ABBONAMENTI
 
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 03 dicembre 2020 | aggiornato alle 23:49| 70075 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia

La dieta mediterranea allunga la vita9% in meno di decessi

La dieta mediterranea allunga la vita9% in meno di decessi
La dieta mediterranea allunga la vita9% in meno di decessi
Pubblicato il 12 maggio 2010 | 12:42

Un’analisi dell’Università di Firenze, che ha preso in considerazione un milione e mezzo di soggetti e tutti i più validi studi sull’argomento, ha dimostrato il 9% in meno di decessi in chi segue una dieta mediterranea a base di pane, pasta, frutta, verdura, pesce, legumi, vino rosso e olio d'oliva

Non è certo un segreto il fatto che un'alimentazione con alla base pane, pasta, frutta, verdura, pesce, legumi, vino rosso con moderazione e olio di oliva sia equilibrata e sana, ma a confermarlo arrivano anche studi e testimonianze scientifiche di rilievo.

Un'analisi portata avanti da eminenti ricercatori dell'Università di Firenze, ha preso in considerazione tutti i più validi studi scientifici effettuati sull'argomento: complessivamente sono stati analizzati 12 studi di popolazione per un totale di 1.574.299 soggetti che sono stati seguiti per un periodo che andava dai 3 ai 18 anni.



Un campione, quindi, di estrema rilevanza, che ha portato a risultati sorprendenti; tenendo come base una scala di valori da 0 a 9, in cui 9 significa la massima aderenza alla dieta mediterranea, è stato evidenziato che un aumento di soli 2 punti su questa scala porta ad una diminuzione del 9% del tasso di mortalità totale, del 9% dell'incidenza e/o mortalità per malattie cardiovascolari, del 6% dell'incidenza e/o mortalità per malattie tumorali, e del ben 13% dell'incidenza del morbo di Alzheimer e sindrome di Parkinson.

Questi risultati sottolineano come la combinazione delle principali produzioni agroalimentari italiane faccia bene non solo al palato, ma anche alla salute. E considerando che nel nostro Paese abbiamo ben 127 prodotti Dop (Denominazione origine protetta) e 76 Igp (Indicazione geografica protetta), oltre naturalmente alle migliaia di produzioni tradizionali, seguire una dieta mediterranea sana e gustosa è molto facile.

A confermare la bontà (in ogni senso) della dieta mediterranea e del consumo dei prodotti tipici è anche l'illustre nutrizionista Carlo Cannella, anche presidente dell'Inran (Istituto Nnazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione), perché «a produzione dei cibi che hanno ottenuto i marchi Dop e Igp è regolamentata da rigidi disciplinari e soggetta a continue verifiche da parte dei Consorzi di produzione; dunque i prodotti tipici danno reali maggiori garanzie di qualità e sicurezza».

Il modo migliore per andare alla scoperta delle produzioni tradizionali italiane sarà Il BonTà, il salone delle eccellenze enogastronomiche artigianali in programma a Cremona dal 12 al 15 novembre 2010, in cui si potranno gustare oltre 2.000 tipologie di prodotti provenienti da tutta Italia; ristoratori e buongustai sono avvertiti.


Articoli correlati:
Nuove conferme scientifiche La dieta mediterranea dà buonumore
Dieta mediterranea sempre più 'vegetale”
Un forum sulla dieta mediterranea Modello di alimentazione sostenibile

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


dieta mediterranea salute morte benessere studio barrique cibo gastronomia Italia a tavola tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®