Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 20 giugno 2024  | aggiornato alle 14:16 | 105979 articoli pubblicati

Elle & Vire
Siad
Siad

B2Cheese, il mondo dei formaggi si incontra a Bergamo

La produzione di formaggi in Italia ha fatto segnare una crescita del 2,2% (1 milione 374 mila tonnellate) e la Lombardia produce il 50% del latte italiano. Nel capoluogo orobico, il 29 e 30 settembre, fieristica, business, formazione e cultura del panorama lattiero caseario si incontrano. Italia a Tavola è media partner

di Gabriele Ancona
vicedirettore
12 settembre 2022 | 17:22
B2Cheese, l’universo lattiero caseario torna a Bergamo
B2Cheese, l’universo lattiero caseario torna a Bergamo

B2Cheese, il mondo dei formaggi si incontra a Bergamo

La produzione di formaggi in Italia ha fatto segnare una crescita del 2,2% (1 milione 374 mila tonnellate) e la Lombardia produce il 50% del latte italiano. Nel capoluogo orobico, il 29 e 30 settembre, fieristica, business, formazione e cultura del panorama lattiero caseario si incontrano. Italia a Tavola è media partner

di Gabriele Ancona
vicedirettore
12 settembre 2022 | 17:22
 

Presentata a Milano presso la Torre PwC la seconda edizione di B2Cheese, che si svolgerà presso la Fiera di Bergamo il 29 e il 30 settembre e di cui Italia a Tavola è media partner. Il salone nazionale, organizzato da Promoberg, la società che gestisce la fiera della città lombarda, è dedicato agli operatori della filiera lattiero casearia. Un appuntamento unico dove esposizione fieristica, business, formazione e cultura danno vita a un format integrato e innovativo, un progetto di riferimento per il mondo caseario italiano che solo in Lombardia conta 14 Dop, di cui ben 9 nella provincia di Bergamo.

Alberto Gottardi (Forme), Andrea Guerini (PwC), Luciano Patelli (Promoberg), Francesco Maroni (Forme), Paolo Zanetti (Assolatte), Antonio Auricchio (Afidop) B2Cheese, l’universo lattiero caseario torna a Bergamo

Alberto Gottardi (Forme), Andrea Guerini (PwC), Luciano Patelli (Promoberg), Francesco Maroni (Forme), Paolo Zanetti (Assolatte), Antonio Auricchio (Afidop)

Crescita costante

A livello nazionale, la produzione totale di formaggi nel 2021 (1 milione 374 mila tonnellate) ha registrato un incremento del 2,2% sull’anno precedente; nello stesso periodo quella dei formaggi Dop ha fatto segnare una crescita del 1,9%. Nel 2021 l’avanzo commerciale per il comparto ha raggiunto 1,8 miliardi di euro (+21% sul 2020). Nei primi cinque mesi del 2022 l’avanzo di bilancia commerciale si è attestato a 752 milioni di euro (+8,8% rispetto allo stesso periodo del 2021). Lo scorso anno la crescita del nostro export ha superato quella dell’import sia in termini di tonnellate esportate (+12,4%) che di valore delle esp0rtazioni (+15%). La crescita è continuata a ritmi sostenuti anche nei primi cinque mesi del 2022: i volumi esportati sono cresciuti del 15,3%, mentre il valore esportato ha toccato quota 1,7 miliardi di euro (+21,5% nei confronti dello stesso periodo del 2021).

Il prezzo del latte

Da segnalare però anche un forte incremento del prezzo spot del latte i Italia, causato da una diminuzione dell’offerta su mercati internazionali dovuta a una riduzione della produzione a causa della siccità, a cui si è aggiunta la difficoltà di approvvigionamento di mangimi la cui offerta è stata messa sotto pressione dal conflitto in Ucraina.

«Il formaggio – ha sottolineato Antonio Auricchio, presidente Afidop-Associazione formaggi italiani Dop e Igp – è un prodotto che deve essere distintivo e la genialità del made in Italy unisce sia i grandi sia i piccoli produttori».

Il primo settore del mercato alimentare

«L’universo lattiero caseario – ha ricordato Paolo Zanetti, presidente di Assolatte - rappresenta il primo settore all’interno del mercato alimentare italiano e la Lombardia produce il 50% del latte su scala nazionale. La filiera del latte, inoltre, in un circolo virtuoso, ne alimenta altre, come quelle della ristorazione e del turismo.B2Cheese rappresenta quindi un importante momento di confronto».

«B2Cheese – ha puntualizzato Francesco Maroni, presidente progetto Forme e associazione Cheese Valleys-Le Tre Signorie – fa sedere allo stesso tavolo tutti i protagonisti chiamati in causa: istituzioni, associazioni, consorzi, produttori e distributori. In questo modo si favorisce quel confronto necessario che rende più coeso il settore e genera maggiore sviluppo e business. Il plus del nostro salone è dato proprio dalla sua verticalità».

 

Formaggio a tutto tondo

Main sponsor della manifestazione il Consorzio per la tutela del Grana Padano. Tra i media partner Italia a Tavola, che il 29 settembre promuove con Pastificio Felicetti, Pentole Agnelli e Orobica Pesca il convegno “Think Cheese: dire, fare, mangiare”, dedicato alla valorizzazione del formaggio in tutti i suoi ambiti, in particolare nella ristorazione e nella distribuzione. In primo piano la formazione professionale. “Think Cheese” lancia anche quattro concorsi caseari nazionali: Formaggi d’aMare, Pasta & Caci, For-Me Pizza e Stupore ed Emozione.

B2Cheese coinvolge tutti i protagonisti del settore B2Cheese, l’universo lattiero caseario torna a Bergamo

B2Cheese coinvolge tutti i protagonisti del settore

 

www.b2cheese.it

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Prima
NTfood
Brita
Rcr
Siad

Prima
NTfood
Brita

Rcr
Tecnoinox
Schar