Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 20 giugno 2024  | aggiornato alle 15:06 | 105981 articoli pubblicati

Elle & Vire
Rational
Rational

Estate in montagna? Al Gnollhof di Chiusa, hotel dal 1888 al confine con il bosco

Ci troviamo nel minuscolo paesino di Gudon, 500 anime, nei pressi di Chiusa (Bz), uno dei borghi più belli d’Italia: 54 camere immerse nei soli rumori della natura, spa Comfort Zone e prelibatezze altoatesine

 
11 maggio 2023 | 12:18

Estate in montagna? Al Gnollhof di Chiusa, hotel dal 1888 al confine con il bosco

Ci troviamo nel minuscolo paesino di Gudon, 500 anime, nei pressi di Chiusa (Bz), uno dei borghi più belli d’Italia: 54 camere immerse nei soli rumori della natura, spa Comfort Zone e prelibatezze altoatesine

11 maggio 2023 | 12:18
 

Se per quest’estate il tuo mantra sarà staccare la spina, abbiamo l’indirizzo giusto per te: l’hotel Gnollhof, situato a 1.160 sopra il livello del mare, a pochi minuti dal borgo di Chiusa (Bz), che grazie all’infinita bellezza del paesaggio e dei boschi intonsi che lo circondano, fin dal 1888 rappresenta la meta d'elezione dei bon vivant che ambiscono a immergersi nella purezza della natura, rigenerare i sensi e l’anima in una Spa dal panorama assoluto e gustare sapori e aromi autentici del territorio. Qui, la password è una sola: rallentare.

Qui, ci si immerge a 360 gradi nel fascino della montagna, in estate. Con il suo verde luminoso e acceso, le fioriture variopinte e l’aria pura, il paesaggio si trasforma in un parco giochi “naturale”, tutto da scoprire, per ritrovare la piena essenza di sé, dedicandosi alle proprie passioni: camminare tra gli abeti, andare in bicicletta, contemplare vette e cielo, meditare nella natura, giocare a tennis nel bosco, godersi il relax della spa e l’azzurro delle piscine.

Estate in montagna? Al Gnollhof di Chiusa, hotel dal 1888 al confine con il bosco

Gnollhof, la piscina panoramica vista bosco

Gnollhof, punto di partenza per meravigliose escursioni

E lasciarsi guidare dal proprio istinto nel panorama disegnato dal verde dei boschi e dei prati, dalle Dolomiti e dalla Valle Isarco, che dal Gnollhof non si perdono mai d’occhio, complici anche le meravigliose vetrate a tutt'altezza che caratterizzano la struttura e permettono dunque di godersi la vista sulla natura circostante da ogni angolo dell’hotel. «Siamo in una posizione centrale per molte escursioni perché siamo in mezzo alla Valle di Isarco, alla Val Gardena e alla Val di Funes. In mezz’ora puoi andare ovunque. Ci sono diversi posti molti belli che si possono raggiungere da qui» racconta Margit Verginer, insieme al fratello proprietaria di Gnollhof.

Gli appassionati di escursionismo che desiderano immergersi nella natura possono sfruttare i numerosi sentieri che dalla struttura portano a diverse malghe e rifugi alpini e salgono dolcemente in quota, che si intersecano con quelli da percorrere in bicicletta, anche elettrica, per ampliare il ventaglio di esperienze outdoor. Dal rifugio di Santa Croce di Lazfons, la più alta meta di pellegrinaggio in Europa, al lago di Rodella, con l’omonimo rifugio con vista mozzafiato. Chi lo desidera può sfruttare la professionalità delle guide escursionistiche per addentrarsi alla scoperta del cuore delle Dolomiti, zaino in spalla e scarpe da trekking ai piedi.

L'Hotel Gnollhof ha già aperto per la stagione estiva e Margit Verginer ci racconta che le prospettive sono ottime. «Abbiamo tanti clienti fissi che tornano ogni anno. Arrivano soprattutto dalla Germania, dall'Italia e dal Belgio, maggiormente in agosto. Il rapporto fra italiani e stranieri è del cinquanta e cinquanta»

Gnollhof, un nido esclusivo con 54 camere e suite

L’interior contemporaneo del Gnollhof, dall’ampio respiro, è un nido esclusivo che comprende 54 camere e suite super-panoramiche: una location pensata per rigenerarsi e riconciliarsi con sé stessi. I servizi proposti dall’hotel, del resto, sono tarati su misura per soddisfare anche le richieste degli ospiti più esigenti. Invitano a ritagliarsi del prezioso tempo per sé le terrazze, gli infiniti spazi relax, le piscine riscaldate di cui una panoramica esterna a sfioro, una interna e una nel giardino, la sauna panoramica finlandese e alle erbe, il Vitarium, il bagno turco classico e ai sali marini, il campo da tennis immerso nel bosco di abeti rossi.

Gnollhof, la spa firmata Comfort Zone

La Spa del Gnollhof, in questo contesto speciale, è un piccolo gioiello: i trattamenti sono firmati Comfort Zone, brand italiano presente nelle migliori Spa del mondo, che propone prodotti viso e corpo particolarmente ricchi di eccipienti naturali, creati con formule sostenibili, efficaci e sensorialmente raffinate.

Estate in montagna? Al Gnollhof di Chiusa, hotel dal 1888 al confine con il bosco

Alla spa dello Gnollhof i trattamenti benessere di Comfort Zone

Cucina tipica e vini altoatesini al Gnollhof

Per completare l’esperienza multisensoriale di una vacanza estiva al Gnollhof, l’appuntamento è a tavola con i sapori e i vini altoatesini, esaltati dalla cucina creativa ma attenta alla tradizione, che esalta in modo magistrale i sapori autentici del territorio, dal piatto al bicchiere. Per Margit Verginer il territorio ha un ruolo fondamentale nella proposta del ristorante: «Per noi è molto importante, abbiamo tante cose del territorio. Per esempio il miele, il pane, le marmellate, i vini, i succhi di mele, la carne, il latte e i formaggi, tutto è locale. Anche il vino è molto importante. Mio marito ha una cantina che fa parte dell’albergo. Si trova vicino a Bressanone, a Taschlerhof. D'altronde, la valle Isarco è molto famosa per i vini bianchi».

Gnollhof, le nuove formule pre check-in e extended check-out

Per godere a pieno il proprio soggiorno estivo a base di natura, quiete e benessere al Gnollhof, sono state introdotte delle nuove formule per permettere agli ospiti di sfruttare ogni minuto della loro vacanza. Dal momento che il check-in avviene solitamente nel primo pomeriggio, chi desidera arrivare all’hotel già dalle prime ore del mattino potrà usufruire del nuovo servizio di pre check-in (a pagamento): alla reception verrà consegnata una borsa wellness completa di accappatoio, telo e ciabattine, con la possibilità di accedere immediatamente alle aree benessere, alla spa, alle saune, al giardino e alle piscine e, come se non bastasse, attingere al ricco buffet di mezzogiorno in hotel. Stesso discorso per chi desidera prolungare la vacanza durante l’ultimo giorno del proprio soggiorno: con il servizio di extended check-out (a pagamento) ci si potrà fermare al Gnollhof fino al tardo pomeriggio e sfruttare così al massimo la giornata.

Estate in montagna? Al Gnollhof di Chiusa, hotel dal 1888 al confine con il bosco

Margit e Peter Verginer, sorella e fratello, proprietari del Gnollhof

Gnollhof, come raggiungerlo

Facilmente raggiungibile, all’uscita di Chiusa dell’A22 del Brennero si svolta immediatamente a destra per Gudon, un paesino di 500 abitanti a una manciata di chilometri da uno dei borghi più belli d’Italia, la cittadina di Chiusa. Ci si inerpica per 5 chilometri tra boschi e prati e si sbuca in una radura in mezzo ai larici, ai pini, agli abeti secolari: incastonata nel bosco, ecco l’oasi di pace e silenzio che ospita il Gnollhof.

 

Scopri gli altri articoli della rivista sfogliando il nuovo numero di CHECK-IN | clicca qui

 

Hotel Gnollhof
Gudon 81, 39043 Chiusa (Bz)
Tel. 0472 847323

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Italmill
Martini Frozen
Agugiaro e Figna Le 5 Stagioni
Sartori
Siad

Italmill
Martini Frozen
Agugiaro e Figna Le 5 Stagioni

Sartori
Electrolux
Siad