Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 25 febbraio 2024  | aggiornato alle 16:17 | 103385 articoli pubblicati

Cucina da Papi, alla tavola di Giovanni XXIII e Paolo VI

In occasione di Bergamo e Brescia Capitale italiana della Cultura 2023 si terrà un convegno il 28 aprile sul tema dei: Campioni della Pittura fra Brescia e Bergamo - e la cucina dei due Papi nel ventennio del cambiamento

di Renato Andreolassi
 
14 marzo 2023 | 16:03

Cucina da Papi, alla tavola di Giovanni XXIII e Paolo VI

In occasione di Bergamo e Brescia Capitale italiana della Cultura 2023 si terrà un convegno il 28 aprile sul tema dei: Campioni della Pittura fra Brescia e Bergamo - e la cucina dei due Papi nel ventennio del cambiamento

di Renato Andreolassi
14 marzo 2023 | 16:03
 

«Bergamo e Brescia sono Capitale italiana della Cultura 2023, ma anche patria di due Papi, Giovanni XXIII e Paolo VI, che hanno fatto la storia della Chiesa nel secolo scorso». Lo ricorda Giuseppe Masserdotti, responsabile della delegazione di Brescia dell'Accademia italiana della Cucina. «Abbiamo così deciso - annuncia - di organizzare un convegno il 28 aprile sul tema dei: ''Campioni della Pittura fra Brescia e Bergamo - e la cucina dei due Papi nel ventennio del cambiamento (1958-1978)''».

Cucina da papi alla tavola di Giovanni XXIII e Paolo VI

Paolo VI e Giovanni XXIII

Occasione anche per ricordare piatti della tradizione rurale

«Sarà l'occasione - continua Masserdotti - per ricordare due figure emblematiche e affascinanti delle nostre terre che hanno saputo guidare la Chiesa attraverso momenti delicati e non privi di contestazioni: dal Concilio, ai movimenti del 68 fino al tragico periodo del terrorismo. Figure e Santi dell'epoca moderna. Cogliamo così l'occasione anche per ricordare i piatti semplici e forti della nostra tradizione rurale».

Tra arte e cibo

E allora Masserdotti ha ben pensato di parlare di arte con la grande mostra allestita a palazzo Martinengo-Lotto, Romanino, Moretto e Ceruti - là dove (fra un capolavoro e l'altro) ci si soffermerà sul desco, con una relazione del professor Ballerini seguendo il filo delle pietanze tipiche: dallo spiedo ai casoncelli uniti dalla polenta. Storia e tradizione dei Mille e della Leonessa. Città di recente colpite dal dolore e dai lutti della pandemia.

In ricordo dei morti di Covid

E sabato prossimo , in ricordo dei morti del Covid, si terrà un originale concerto dei 448 campanili delle due Diocesi a cui seguiranno , per sei mesi, dibattiti, spettacoli e incontri conviviali nei comuni delle Terre di Mezzo, lungo il fiume Oglio.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Giordana Talamona
Italmill
ROS

Giordana Talamona
Italmill

ROS
Ristorexpo
Horeca Expoforum