Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 12 aprile 2024  | aggiornato alle 16:40 | 104552 articoli pubblicati

Casa Bro a Rivarolo Canavese: il ritorno a… casa dei due fratelli Bronzino

Andrea e Stefano Bronzino, da sempre nella ristorazione, hanno aperto Casa Bro, realizzando il sogno del padre, ovvero quello di avere il loro locale proprio nella cittadina canavesana. Piatti ricchi di personalità

di Piera Genta
 
03 aprile 2024 | 11:38

Casa Bro a Rivarolo Canavese: il ritorno a… casa dei due fratelli Bronzino

Andrea e Stefano Bronzino, da sempre nella ristorazione, hanno aperto Casa Bro, realizzando il sogno del padre, ovvero quello di avere il loro locale proprio nella cittadina canavesana. Piatti ricchi di personalità

di Piera Genta
03 aprile 2024 | 11:38
 

A Rivarolo Canavese, alle porte di Torino, i fratelli Andrea e Stefano Bronzino, da sempre nella ristorazione, hanno aperto Casa Bro, realizzando il sogno del padre, ovvero quello di avere il loro locale proprio nella cittadina canavesana. Nel locale rimane il ricordo del padre, nel logo e nel quadro che diventa copertina del menu ed elemento decorativo a perenne firma di chi non c’è più.

Casa Bro, il ritorno a casa di due fratelli

Dopo una fase iniziale Andrea è tornato ad occuparsi del Restaurant Relais presso il Romantic Hotel Furno di San Francesco al Campo, mentre Stefano aiutato da Paolo Marchiaro in cucina e Milena Richiardi in sala si occupa di Casa Bro.

Piacevole l’ambiente, al piano terra sala luminosissima, con ampie vetrate con l’affaccio su un piccolo giardino interno; al piano superiore altri due ambienti con alle pareti i quadri di un artista emergente, Gabriele Doglietto, autodidatta, anche lui lavora in un locale della zona del Canavese. Tutte le opere sono ovviamente in vendita! Cura anche nella scelta dell’arredo tavola con fantastici bicchieri colorati, unici di vetro di Murano.

Cosa si mangia da Casa Bro

Andiamo alla cucina: i piatti sono sicuramente ricchi di personalità, non tradiscono la tradizione e la conoscenza delle tecniche, ma la raccontano prelevando spunti ed ingredienti dalla cucina giapponese. Cura dei dettagli e negli accostamenti dei sapori, ogni piatto riporta un ottimo livello di attenzione nella preparazione.

Tra i loro “apribocca’ un piacevole fagottino ripieno di cipolle caramellate. Interessante per la perfetta cottura la Cervella fritta, carpaccio di Baccalà, Parmigiano liquido e Pioppini in carpione allo sciroppo d’Acero; e per i sapori Riso Carnaroli Classico, Zafferano, Liquirizia e Gambero Blu. Oltre ai piatti della carta troviamo un menu degustazione 4 portate a 55 euro con la possibilità di abbinare 3 calici di vino a 15 euro e quello a mano libera, 6 portate al costo di 85 euro e 6 calici di vino a 30 euro.

Cosa si beve da Casa Bro

Interessante la selezione dei vini a cura della maitre Milena Richiardi. Particolarmente apprezzato il metodo classico Cuvée 36 brut di Casa Caterina (Franciacorta), elegante chardonnay in purezza con note evolute.

Casa Bro a Rivarolo Canavese: il ritorno a… casa dei due fratelli Bronzino

Da Casa Bro attenta selezione anche per il beverage

Ottimo l’abbinamento del risotto (dalle note complesse) con il Cotes de Provence rosé Rumor (uvaggio di Grenache, Cinsault e Syrah. Una sorpresa il vermouth, Naturale Orange biologico da Nero d’Avola. Un vermouth siciliano, L'azienda agricola Naturale nasce da un'idea di due personaggi noti nel mondo dell’enogastronomia d’eccellenza: Simone Sabaini, fondatore di Sabadì e Giusto Occhipinti, della cantina Cos. La carta dei vini è in formato digitale.

Casa Bro
Corso Torino 96 – 10086 Rivarolo Canavese (To)
Tel 0124 502447

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Vini Alto Adige
Molino Dallagiovanna

Italmill
Fonte Margherita