Feudo Arancio
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 20 febbraio 2020 | aggiornato alle 21:04| 63582 articoli in archivio
Feudo Arancio
Pentole Agnelli

Adrià chiude il suo El Bulli Rinascerà nel 2014 come fondazione

Adrià chiude il suo El Bulli Rinascerà nel 2014 come fondazione
Adrià chiude il suo El Bulli Rinascerà nel 2014 come fondazione
Pubblicato il 29 luglio 2011 | 11:25

Chiude definitivamente “El Bulli”, il celebre ristorante sulla Costa Brava dello chef catalano Ferran Adrià. Il ristorante di Cala Montjoi riapparirà nel 2014 sotto forma di una fondazione a vocazione ecologica, “elBullifoundation”, imperniata sulla ricerca di tecniche culinarie e di sapori nuovi

Ultimo giorno di apertura, oggi 29 luglio, per 'El Bulli”, il celebre ristorante sulla Costa Brava dello chef catalano Ferran Adrià (nella foto). Considerato da alcuni il 'Salvador Dalì della cucina”, da altri invece ritenuto pretenzioso, chiude dopo oltre 20 anni di attività il suo ristorante, giudicato da influenti riviste il migliore del mondo e insignito da anni delle 3 stelle Michelin. Da domani, dunque, non sarà più possibile andare a El Bulli per assaggiare specialità della cucina 'molecolare” come la schiuma di patate, il gelato al parmigiano, il caffè solido. El Bulli, con appena 50 posti a sedere, riceveva milioni di richieste di prenotazione.

Ferran Adrià

Il ristorante di Cala Montjoi, sulla costa catalana a nord di Barcellona, riapparirà nel 2014 sotto forma di una fondazione a vocazione ecologica, imperniata sulla ricerca di tecniche culinarie e di sapori nuovi. La futura 'elBullifoundation” distribuirà ogni anno da 20 a 25 borse di studio per permettere a chef di tutto il mondo di fare pratica con i raffinati cuochi dell'ex ristorante. Le sue idee e le sue scoperte saranno anche condivise su internet.

«El Bulli non chiude, si trasforma», ha spiegato Adrià di recente a un gruppo di studenti di Valencia. Leader indiscusso di El Bulli dal 1987, criticato da alcuni per avere spinto all'estremo le regole della gastronomia con la sua cucina 'destrutturata”, ha saputo fare del mitico ristorante un luogo di eccellenza della cucina mondiale. Oltre due milioni di persone all'anno - giunte da ogni parte del mondo - hanno riservato un tavolo al ristorante: un successo di popolarità che non ha consentito però di evitare perdite pari a mezzo milione di euro all'anno.


Articoli correlati:
Ferran Adrià si da al web El Bulli diventerà una Fondazione
Ristoranti, El Bulli spodestato S.Pellegrino incorona il Noma
Ferran Adrià si prende una pausa Chiude il 'ristorante molecolare”
Striscia la notizia Vs Adrià Secondo round con risposte vaghe
Qualcuno spieghi al piccolo chimico Adrià che il sale non è solo chimica...
Ferran Adrià scivola sulla Texturas Striscia lo boccia in chimica
La magia della cucina fra chimica e sapori

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


ferran adrià cucina molecolare additivi el bulli barcellona costa brava chiusura ristorante spagna Italia a Tavola locali ristorante

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®