ABBONAMENTI
Rotari
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 25 gennaio 2021 | aggiornato alle 15:23| 71471 articoli in archivio

Spesi 5 miliardi euro per pranzi di Natale e Cenoni

Spesi 5 miliardi euro per pranzi di Natale e Cenoni
Spesi 5 miliardi euro per pranzi di Natale e Cenoni
Primo Piano del 03 gennaio 2011 | 18:06

Gli italiani risparmiano sui regali di Natale ma alla buona cucina non rinunciano. Per pranzi e cenoni di Natale e Capodanno si sono spesi circa 5 miliardi di euro: 0,5% in più rispetto alle festività del 2009. Ottima la performance dello spumante: stappate 95 milioni di bottiglie nazionali (+2,5%)

La crisi scoraggia gli italiani, che riducono le spese per i regali delle feste e tagliano i consumi. Ma alla tavola, nonostante la preoccupazione per le difficoltà economiche, non rinunciano. Per i pranzi e i cenoni di Natale e Capodanno si sono spesi, in cibo, circa 5 miliardi di euro. Lo 0,5% in più rispetto alle festività del 2009. Questo il primo bilancio elaborato della Cia (Confederazione italiana agricoltori), che ha compiuto un'indagine sulla base dell'andamento della compravendita nei vari passaggi della filiera agroalimentare e dei dati relativi al commercio estero.



Ha vinto ancora una volta la tradizione e le preferenze sono andate anche quest'anno per i prodotti alimentari 'made in Italy”. Da parte delle famiglie ci sono state, tuttavia, scelte più oculate. Salmone, ostriche, caviale e frutta esotica ancora una volta con il contagocce, anche se si è registrato un lieve incremento rispetto all'anno scorso. E lo spumante ha trionfato sullo Champagne.

Dall'indagine della Cia emerge che gli italiani, sempre più attenti ai conti, proprio a causa di una precaria situazione economica, hanno indirizzato i loro acquisti verso prodotti enogastronomici più 'abbordabili” sotto l'aspetto economico. Pochi, quindi, i cibi di 'fascia alta”. Si è guardato, invece, molto al prodotto tipico legato al territorio.

Molta attenzione da parte degli italiani è stata rivolta anche ai tantissimi mercatini che sono stati allestiti dagli agricoltori nei giorni delle feste, in particolare nelle zone rurali o nelle aziende agricole (dove si è registrata una crescita delle vendite del 5% rispetto allo scorso anno). Oltre ad acquistare prodotti di qualità, tipici e legati al territorio, si risparmia tra il 10 e il 15%.

è andata molto bene per lo spumante: sono state stappate - afferma la Cia - circa 95 milioni di bottiglie nazionali, con un aumento, in quantità, del 2,5% rispetto al 2009 e con una spesa complessiva di circa 900 milioni di euro (il 2% in più nei confronti delle scorse festività). Le tavole delle feste hanno anche rilanciato il vino made in Italy: più di 85 milioni le bottiglie stappate, oltre il 95% di produzione nazionale. Una salutare 'boccata d'ossigeno” - conclude la Cia - per un settore condizionato ancora da molti problemi, con una flessione dei consumi domestici, sia in volume sia in valore, che ha caratterizzato l'andamento dell'anno appena trascorso.

Fonte: Agi


Articoli correlati:
Natale e Capodanno al ristorante +2,5% grazie alle proposte "anticrisi"
Per le festività spesi 2 miliardi di euro per i prodotti alimentari italiani 'doc”
Tutto pronto per il Cenone In tavola molto Made in Italy
Cenone di San Silvestro Business da 1 miliardo di euro
Il Natale 2010 sarà 'tipico” Sulle tavole i piatti della tradizione

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


natale feste cenone pranzo capodanno tavola ristorazione ospitalità consumi spumante cibo

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®