Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 23 giugno 2024  | aggiornato alle 06:12 | 106021 articoli pubblicati

Elle & Vire
Siad
Siad

The World’s 50 Best Restaurants: nelle posizioni da 51 a 100 manca l'Italia

In attesa della premiazione dell'evento, che si terrà a Londra il 18 luglio, svelata la parte bassa della prestigiosa classifica. Trèsind Studio di Dubai è la new entry che ha raggiunto il posto più alto

 
05 luglio 2022 | 13:30

The World’s 50 Best Restaurants: nelle posizioni da 51 a 100 manca l'Italia

In attesa della premiazione dell'evento, che si terrà a Londra il 18 luglio, svelata la parte bassa della prestigiosa classifica. Trèsind Studio di Dubai è la new entry che ha raggiunto il posto più alto

05 luglio 2022 | 13:30
 

The World's 50 Best Restaurants, svela la classifica dei migliori ristoranti al mondo del 2022 dalla posizione 51 alla 100, in vista della cerimonia di premiazione che si terrà nella serata di lunedì 18 luglio 2022 a Londra

L'elenco annuale, che questo anno celebra il suo ventesimo anniversario, è stato stilato da una giuria di oltre mille esperti indipendenti che appartengono al mondo della gastronomia, da cuochi e giornalisti di fama internazionale a gastronomi itineranti. L’elenco esteso nasce dallo stesso processo di votazione della lista 1-50 e ha lo scopo di puntare i riflettori su un numero sempre maggiore di realtà dedicate al fine dining in tutto il mondo.

Fra i locali della classifica 51-100, tante new entry, ma spicca l'assenza dell'Italia.

The World’s 50 Best Restaurants: nelle posizioni da 51 a 100 manca l'Italia

Trèsind studio di Dubay, la migliore new entry della classifica 51-100

The World’s 50 best restaurants, la classifica 51-100 in cifre

  • Sono presenti 20 nuovi ristoranti provenienti da 15 paesi differenti, che vanno dal Messico all’Australia;
  • I ristoranti hanno sede in 22 paesi distribuiti su 6 continenti, cui si aggiungono le new entry che hanno sede in Medio Oriente, e che lo scorso anno non erano presenti nell’elenco;
  • 14 ristoranti provengono dall'Asia, 13 dall'Europa, 11 dal Nord America, 2 dal Medio Oriente, 2 dall'Africa, 1 dall'Oceania e 7 dal Sud America;
  • Fanno il loro ingresso rispetto alla classifica 51-100 del 2021, ristoranti provenienti da 5 nuove destinazioni, tra cui Argentina, Cina, Germania, Singapore ed Emirati Arabi Uniti;
  • La new entry che ha raggiunto la posizione più in alta nella lista 51-100 è il ristorante Trèsind Studio a Dubai, Emirati Arabi Uniti, al numero 57 della classifica;

 

Comanda l’Asia con 14 ristoranti

L'Asia vanta ben 14 ristoranti nella classifica di quest'anno dislocati in sette città, tra cui: il Mingles a Seoul (71), il Fu He Hui a Shanghai (64), Neighborhood (76) e Wing (100), entrambi a Hong Kong, più due ristoranti in Giappone: Sazenka (59) e la new entry Sézanne (82). Anche l'India entra in scena con l’Indian Accent a New Delhi che conquista un posto in classifica, salendo alla posizione 92. Dei tre ristoranti di Singapore, Zén (70) e Meta (95) sono i nuovi arrivati e si uniscono all’ormai consolidato Burnt Ends (n.94). Quattro i ristoranti thailandesi, tra cui Le Du (65) e Sühring (66), oltre ai nuovi ingressi del Samrub Samrub Thai (75) e del Raan Jay Fai (85).

51 Alcalde Guadalajara
52 Sud 777 Mexico City
53 D.O.M. São Paulo
54 Lyle's London
55 Azurmendi Larrabetzu
56 La Colombe Cape Town
57 Trèsind Studio Dubai
58 Alléno Paris au Pavillon Ledoyen Paris
59 Sazenka Tokyo
60 Rosetta Mexico City
61 La Grenouillère La Madelaine-sous-Montreuil
62 Ernst Berlin
63 Chef's Table at Brooklyn Fare New York
64 Fu He Hui Shanghai
65 Le Du Bangkok
66 Sühring Bangkok
67 Evvai São Paulo
68 Kjolle Lima
69 Cosme New York
70 Zén Singapore
71 Mingles Seoul
72 Atelier Crenn San Francisco
73 Kol London
74 Blue Hill at Stone Barns Pocantico Hills
75 Samrub Samrub Thai Bangkok
76 Neighborhood Hong Kong
77 Table by Bruno Verjus Paris
78 Lasai Rio de Janeiro
79 Estela New York
80 AM par Alexandre Mazzia Marseille
81 Brat London
82 Sézanne Tokyo
83 El Chato Bogotá
84 Gimlet at Cavendish House Melbourne
85 Raan Jay Fai Bangkok
86 Mikla Istanbul
87 Orfali Bros Bistro Dubai
88 Mishiguene Buenos Aires
89 Máximo Bistrot Mexico City
90 Wolfgat Paternoster
91 Oriole Chicago
92 Indian Accent New Delhi
93 Hertog Jan at Botanic Sanctuary Antwerp
94 Burnt Ends Singapore
95 Meta Singapore
96 Maní São Paulo
97 Benu San Francisco
98 Tantris Munich
99 Flocons de Sel Megève
100 Wing Hong Kong

La miglior new entry è Trèsind Studio

Tanti i ristoranti nella lista 2022 che provengono da nuove aree geografiche, a partire dagli Emirati Arabi Uniti con due new entry: Trèsind Studio (57) e Orfali Bros Bistro (87), entrambi a Dubai. Tra i nuovi ingressi in classifica sono presenti due ristoranti provenienti da Città del Messico: Rosetta (60) e Máximo Bistrot (89), oltre all’Evvai (67) che ha sede a San Paolo, Brasile, il Kol (73) a Londra e tre ristoranti francesi: Table di Bruno Verjus (77) a Parigi, AM par Alexandre Mazzia (80) a Marsiglia e Flocons de Sel (99) a Megève. Tra le new entry 2022 anche il Gimlet alla Cavendish House (84) a Melbourne, il Mishiguene (88) a Buenos Aires, l’Oriole (91) a Chicago e l’Hertog Jan al Botanic Sanctuary (93) ad Anversa.

«Con i ristoranti distribuiti sui sei continenti, quest'anno la classifica 51-100 contempla una varietà di destinazioni più ampia che mai», commenta William Drew, direttore dei contenuti di The World's 50 Best Restaurants. «Siamo entusiasti di avere 20 ristoranti che fanno il loro ingresso per la prima volta. Un numero importante che merita di essere sottolineato, mentre il mondo della gastronomia è impegnato a fronteggiare le enormi sfide scaturite dalla pandemia. Non vediamo l'ora di condividere le celebrazioni della cerimonia di premiazione il prossimo 18 luglio a Londra».

Il sistema di votazione

La classifica di The World's 50 Best Restaurants 2022 è votata da più di 1.000 esperti internazionali dell’industria della ristorazione e da esperti gourmet itineranti che compongono la The World's 50 Best Restaurants Academy. Con un’eguale presenza di donne e uomini, l’Academy comprende 27 regioni diverse in tutto il mondo, ognuna delle quali conta 40 membri incluso un presidente. Nessuno sponsor legato all’evento interferisce sul processo di votazione.

La società di consulenza Deloitte verifica in modo indipendente la classifica di The World's 50 Best Restaurants, compresa la lista 51-100. Tale analisi garantisce l'integrità e l'autenticità del processo di voto e dei risultati svelati.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Siad

Siad
Martini Frozen

Longarone Fiere
Siggi