Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 18 maggio 2024  | aggiornato alle 11:36 | 105265 articoli pubblicati

Roero
Salomon FoodWorld
Roero

Svolta in Corea del Sud: bandito ufficialmente il consumo di carne di cane

Decisione storica in Corea del Sud: allevamento, vendita e macellazione dei cani punibili fino a tre anni di carcere o sanzionati con una multa di circa 21mila euro. La legge in vigore dopo una transizione di 3 anni

 
09 gennaio 2024 | 11:03

Svolta in Corea del Sud: bandito ufficialmente il consumo di carne di cane

Decisione storica in Corea del Sud: allevamento, vendita e macellazione dei cani punibili fino a tre anni di carcere o sanzionati con una multa di circa 21mila euro. La legge in vigore dopo una transizione di 3 anni

09 gennaio 2024 | 11:03
 

Nel panorama culturale e legislativo della Corea del Sud, una significativa svolta è stata raggiunta con l'approvazione di una legge che vieta l'allevamento, la macellazione e la vendita di cani per il consumo alimentare. La decisione, presa dall'Assemblea nazionale coreana con 208 voti a favore e nessun contrario, è stata salutata come una "rivoluzione culturale" da parte degli attivisti per i diritti degli animali.

Svolta in Corea del Sud: bandito ufficialmente il consumo di carne di cane

Corea del Sud: stop alla produzione, vendita e consumo di carne di cane

Consumo di carne di cane: una tradizione in Corea del Sud

La pratica di allevare, macellare e vendere cani per la loro carne ha radici profonde nella storia della Corea del Sud, ma negli ultimi anni è stata oggetto di crescente critica da parte dell'opinione pubblica e degli attivisti.

Svolta in Corea del Sud: bandito ufficialmente il consumo di carne di cane

Corea del Sud: un banchetto che vende carne di cane

Spesso etichettata come "motivo di imbarazzo per il Paese", questa tradizione è ora destinata a essere sostituita da un nuovo corso, guidato dalla consapevolezza del benessere animale.

Basta alla produzione e consumo di carne di cane, ma tra tre anni

Il divieto, formalizzato per legge, entrerà in vigore dopo un periodo di transizione di tre anni. Questo periodo consentirà agli allevatori e ai commercianti di adattarsi alle nuove normative, cercando alternative economiche e sostenibili. Le sanzioni previste per coloro che violano la legge sono notevoli e dimostrano l'attenzione crescente verso la protezione degli animali. Chiunque si dedichi ancora all'allevamento, alla vendita o alla macellazione di cani potrebbe affrontare fino a tre anni di carcere o una multa di circa 23mila dollari. Questa decisione rappresenta un passo importante verso la sensibilizzazione riguardo al benessere degli animali e rispecchia un adattamento alle crescenti preoccupazioni etiche globali legate alla produzione e al consumo di carne. 

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Molino Pasini
Valverde
Cosi Com'è
Tinazzi

Molino Pasini
Valverde
Cosi Com'è

Tinazzi
Molino Colombo
Italmill