Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 25 febbraio 2024  | aggiornato alle 15:15 | 103385 articoli pubblicati

Nuova vita per il ristorante “Alfredo” Piatti innovativi e profumi di spezie

Tradizione, ricerca e sperimentazione sono le carte vincenti del nuovo ristorante “Alfredo since 1964”, a Milano, dove i piatti più classici si mischiano con sapori e accostamenti innovati, frutto di ricerca e passione

di Luana Locatelli
 
09 giugno 2016 | 10:32

Nuova vita per il ristorante “Alfredo” Piatti innovativi e profumi di spezie

Tradizione, ricerca e sperimentazione sono le carte vincenti del nuovo ristorante “Alfredo since 1964”, a Milano, dove i piatti più classici si mischiano con sapori e accostamenti innovati, frutto di ricerca e passione

di Luana Locatelli
09 giugno 2016 | 10:32
 

Un pezzo di storia della ristorazione milanese; questo è stato il “Ristorante Alfredo Gran San Bernardo”, fondato da Alfredo Valli nel 1964. Oggi quel ristorante splende di una nuova luce e diventa “Alfredo since 1964”, con tanta riconoscenza per il successo del passato, ma con la volontà di fare emergere una nuova personalità gastronomica. Una vera sfida quella intrapresa da Paolo Annoni, il titolare, che mantiene vivo il ricordo di Alfredo con i suoi racconti, con una fotografia storica e con un menu che conserva alcuni piatti, tra i più rappresentativi della sua cucina.



Così nel menu alla carta si trovano i “Piatti della memoria”, come i Mondeghini, il Risotto alla milanese con ossobuco, l’Orecchio d’elefante, i Milanesini con crema alla barbajada. Per chi invece vuole dedicarsi alla scoperta di sapori nuovi di certo non manca la creatività. La cucina, diretta dallo chef Mehdi El Omari (nella foto), giovanissimo ma competente e appassionato, è una contaminazione di sapori tipicamente italiani e richiami etnici. Le origini marocchine dello chef si percepiscono prima alla vista, notevoli i giochi cromatici dei piatti, come per gli Gnocchi di patate viola con gambero scottato aria di pomodoro e salsa allo zafferano, e poi al palato, quando nella Guancetta di vitello cotta a bassa temperatura con prugne al miele panate nel sesamo e mandorle tostate si incontrano note inconfondibili di spezie come zenzero, la cannella.

Gnocchi di patate viola con gambero scottato aria di pomodoro e salsa allo zafferano
Gnocchi di patate viola con gambero scottato aria di pomodoro e salsa allo zafferano

«Ho iniziato a cucinare da quando avevo 3 anni - racconta lo chef - è una passione che mi ha trasmesso mio padre. La passione e la formazione sul campo mi hanno portato qui. Ho avuto la fortuna di lavorare con professionisti che mi hanno insegnato molto, come Chicco Coria che mi ha fatto fare passi da gigante, ma il segreto è non smettere mai di studiare e fare ricerche, spesso mi trovo la notte a studiare».

«Quando il cliente mangia un mio piatto - continua Mehdi El Omari - deve percepire un po' di me, un po' di Milano, un po' della mia terra. In un piatto ci vuole la firma dello chef, il piatto lo spiego, ma deve caratterizzarmi e deve emozionare. Essere un cuoco e agire sul palato di una persona è un privilegio, perché suscita ricordi e sensazioni».

Mehdi El Omari
Mehdi El Omari

Al nuovo ristorante “Alfredo” non manca di certo la personalità, la si avverte dal momento in cui si entra nel locale e ci si sente subito a proprio agio. Qui il cliente si sente come a casa propria, ma viene coccolato, e finisce per emozionarsi. Perché i piatti di Mehdi El Omari trasmettono ricordi e piacevoli sensazioni, non solo alla vista, al palato e all’olfatto ma anche all’udito. In un dolce si racchiude tutto il suo carattere, il Semifreddo al mango pistilli di zafferano e briciole d’oro, ha un tocco personale e “magico”, che non sveliamo affinché il momento del primo assaggio sarà unico.


Alfredo since 1964
via Giuseppe Antonio Borgese 14 - 20154 Milano
Tel 0233607466 - 3668212900
www.alfredosince1964.com
info@alfredosince1964.com

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Siad

Siggi
Delyce
Ristorexpo