. La prima prevede che i filetti di salmone vengano sottoposti a una temperatura intorno ai 60°C per circa 3 ore. L’affumicatura a freddo prevede una temperatura variabile tra i 20°C e i 25°C per circa 12 ore. Nel secondo caso, il salmone rimane crudo.

I parametri da valutare

Non sempre basarsi sul colore del salmone è la scelta migliore per assicurarsi la qualità del prodotto. Meglio sarebbe verificare che il colore sia uniforme, senza macchie o variazioni evidenti. Attenzione anche allo spessore della fetta: le fette troppo sottili tendono a sfaldarsi, quelle eccessivamente grosse possono presentare un gusto troppo intenso.

L’importanza di una corretta conservazione

È opportuno verificare sempre l’integrità della confezione e del prodotto che deve essere conservato a una temperatura compresa tra 0 e 4°C. L’etichetta a norma di legge segnala sempre il numero di lotto e la data di scadenza. Attenzione a controllare sempre i gradi del frigorifero in cui verrà conservato.

 

RICETTE:

 

Fjord
via per Cassano Magnago 120 - 21052 Busto Arsizio (Va)
Tel 0331 681155

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Devely Kikkoman