Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 05 dicembre 2019 | aggiornato alle 16:51| 62412 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     ALIMENTI     TENDENZE e MERCATO

«Attrattiva e strategica»
L’agricoltura del Ministro Bellanova

«Attrattiva e strategica» 
L’agricoltura del Ministro Bellanova
«Attrattiva e strategica» L’agricoltura del Ministro Bellanova
Primo Piano del 05 settembre 2019 | 14:55

La neo ministra alle Politiche agricole detta il suo programma nel giorno del giuramento del nuovo Governo. Il suo ministero ha perso la delega al Turismo, che è tornato ai Beni culturali con Dario Franceschini. Tra le priorità del suo mandato, anche l’emergenza Xylella: «Dobbiamo riprendere da subito il rapporto con i territori».

Un’agricoltura strategica e attrattiva per i giovani: le linee programmatiche del suo mandato, la neo ministra alle Politiche agricole, Teresa Bellanova, le ha espresse questa mattina, subito dopo il giuramento del nuovo Governo: «Nei giorni scorsi - ha detto - ho ribadito spesso come il da fare fosse enorme e non bisognasse sprecare tempo prezioso. Al lavoro da subito, dunque, per rafforzare la strategicità per il nostro Paese di un segmento come questo per un agroalimentare moderno e di qualità, capace di attrarre occupazione qualificata e occupazione femminile soprattutto».

Teresa Bellanova («Attrattiva e strategica»L’agricoltura secondo Bellanova)
Teresa Bellanova

«C'è molto da fare - ha aggiunto la neo ministra - penso al sostegno all'export agroalimentare che dobbiamo portare dai 43 attuali a 50 miliardi entro i prossimi anni anche in un contesto difficile come quello attuale dove si parla più di dazi e barriere. Export, ma anche investimenti nelle filiere per migliorare i rapporti tra agricoltori e trasformatori, vera chiave del Made in Italy, soprattutto nel Mezzogiorno».

Per Teresa Bellanova, attiva fin dall’inizio della carriera nel settore dell’agricoltura e da sempre in prima linea contro il caporalato, serve «un'agricoltura finalmente attrattiva per le nuove generazioni. A disposizione - ha detto - c'è uno spazio enorme. Agricoltura di qualità significa futuro, imprese, posti di lavoro, rigenerazione del paesaggio, tutela ambientale, innovazione, valorizzazione delle identità e tipicità, servizi di eccellenza: uno dei più importanti biglietti da visita del nostro Made in Italy. Una grande occasione per le nuove generazioni. Soprattutto, ma non solo, quelle del Mezzogiorno. Per questo l'interlocuzione con le imprese sarà cruciale. Come quella con le Regioni che dovrà essere costante, alimentata dal riconoscimento reciproco e dalla leale collaborazione istituzionale».

«Abbiamo davanti una sfida importante anche a Bruxelles - ha poi aggiunto Bellanova - per cambiare l'Europa e avvicinarla a cittadini, agricoltori, imprese. In Europa dobbiamo difendere l'agricoltura mediterranea, scrivere regole che diano futuro al lavoro di migliaia di giovani che stanno investendo la loro vita nelle nostre campagne. Anche per questo battaglia aperta al caporalato: il mio impegno in questa direzione sarà assoluto perché non dimentico Paola Clemente e le tante, troppe vittime di caporalato, italiane e migranti, uomini e donne. Il mio pensiero va a loro, costantemente».

Una delle priorità del mandato della neo ministra sarà l'emergenza Xylella: «Dovremo verificare innanzitutto lo stato dell'arte dei provvedimenti e la loro attuazione - ha concluso - riprendere il filo con i territori, garantire il giusto sostegno alla rigenerazione del paesaggio salentino e pugliese e a quanti già si stanno spendendo con generosità e impegno in questa direzione».

Si registrano intanto le prime reazioni delle associazioni di categoria alla nomina del nuovo ministro: «Italmopa conferma la disponibilità, così come accaduto anche in passato, a fornire il proprio fattivo contributo per lo sviluppo della competitività delle filiere frumento tenero e frumento duro», ha detto Cosimo De Sortis, presidente dell’Associazione Industriali Mugnai d’Italia. «Le filiere frumento  - ha aggiunto - costituiscono comparti agroalimentari strategici non soltanto per gli attori che le compongono, ma anche e soprattutto per la crescita e il prestigio del nostro Paese. Auspichiamo dunque che si possa proseguire lungo la strada di un confronto proficuo sulle questioni urgenti che riguardano il comparto - con particolare riferimento al corretto e continuo approvvigionamento dell’industria molitoria nazionale in frumento tenero e duro di qualità -  confronto in occasione del quale non mancheremo di illustrare compiutamente le nostre istanze  fornendo al contempo proposte utili ad individuare soluzioni condivise».

«Da parte nostra - commenta il presidente nazionale Cia Dino Scanavino - c’è la massima disponibilità a collaborare, avanzando proposte e nuove soluzioni per sostenere l’ulteriore sviluppo del settore. Faremo responsabilmente ciò che ci compete, in rappresentanza degli agricoltori italiani, tutelandone gli interessi e sollecitando le Istituzioni ogni volta che sarà necessario».

«Siamo certi che riusciremo a costruire un rapporto di collaborazione e intesa nell’interesse dell’agricoltura italiana e quindi dell’intero Paese», ha detto il presidente della Coldiretti Ettore Prandini.

«Ci attendono due grandi urgenze - ha spiegato Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura - la riforma della Politica Agricola Comune e il contrasto alle conseguenze dei cambiamenti climatici. Occorre quindi definire al più presto strategie efficaci e varare un progetto di ampio respiro per lo sviluppo e la crescita del settore primario».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


alimenti Cosimo De Sortis italmopa strategica attrattiva agricoltura ministero politiche agricole teresa bellanova ministra ministro made in italy export mezzogiorno xylella

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).