Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 17 luglio 2024  | aggiornato alle 17:52 | 106523 articoli pubblicati

Bufala Campana
Bufala Campana

Balneari, chiesta una circolare per bloccare le concessioni durante la mappatura

La richiesta del Sindacato italiano balneari (Sib) mira ad evitare l'avvio delle procedure di gara per le concessioni vigenti durante questa fase cruciale di valutazione. Il prossimo incontro sarà il 20 luglio

di Nicholas Reitano
Redattore
 
04 luglio 2023 | 16:10

Balneari, chiesta una circolare per bloccare le concessioni durante la mappatura

La richiesta del Sindacato italiano balneari (Sib) mira ad evitare l'avvio delle procedure di gara per le concessioni vigenti durante questa fase cruciale di valutazione. Il prossimo incontro sarà il 20 luglio

di Nicholas Reitano
Redattore
04 luglio 2023 | 16:10
 

Subito dopo l'incontro tra le associazioni dei balneari nazionali tenutosi a Palazzo Chigi, la Giunta nazionale, allargata ai presidenti regionali, si è riunita per esaminare la questione delle concessioni. Durante il tavolo tecnico, che ha avuto luogo presso la presidenza del Consiglio dei ministri, sono stati analizzati i primi dati riguardanti le concessioni demaniali marittime, confermando quanto sostenuto da tempo dall'organizzazione di categoria: è possibile favorire l'emergere di nuove aziende senza sostituire i titolari di quelle già operanti. L'importante lavoro di raccolta e analisi dei dati procede speditamente, con il prossimo incontro fissato per il 20 luglio. In questo contesto, il Sindacato italiano balneari (Sib), guidato dal presidente Antonio Capacchione, ha sollecitato l'emanazione di una circolare alle Autorità concedenti. Tale richiesta mira ad evitare l'avvio delle procedure di gara per le concessioni vigenti durante questa fase cruciale di valutazione.

Balneari, chiesta una circolare per bloccare le concessioni durante la mappatura

Balneari, richiesta una circolare per sospendere le concessioni durante la mappatura

Stabilire le modalità di affidamento delle concessioni balneari è di competenza esclusiva dello Stato 

Il Sib ha altresì richiamato l'attenzione sulla sentenza emessa dalla Corte di giustizia dell'Unione europea lo scorso 20 aprile. Secondo tale pronuncia, il presupposto per l'applicazione della direttiva Bolkestein è la scarsità della risorsa. Inoltre, la Corte costituzionale ha dichiarato più volte che è competenza esclusiva dello Stato stabilire le modalità di affidamento delle concessioni demaniali marittime.

Il Sib mira a tutelare l'attività balneare e a garantire una gestione oculata delle concessioni

In questo contesto, la richiesta del Sib mira a tutelare l'attività balneare e a garantire una gestione oculata delle concessioni balneari, nel rispetto delle normative vigenti. Il settore si dimostra propenso all'accoglienza di nuove realtà imprenditoriali, offrendo opportunità senza arrecare pregiudizio agli attuali concessionari. La circolare sollecitata potrebbe fornire una chiara direttiva alle autorità concedenti, evitando l'avvio di procedure di gara che potrebbero compromettere il processo in corso. L'evolversi di questa situazione sarà oggetto di ulteriori approfondimenti nel prossimo incontro, in cui si auspica che vengano prese decisioni in grado di promuovere lo sviluppo del settore balneare nel rispetto dei principi stabiliti dalla legislazione nazionale ed europea.

Rustignoli (Fiba Confesercenti): «La strada tracciata dal Governo è quella giusta»

Per Maurizio Rustignoli, presidente di Fiba Confesercenti, è stato «un tavolo tecnico proficuo, la strada tracciata dal Governo è quella giusta. Il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha fornito i primi interessanti dati grezzi, che andranno successivamente verificati ed analizzati, per fare chiarezza e stabilire i criteri sulla scarsità o meno della risorsa. Un confronto importante fra le associazioni di categoria ed i ministeri competenti: il prossimo appuntamento è fissato per il 20 luglio per proseguire nell'analisi della mappatura del demanio marittimo».

Dolcevita

Inoltre, «è stato chiesto alle regioni di procurare nel più breve tempo possibile i dati che fanno riferimento alla mappatura lacuale e fluviale. Qualsiasi conclusione sulle concessioni balneari è, al momento, assolutamente prematura. Auspichiamo, perciò, di proseguire lungo un percorso che vada, con attenzione, a raccogliere e valutare con obiettività i dati a disposizione per procedere, infine, ad una diversa applicazione della direttiva Bolkestein sul riordino delle concessioni».

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Prugne della California
Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
Grana Padano
Consorzio Barbera Asti

Prugne della California
Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
Grana Padano

Consorzio Barbera Asti
Debic
Longarone Fiere