Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 02 marzo 2024  | aggiornato alle 21:10 | 103573 articoli pubblicati

Al Malò: in Franciacorta l’alta cucina incontra la mixology

Un teatro a due piani di sapore e stile, dove l'autenticità della cucina e l'innovazione del cocktail bar si intrecciano in un esclusivo percorso di sapori nel pittoresco cuore di Rovato

di Gabriele Pasca
 
07 luglio 2023 | 15:54

Al Malò: in Franciacorta l’alta cucina incontra la mixology

Un teatro a due piani di sapore e stile, dove l'autenticità della cucina e l'innovazione del cocktail bar si intrecciano in un esclusivo percorso di sapori nel pittoresco cuore di Rovato

di Gabriele Pasca
07 luglio 2023 | 15:54
 

Nella pittoresca cornice di Rovato (Bs), cuore pulsante della Franciacorta, c’è un luogo che ha saputo abbracciare con eleganza il connubio tra cibo e bevande: “Al Maló Cucina&Miscelazione”. Non è semplicemente un ristorante, né un puro cocktail bar. È piuttosto un'esplorazione di sapori guidata dalla complicità di due menti creative. Da un lato, Mauro Zacchetti, chef dall'indole pragmatica. La sua filosofia in cucina è genuina e sincera, improntata sulla ricerca del gusto autentico senza fronzoli inutili. Dall'altro, Lodovico Calabria, barman veterano che vanta un vero e proprio talento nell'arte della miscelazione. La sua passione si traduce in cocktails visivamente accattivanti e dal sapore intrigante, con un'attenzione particolare al divertimento e alla soddisfazione del cliente. Al Maló è dunque il risultato della loro visione condivisa, un luogo dove si intrecciano tradizione e innovazione, gusto e atmosfera.

Al Malò: in Franciacorta l’alta cucina incontra la mixology

La sala del fine dining del Al Maló Cucina&Miscelazione di Rovato (Bs)
 

Al Maló: scenari di accoglienza tra calore e modernità

La fascinazione si sprigiona già dall’ingresso. Attraversare la soglia di Al Malò significa fare un passo in un ambiente che amalgama calore e modernità. Al piano terra, troverete l'anima più effervescente del locale: il cocktail bar. In questa sezione, il glamour non è solo un concetto astratto, ma si concretizza negli arredi che rendono l'ambiente un luogo di incontro affascinante. I toni caldi si mescolano armoniosamente con elementi di design di chiara ispirazione internazionale, creando un contrasto interessante. Qui, i dettagli sottolineano l'intento di creare un'atmosfera accogliente e sofisticata allo stesso tempo. Superate le scale, vi troverete al piano superiore, dove l'atmosfera cambia, lasciando spazio a un'aura di signorile eleganza.Questo è il cuore pulsante della parte gastronomica del locale, il ristorante. Un ambiente che può accogliere 35 coperti, in cui l'eleganza discreta domina. I tavoli in marmo, privi di tovaglie, richiamano un gusto minimalista e sofisticato. Il marmo, con le sue venature, diventa icona di un'estetica pulita, senza tempo, che si sposa alla perfezione con la filosofia di semplicità e autenticità di Mauro Zacchetti. Al Maló si presenta come un teatro a due piani, dove il cibo e i drink recitano la parte principale, supportati da un palcoscenico esteticamente affascinante. I dettagli qui non sono lasciati al caso, ma ogni elemento è studiato per valorizzare l'esperienza complessiva del cliente.

Al Maló: dialogo sincero tra ingredienti e palato

La chiave per comprendere la proposta culinaria di Al Malò sta tutta nell'approccio dello chef Mauro Zacchetti. Sua è la volontà di privilegiare il gusto puro, di ricercarlo con dedizione e presentarlo al cliente in forma essenziale. Zacchetti punta sul fondamentale, evitando eccessi e orpelli superflui. La sua cucina vuole essere diretta, contemporanea, un dialogo sincero tra i prodotti e il palato del commensale. La carta esprime questa filosofia con un assortimento di piatti abbastanza contenuto, che fa però largo uso di ingredienti freschi e stagionali, tra cui spiccano i pesci di lago e di acqua salata, e per la carne, il quinto quarto. A primo impatto, il menu potrebbe sembrare limitato, ma ciascuna proposta rappresenta un'esperienza intensa e accuratamente calibrata.

 

Per chi preferisce una via guidata attraverso la cucina di Zacchetti, sono proposti tre percorsi degustazione. L'assaggio vegetale, ad esempio, è un percorso in cinque tappe attraverso i sapori del mondo vegetale. "Secondo Voi" permette di assaggiare cinque piatti in porzioni ridotte, mentre "A Mano Libera" offre un percorso di otto portate che rappresenta la visione più completa della cucina di Zacchetti. Un’attenzione particolare è rivolta ai wine lover, con una lista di vini interessante e una proposta di percorsi degustazione.

Al Malò: la carta dei sapori, un viaggio tra i piatti

Il menu merita un'analisi più approfondita per cogliere le sfumature che contraddistinguono la cucina di Zacchetti. Iniziamo con il segmento “Vegetali”, dove la “Tartare di barbabietola” si distingue per la sua composizione audace. La barbabietola rossa, combinata con nocciole, olio alle erbe, aceto di riso e fumo, crea un piatto vegetale che cattura l'essenza autentica della terra in un insieme gustativo intenso e stratificato. Passando alle proposte di "Pasta, Riso e Cereali", il "Bottone allo Spiedo Bresciano" offre una raffinata reinterpretazione del classico, dove il fondo di cottura al burro affumicato e salvia fritta si fondono in un equilibrio di sapore sapientemente modulato. Il segmento “Pesci e Molluschi” è un omaggio all'ecosistema marino, e la “Ricciola di Fondale” è un esempio fulgido. Lo chef Zacchetti abbinamenti riservati alla parmigiana di melanzane croccante e all'acqua di vongole alle erbe, offrendo una composizione che risalta la ricciola sia in termini di texture che di sapore. Nel capitolo delle “Carni”, il “Carré di Agnello” è un virtuoso esercizio di equilibrio e contrasti. Cotto rosa al bbq, il carré viene servito con patate confit, scalogno e curry Tandoori Masala, creando un connubio di sapori in cui nessun elemento prevarica l'altro, ma si fondono in un insieme armonico.

Al Malò: una miscelazione orientata al gusto e al divertimento

Il processo di miscelazione qui si svolge con una filosofia ben definita, radicata in tre concetti: essenzialità, coinvolgimento e intensità dei sapori. L'essenzialità è la linea guida per la selezione degli ingredienti. Non è la corsa all'ingrediente esotico a definire la bontà di un cocktail, ma la capacità di combinare componenti selezionati per esprimere al meglio la loro essenza. Ciò risulta in un equilibrio di sapori percepibile a ogni sorso. Il coinvolgimento deriva dall'idea che i cocktail non siano solo un complemento del pasto, ma una vera e propria esperienza. Questo significa che ogni drink è progettato per stimolare il senso del gusto, oltre ad essere un piacevole intermezzo nella sequenza del pasto. L'intensità dei sapori è il fulcro della creazione di ogni cocktail. Il processo di creazione non inizia dall'ingrediente alcolico, ma dall'immaginazione del sapore finale. Questo approccio consente di costruire ogni drink attorno a un nucleo di gusto desiderato, creando un'esperienza sensoriale indimenticabile. La filosofia di miscelazione del ristorante Al Maló rappresenta una chiara testimonianza dell’impegno nell'offrire un'esperienza completa e coinvolgente ai loro ospiti, in cui cibo e bevande si fondono in un perfetto equilibrio di sapori.

Al Maló: sintesi innovativa di tradizione e contemporaneità

 Al Maló rappresenta una proposta ristorativa moderna e d'ispirazione internazionale, che riesce a sintetizzare in modo innovativo le tradizioni della cucina italiana e la ricerca di nuove tendenze nel mondo della gastronomia. La sua identità è caratterizzata dall'essenzialità, dalla contemporaneità e da un'attenta selezione di ingredienti di alta qualità, che viene espressa in un menù snello e ben strutturato, capace di soddisfare diverse esigenze e preferenze. Il ristorante si distingue anche per la sua proposta di miscelazione, che, grazie a un approccio creativo e orientato al gusto, arricchisce l'esperienza culinaria con una gamma di cocktail attentamente studiati e sapientemente realizzati. La sua proposta è capace di coinvolgere il palato degli ospiti in un percorso di sapori attentamente studiati e confezionati con abilità e passione. Il tutto avvolto da un'atmosfera raffinata e accogliente, che fa di una visita al ristorante un'esperienza in cui cibo e bevande si fondono in un'armonia di gusto e stile.

Al Maló Cucina e Miscelazione
Piazza Cavour 28/29 - 25038 Rovato (Bs)
Tel 030 5357565

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Notte Rossa
Molino Grassi
Union Camere

Prugne della California
Tipicità