Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 10 aprile 2020 | aggiornato alle 01:06| 64772 articoli in archivio
HOME     BEVANDE     CAFFÈ
di Vincenzo D’Antonio
Vincenzo D’Antonio
Vincenzo D’Antonio
di Vincenzo D’Antonio

Campajola (La Caffettiera):
«Il caffè? Anche servirlo è arte»

Campajola (La Caffettiera):  
«Il caffè? Anche servirlo è arte»
Campajola (La Caffettiera): «Il caffè? Anche servirlo è arte»
Pubblicato il 25 marzo 2020 | 19:25

Lo storico patron del Gran Caffè di piazza dei Martiri a Napoli parla dell’importanza del servizio, individuandolo come una delle priorità del prossimo futuro per i professionisti del settore .

Prosegue la rubrica “Caro amico ti chatto”, che come abbiamo già avuto modo di spiegare trae spunto dall’incipit de L’anno che verrà di Lucio Dalla (“Caro amico ti scrivo”). La chiacchierata di oggi è con  Guglielmo Campajola, il patron (de facto) del Gran Caffè La Caffettiera, in piazza dei Martiri a Napoli, il salotto buono della città. La chat si è svolta domenica 22 marzo.

Guglielmo Campajola  - Campajola (La Caffettiera):  «Il caffè? Anche servirlo è arte»
Guglielmo Campajola

V Ciao, caro Guglielmo, domanda forse superflua... dove sei?
G Rigorosamente a casa, sfruttando questo periodo di quarantena a studiare...

V Quindi, constato con lietezza che anche tu stai prendendo questo momento tragico come se ci fossimo scelti un periodo sabbatico.
G Sì, ma sinceramente nell'aria qualcosa si percepiva, la corda si è tesa oltre misura, ma certamente mai pensavo a quanto sta accadendo.

V E cosa stai studiando, caro Guglielmo?
G Mi dedico a letture di filosofi contemporanei quali Nassim Nicholas, Taleb che ha scritto “Il cigno nero”, mai così attuale. Inoltre coltivo lo sviluppo di un mio progetto sull'adorato caffè.

V Eh sì, caro Guglielmo: è l’improbabile che governa la nostra vita piuttosto che il banalmente prevedibile. Ecco, sul caffè mi interessa molto sapere cosa stai facendo. Tu lo sai che non lo dico per piaggeria, io reputo il tuo caffè tra, ex-aequo, i migliori tre caffè che si possano degustare a Napoli. Dimmi meglio di cosa si tratta, please!
G Te lo dico ben volentieri. Ho notato da tempo che la formazione sui “caffettieri” è molto approssimativa, si concentra ovviamente sull'arte di saper fare il caffè, ma quasi mai va oltre gli aspetti di personalizzazione e di servizio che devono camminare di pari passo a braccetto.

La Caffettiera è uno storico caffè di Napoli - Campajola (La Caffettiera):  «Il caffè? Anche servirlo è arte»
La Caffettiera è uno storico caffè di Napoli

V Quindi nell'ambito delle 5 M del caffè ti stai focalizzando sull'evoluzione della M di Mano, la Mano del Caffettiere? Diciamo quali sono le altre 4 M: Miscela, Macinatura, Macchina, Manutenzione.
G Sì, esatto. Sto focalizzando le mie attenzioni sull'arte di servire, proporre e coccolare il cliente. Oggi non possiamo presentarci in modo generalista, oggi non esiste “la clientela”, oggi esistono persone che sono “clienti” l’uno differente dagli altri. E quindi occorre conoscere e suggerire, nell’arco della giornata anche miscele diverse, individuando di volta in volta le più appropriate. Aggiungi a ciò il particolare non trascurabile costituito dagli aspetti di servizio: garbo e pulizia, innanzitutto e soprattutto.

V Sono pienamente d'accordo con te. Provo a dirla così e mi dici se ne convieni: "a quel bar, quello lì, ci vado perché il caffè è molto buono, e poi ci torno perché il servizio è adeguato e soddisfacente, altrimenti non ci tornerei".
G Certo, ma a quel bar ci vado anche perché è capace di offrirmi professionalmente varietà di scelte, e quindi esperienze e conforto.

V  Insomma un continuo momento esperienziale piuttosto che qualche grammo di liquido nero bollente.
G Si, il prossimo futuro non ci permetterà di ritornare ad essere gli stessi, ma pretenderà nuove sfide.

V Per prossimo futuro intendi quando ne usciremo da questa tragedia. Tu, realisticamente, quando pensi di riaprire La Caffettiera a Piazza dei Martiri?
G Il prossimo futuro è una locuzione temporale che non ha, per definizione, un momento preciso. L'importante è essere pronti. In questo periodo inoltre sto valutando tutti gli errori commessi. Il pensiero va alla realizzazione di un locale virtuoso, e quindi poco inquinante, capace di fare riciclo e di cambiare strategie di acquisto e di smaltimento.

V Imparare dagli errori: che grande forza! Ma ricordo bene che da poco, con suggello anche formale, hai voluto cedere la titolarità del tuo locale ad uno dei tuoi figli?
G Siamo in quella fase di "passaggio assistito" come è naturale che sia.

V Senza traumi e con un tuo retro passo a quale mansione?
G Senza trauma alcuno. Il mio è e sarà un apporto di controller. Sono convinto che un’esperienza "anziana" sia un valore da preservare.

V Sì, Guglielmo caro, quando l'esperienza non è gabbia, è trampolino. E a Roma come va?
G A Roma dove in Piazza di Pietra, a ridosso di Palazzo Chigi è presente l'altro esercizio, si riflette in modo amplificato la dimensione del dramma in corso.

V Quindi se Roma piange, Napoli non ride. Comunque, fuor di metafora, è Roma a passarsela peggio di Napoli?
G La dimensione turistica è certamente più evidente ed è questo uno dei mercati che al momento è saltato completamente. Alle riaperture ci troveremo i clienti del posto, non certo i turisti, almeno per un po’.

V Giusto, è vero. Torniamo al tuo locale di Napoli, notoriamente frequentato dalla "Napoli bene", dai VIP di passaggio, insomma da quella che definiremmo "la bella gente". Quando costoro torneranno a frequentare La Caffettiera, secondo te, quali cambiamenti si aspettano oppure penseranno che il valore consista nel lasciare tutto immutato ?
G Ripartiamo dal volere e sapere rappresentare una maggiore attività di salubrità ambientale fornendo anche un tipo di somministrazione diversa e più cautelata.

V Secondo me, dimmi come la pensi, per la prima volta capiterà che l'igiene da praticare diviene per il cliente non solo un suo diritto ma anche un suo dovere sociale.
G Parlare di pratica dell'igiene non deve dare l'impressione che sino ad oggi questa non sia stata perseguita,  ma margini di incremento certamente ci sono, e questi devono essere comunicati chiaramente ai nostri clienti. Applicheremo ogni azione necessaria a rendere percepibile la sicurezza nella frequentazione del locale. Questa tragedia, caro Vincenzo, ci ha colti nel mentre stavamo accingendoci ad attuare sforzi di trasformazione e di rinnovamento che, beninteso, non si bloccheranno. La Caffettiera, rinnovandosi, si presenterà certamente pronta ad affrontare questo cigno nero.

V Facciamo una simulazione di quelle che, ahinoi lo sappiamo già, ci farà venire acquolina. Dunque, sono esattamente le 10:12, ed è domenica. Sto arrivando in questo istante a Piazza dei Martiri. Ti vedo, come sovente accade, ad uno dei primi tavoli del dehor e tu mi inviti al tuo tavolo. Ecco, cosa ci prendiamo ?
G Ritorneremo a sorbire il nostro caffè servito con tutte le premesse che ti ho citato. In squadra di recente abbiamo immesso una giovane promessa femminile che è patita di caffè quanto me. Come vedi, caro Vincenzo, di sorprese ne stiamo preparando diverse

V Ed io non vedo l'ora di scoprirle, caro Guglielmo.
G Non sono mai stato fatalista, ma vedrai tutto passerà e dipenderà soltanto dalla nostra volontà, dalla nostra caparbietà a cui affianchiamo l’amore per quello che facciamo, a metterci sul cammino felice. A presto rivederci, caro Vincenzo. Ciao!

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


caffè coffee gran caffe la caffettiera napoli servizio tazzina chat chiacchierata coronavirus virus bar horeca Guglielmo Campajola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®