Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 02 marzo 2024  | aggiornato alle 04:34 | 103562 articoli pubblicati

Roma Bar Show, ci siamo: la mixology internazionale nella Capitale

Il Palazzo dei Congressi dell'Eur ospita il 29 e il 30 maggio la terza edizione dell'evento Roma Bar Show. Si prevedono due giornate intense tra esperienze, masterclass, seminari, talk, degustazioni

di Mariella Morosi
 
23 maggio 2023 | 15:26

Roma Bar Show, ci siamo: la mixology internazionale nella Capitale

Il Palazzo dei Congressi dell'Eur ospita il 29 e il 30 maggio la terza edizione dell'evento Roma Bar Show. Si prevedono due giornate intense tra esperienze, masterclass, seminari, talk, degustazioni

di Mariella Morosi
23 maggio 2023 | 15:26
 

Torna a Roma il 29 e 30 maggio, al Palazzo dei Congressi dell'Eur, il Roma Bar Show 2023, l’unico evento italiano esclusivamente dedicato all’industria del beverage e al mondo della mixology con la presenta di migliaia di brand e di operatori della miscelazione nazionale e internazionale. Nato nel 2019, questo appuntamento, giunto alla terza edizione, aveva registrato subito un interesse oltre ogni previsione diventando il punto di riferimento per il settore. Dopo lo stop obbligato per la pandemia, il Roma Bar Show ha riaffermato la sua centralità affiancandosi ai grandi appuntamenti dedicati al mondo del bar, avviati ad Atene nel 2010 e poi portati in giro per l’Europa tra Londra, Lisbona e Berlino.

Tutto pronto per il Roma Bar Show la mixology internazionale nella Capitale

Roma Bar Show, 2 giorni dedicati al beverage e alla mixology. Foto: Facebook

Roma Bar Show 2023, massima attenzione anche alla formazione

A ideare l'evento sono stati Andrea Fofi (già direttore del Roma Whisky Festival), Giuseppe Gallo, Fabio Bacchi e il Jerry Thomas Project (Alessandro Procoli, Roberto Artusio, Leonardo Leuci e Antonio Parlapiano). Ma l'intenzione degli organizzatori era quella di andare oltre il format di un'esposizione fieristica, diventando un appuntamento innovativo di una realtà dinamica, ricca di contaminazioni e aperta a tutto il settore entertaiment. Attenzione è data anche alla formazione di settore, con masterclass di alto livello e a tematiche di interesse sociale trasversale, come l’inclusione, l'economia circolare e la sostenibilità, secondo quanto prevedere l'Education Program di Rome Bar Show in vari incontri con ospiti internazionali.

Novità 2023, la finale dei Roma Bar Show Awards

Si prevedono due giornate intense tra esperienze, masterclass, seminari, talk, degustazioni, e - novità di questa terzo appuntamento - la finale della prima edizione dei Roma Bar Show Awards, un riconoscimento nato per valorizzare l’eccellenza italiana nell’industria dei bar, offrendo un’importante opportunità di visibilità per i bar e i bartender più creativi. A presentarlo sarà Alessandro Procoli del Jerry Thomas Project.

Dall’Italia al mondo il meglio del beverage a Roma

Un'area espositiva dedicata interamente al nostro Paese, che vanta una tradizione liquoristica secolare, sarà Piazza Italia mentre gli articolati spazi su più piani del Palazzo dei Congressi saranno una vetrina con quanto di meglio offrono le grandi distillerie del mondo e le new entry in grande evoluzione, con programmi di intrattenimento e degustazione. La terrazza del Palazzo accoglierà il colorato Mexican Village, con cibo e musica. Con la presenza degli ambasciatori del Messico e del Guatemala si svolgerà una tavola rotonda dedicata all’Agave Spirit con un gruppo di ospiti, tra gli altri Ivan Saldagna, Sophie Decobecq Stefano Francavilla, Esteban Morales e Jesse Este.

A Roma Bar Show un’area dedicata al food

Molti gli appuntamenti organizzati dai brand nelle tasting room e non mancherà un'area dedicata al food e al mondo del caffè. Sulle tematiche del food pairing saranno impegnati lo chef Leonardo d’Ingeo e Domenico “Dom” Carella di "Carico Milano" ricercatore sul tema della "cucina liquida".

Roma Bar Show, tante le star della mixologist presenti

Anche per questa edizione 2023 la location ospiterà la finale italiana del World Class, in programma martedì 30 maggio nell’Auditorium e la finale mondiale del contest Art of Italicus che inaugurerà il Bar Show con un pre-opening party nella serata di domenica 28 maggio. Tantissime le star della mixologia internazionale presenti, e molte rappresentanti dell'imprenditoria femminile come l'americana Julie Reiner, mixologist e bar owner e giudice della serie Netflix “Drink Masters”, proprietaria di locali celebri come come il Milady's di Soho, il Clover Club e il Leyenda di Brooklyn. Con lei sarà sul palco Simon Ford, esperto di gin e titolare di Ford Gin. Ci saranno anche la pluripremiata londinese Monica Berg del Tayer + Elementary, fondato insieme al partner Alex Kratena, e per 3 anni di seguito al top di Bar World 100 e molte altre.

Tutto pronto per il Roma Bar Show la mixology internazionale nella Capitale

Formazione, degustazioni e seminari a Palazzo dei Congressi per il Roma Bar Show. Foto: Facebook

Folta la presenza femminile anche tra le italiane che l'azienda liquoristica Pallini celebrerà con “Women Do it better. Or Not?”,un progetto che promuove la mixology al femminile. Grande attesa per la presenza di Shingo Gokan, del SG Group, titolare di vari cocktail bar e ristoranti tra Cina e Giappone, oltre che del famoso SG Club di Tokyo. Detiene il record dei più premiati nel constest The World's/Asia's Best Bars. Presenti tra gli altri anche i ragazzi australiani del Maybe Sammy di Sidney premiati come “Best International Bar Team Award”, Giacomo Giannotti e la compagna Margarita Sader del Paradiso di Barcellona, “Best Bar Award 2022”, insieme a Martin Hudak e Stefano Catino si racconteranno sulla loro affermazione, così come faranno i colleghi Lydia Soedadi di Tales&Spirit di Amsterdam. Anche Alex Frezza parlerà della rapida affermazione del suo secret bar l'Antiquario di Napoli, insieme ad altri giovani mixologist che hanno saputo segnare una svolta nel settore.

Sul palco della Rbs Academy by Perrier si alterneranno i titolari dei locali più famosi al mondo come l’Essentia (Sips) di Barcellona, il Line di Atene, il Gibson di Berlino, il Limantour di Città del Messico, il Maybe Sammy di Sidney e l’SG Club di Tokyo. Tra i partner del Roma Bar Show - che da quest’anno godrà del patrocinio dell’assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda del Comune di Roma - anche Atac, l’azienda per la mobilità di Roma Capitale, per sostenere gli spostamenti green e responsabili, grazie alla quale sarà possibile raggiungere la location con bus e metropolitane brandizzate, e i possessori della Metrebus Card potranno accedere con una riduzione del biglietto.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Siggi
Bonduelle
Tipicità
Tirreno CT

Siggi
Bonduelle
Tipicità

Tirreno CT
Horeca Expoforum
Union Camere