Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
giovedì 19 luglio 2018 | aggiornato alle 22:58 | 54933 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     SOMMELIER

Due Migliori sommelier del mondo? C'è posto solo per uno...

Pubblicato il 18 ottobre 2010 | 15:50

Luca Gardini è stato eletto di recente Miglior sommelier del mondo 2010 a Santo Domingo dalla Wsa. Ad aprile lo stesso titolo era stato attribuito dall'Asi all'inglese Gerard Basset nel concorso svoltosi a Santiago del Cile. Possono, in due, detenere lo stesso titolo? È polemica tra le associazioni


Luca GardiniDopo il generale entusiasmo per l'incoronazione di Luca Gardini (nella foto a sinistra), direttore e sommelier del Ristorante Cracco di Milano, come 'Miglior sommelier del mondo 2010” nel concorso organizzato dalla Worldwide sommelier association (Wsa, l'associazione creata dall'Ais, l'ex organizzazione filiale italiana dell'Asi), scoppia la polemica da parte dell'Asi (l'Associazione internazionale della sommellerie), che rivendica la sostanziale differenza tra il concorso mondiale Asi svoltosi a Santiago del Cile nell'aprile di quest'anno, vinto dall'inglese Gerard Basset (nella foto a destra), e quello della Wsa tenutosi a Santo Domingo che ha visto trionfare il sommelier milanese.

Gerard BassetAttraverso una nota diramata dall'Aspi (l'Associazione della sommellerie professionale italiana), che oggi costituisce l'organizzazione in Italia dell'Asi in opposizione all'Ais (che insieme ad altre associazioni 'fuoriuscite” dall'Asi diede origine alla stessa Wsa), l'Asi precisa di non essere all'origine di questo nuovo concorso né tanto meno intende dare il suo avallo a questo titolo. Fa invece riferimento unicamente alla 13ª edizione del concorso mondiale che si svolge ogni 3 anni a partire dalla prima edizione del 1969, e che nel 2010 ha visto l'attribuzione del titolo di Miglior sommelier del mondo, come detto, a Gerard Basset.

«Dobbiamo rallegrarci - prosegue la nota - di constatare che la sommellerie gode di buona salute? Certamente, se tutte le garanzie di serietà nell'organizzazione dei concorsi nazionali e internazionali sono all'appuntamento. In caso contrario la sommellerie di alto livello potrebbe soffrirne. E se i concorsi internazionali dei sommelier dovessero moltiplicarsi, occorrerebbe forse prendere in considerazione di creare un organismo di controllo, un 'Alto commissariato internazionale dei Concorsi di sommellerie”, che giudicherebbe il valore e la validità dei titoli conferiti».

«L'Association de la sommellerie internazionale - sottolinea l'Asi - è stata fondata in Francia nel giugno 1969 con l'obiettivo di promuovere il mestiere di sommelier, di favorirne la formazione, di difendere l'etica della professione, di consolidare e rafforzare l'immagine del sommelier nel mondo. è un'associazione senza scopo di lucro che raggruppa attualmente 45 membri attivi (associazioni nazionali) rappresentati 45 Paesi, oltre a sette Paesi membri osservatori. Una legittimità dunque ed una rappresentatività incontestabili. L'Association de la sommellerie internationale organizza, oltre al Mondiale, tre concorsi continentali: Miglior sommelier d'Europa, Miglior sommelier delle Americhe e Miglior sommelier dell'Asia-Oceania. I criteri di selezione per questi concorsi sono estremamente rigorosi e sono sotto il controllo di una Commissione tecnica che comprende, tra gli altri, tre Migliori sommelier del mondo di cui uno è anche Master of wine. Ciascuna associazione nazionale deve organizzare il suo proprio concorso per designare il candidato che rappresenterà il suo Paese a livello continentale o mondiale».

Il prossimo concorso dell'Asi - ricorda in conclusione la nota - si svolgerà in Francia, a Strasburgo, a fine novembre. Designerà il Miglior sommelier d'Europa 2010. Matteo Ghiringhelli, sommelier presso il ristorante Il Vino di Enrico Bernardo a Parigi, opportunamente selezionato dall'Aspi, l'Associazione della sommellerie professionale italiana, rappresenterà l'Italia in questo prestigioso contesto».


Albo d'oro Migliori sommelier del mondo Asi
1969 - Armand Melkonian, Francia
1971 - Piero Sattanino, Italia
1978 - Giuseppe Vaccarini, Italia
1983 - Jean-Luc Pouteau, Francia
1986 - Jean-Claude Jambon, Francia
1989 - Serge Dubs, Francia
1992 - Philippe Faure-Brac, Francia
1995 - Shinya Tasaki, Giappone
1998 - Markus del Monego, MW, Germania
2000 - Olivier Poussier, Francia
2004 - Enrico Bernardo, Italia
2007 - Andreas Larsson, Svezia
2010 - Gerard Basset, MW, Gran Bretagna

2013 - Concorso in Giappone


Articoli correlati:
Miglior sommelier del mondo Il Wsa laurea Luca Gardini
Il miglior sommelier al mondo è l'inglese Gerard Basset
Vaccarini (Aspi) contesta il concorso Wsa: il titolo di miglior sommelier del mondo è solo quello dell'Asi

sommellerie sommelier aspi vaccarini italia asi wsa barrique cibo Italia a tavola


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Sky
Tomatopiu
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548