Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 21 maggio 2022 | aggiornato alle 04:19 | 84829 articoli in archivio

Tuber Magnatum

Acqualagna in festa per il Tartufo Bianco: nuovo format per la fiera nazionale

Con la 56° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco, Acqualagna torna a celebrare il re incontrastato della tavola nei giorni 24, 30, 31 ottobre e 1, 6, 7, 13, 14 novembre 2021. Moreno Cedroni riceverà il premio Ruscella d'oro

 
09 ottobre 2021 | 15:24

Acqualagna in festa per il Tartufo Bianco: nuovo format per la fiera nazionale

Con la 56° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco, Acqualagna torna a celebrare il re incontrastato della tavola nei giorni 24, 30, 31 ottobre e 1, 6, 7, 13, 14 novembre 2021. Moreno Cedroni riceverà il premio Ruscella d'oro

09 ottobre 2021 | 15:24
 

Con la 56° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco, Acqualagna (Pu) torna a celebrare il Re incontrastato della tavola nei giorni 24, 30, 31 ottobre e 1, 6, 7, 13, 14 novembre 2021. Torna l’intenso profumo del Tartufo Bianco, grande protagonista all’interno di un nuovo format, (conforme alle regole anti-covid) che moltiplica l'esperienza del tartufo da vivere in più di 50 eventi tra cooking show, performance gastronomiche, premi e incontri culturali e spettacoli. Protagonisti celebri cuochi (tra cui anche Moreno Cedroni che riceverà il Ruscella d'oro, Premio all'eccellenza Marche che fa sognare con la sua creatività in cucina) divenuti veri personaggi televisivi che qui trovano la location perfetta per esprimere il meglio di sé attraverso il Re della cucina, tanto amato dai gourmand di tutto il mondo. Otto giorni per immergersi in una tradizione gastronomica secolare attraverso un itinerario del gusto che si snoda in alcuni luoghi simbolo della cittadina a partire da piazza Enrico Mattei, la piazza piu` profumata del mondo.

Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Acqualagna in festa per il Tartufo Bianco: nuovo formata per la fiera nazionale

Fiera Nazionale del Tartufo Bianco


Moltissimi gli eventi e le esperienze in programma

Una kermesse dal sapore unico, quello del celebre Tuber Magnatum Pico, e dai grandi numeri per un territorio che ha saputo distinguersi al mondo come distretto economico del prezioso fungo ipogeo. In queste giornate, Acqualagna invita i visitatori a immergersi in una tradizione secolare attraverso il salotto da gustare tra cooking show con chef stellati, percorsi, mostre, spettacoli, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive insieme a momenti di grande passione nell’assaggio di un sapore unico, il più prezioso di questa terra.

Gioca e Parti


Nuovo format

L'edizione 2021 inaugurerà con un nuovo format, ideato nel rispetto della normativa anti-Covid: piazza Enrico Mattei, cuore pulsante della cittadina e anima dell’evento sarà il fulcro del commercio del tartufo fresco e della Borsa del Tartufo con le quotazioni in tempo reale. A differenza degli anni passati, il tartufo non si gusterà più negli stand in piazza e in piedi ma in una nuova e comoda area attrezzata. Il PalaTartufo ospita il RistoTartufo per rendere unico il momento dedicato all'assaggio, in uno spazio dedicato ai ristoranti locali con sei differenti chef, sei modi diversi di proporre le ricette, per un totale di 300 posti a disposizione dei visitatori. Ai lati, nella parte scoperta, troveranno posto le migliori produzioni legate al tartufo, all'artigianato e alle tipicità del territorio. Sono grandi e piccole realtà commerciali provenienti dalle altre regioni italiane che mettono in mostra e in vendita i propri prodotti, alimenti preziosi che raccontano le proprie esperienze e differenze di un territorio ricco e variegato come quello italiano.


Lo spettacolo in cucina

Al Salotto da gustare rivivrà un teatro dai sapori unici, grazie ai cooking show con i maestri della cucina italiana. Lo spettacolo in cucina sarà servito grazie ai grandi nomi della cucina italiana con Moreno Cedroni (2 stelle Michelin), chef patron dei locali Madonnina del pescatore di Senigallia, il Clandestino di Portonovo e di Anikò di Senigallia, tra gli chef italiani più innovativi della cucina internazionale. Fabio Pisani chef del ristorante Il Luogo di Aimo e Nadia (Milano), 2 stelle Michelin, chef Luca Montersino, uno degli chef più noti della tv grazie alle collaborazioni con i programmi di Antonella Clerici, chef Giorgio Barchiesi alias Giorgione, personaggio istrionico e volto noto di Gamebro Rosso Channel. Chef Antonella Ricci e chef Vinod Sookar del ristorante Omonimo (Celia Messapica, Brindisi - 1 stella Michelin).


Anche la migliore cucina delle Marche sarà protagoniste del Salotto da gustare grazie ad abili cuochi: Antonio Scarantino Chef del ristorante AlMare di Fano, chef Antonio Ciotola de “La taverna degli archi” a Belvedere Ostrense in provincia di Ancona in collaborazione con l'Unione italiana Ciechi e Ipovedenti, chef Giuseppe D'Amico di Rope Bistrot di Ancona.

 


Premi e spettacoli

Domenica 7 novembre il sindaco Luca Lisi conferirà la Ruscella d'Oro 2021, il prestigioso riconoscimento della Capitale del Tartufo, il caratteristico vanghino, coniato in oro, usato per estrarre il tartufo. Il riconoscimento nel corso degli anni è andato a personaggi dello sport, della cucina e del mondo dello spettacolo.


Con l'appuntamento della Fiera Nazionale torna il Premio nazionale “Enrico Mattei, città di Acqualagna: l’uomo, l’imprenditore”con il patrocinio di Eni, Regione Marche, Confindustria di Pesaro e di Urbino e Università degli Studi di Urbino. Nato da un’idea del Sindaco Luca Lisi è volto a promuovere l’impegno di imprenditori innovativi che operano nel territorio capaci di generare sviluppo economico e crescita sociale e culturale. (14 novembre - ore 11).

Ruscella d'oro a Moreno Cedroni

«Eccellenza italiana che racconta al mondo la passione, la creatività, intrecciando tradizione e innovazione in cucina, emozionando con sapori autentici che arrivano fino al cuore». Il Grand'Ordine della Ruscella d'Oro, riunito ad Acqualagna, in occasione della partenza della 56ª Fiera Nazionale del Tartufo Bianco, ha deciso di conferire la Ruscella d'Oro 2021 a Moreno Cedroni (2 stelle Michelin), chef patron dei locali Madonnina del pescatore di Senigallia, il Clandestino di Portonovo e di Anikò di Senigallia, tra gli chef italiani più innovativi della cucina internazionale. Estro, creatività, curiosità, sperimentazione. Trentasette anni di storia e storie, di duro lavoro, ma anche di genialità, esperienze nuove, viaggi che vanno dalla tradizione all’inesplorato da raccontare, contraddistinguono la carriera dello chef marchigiano, che domenica 7 novembre (ore 18) riceverà uno dei riconoscimenti più importanti della Capitale del Tartufo.


«È un riconoscimento di grande valore – affermachef Moreno Cedroni – tanto più che nessuno è profeta in patria. La mia passione nell'abbinare il tartufo bianco di Acqualagna ai piatti di pesce e ai dolci è innegabile. Ho sempre creato ricette con questo fantastico tuber e il bello è che devi sempre aspettare un anno per poterlo riassaggiare. Il Tartufo bianco è un ingrediente magico. Non bisogna pensare che dove lo metti stia bene, ma può impreziosire alcuni piatti, come un normale purè, un pesce bianco e può stupire in pasticceria».

Moreno Cedroni Acqualagna in festa per il Tartufo Bianco: nuovo formata per la fiera nazionale

Moreno Cedroni


A conferire il prestigioso premio sarà il sindaco Luca Lisi: «Per noi la Ruscella d'Oro rappresenta sia la fatica con cui avviene l’attività del cavatore e sia il valore, l’importanza e la fama che ne deriva da un prodotto unico e prelibato come il tartufo. Per questo la coniamo in oro e abbiamo deciso di conferirla a quelle grandi personalità che con il loro operare hanno dato un contributo ad Acqualagna e ne hanno portato il nome nel mondo anche semplicemente con la loro celebre presenza nelle giornate di Fiera lasciando le tracce della propria popolarità in questo territorio. Moreno Cedroni è il simbolo dell'eccellenza. E' lo chef a 2 stelle Michelin, brillante e creativo, che ha portato uno spirito avanguardista nella cucina italiana e le Marche nel mondo».


Tra le personalità premiate in passato ricordiamo: Mauro Uliassi, Igles Corelli, Gualtiero Marchesi, Alessandro Borghese, Gorgio Barchiesi in arte Giorgione e Oscar Farinetti.


Moreno Cedroni sarà uno degli ospiti più attesi alla Fiera Nazionale del Tartufo Bianco. La Fiera Nazionale del Tartufo Bianco, l’evento che ha lanciato Acqualagna nel firmamento internazionale e l’ha resa famosa in tutto il mondo, nasce nel 1966 da un'intuizione dell'allora sindaco Ovidio Lucciarini con l’imprenditore Paolo Urbani, di “Urbani Tartufi”, che dal 1852 si dedica al mondo dei tartufi, diventando oggi un punto di riferimento mondiale. Una collaborazione che si rinnova per l'edizione 2021. L'evento di premiazione 'Ruscella d'Oro 2021 a Moreno Cedroni' sarà infatti in collaborazione con Urbani Tartufi.


A caccia di tartufo e mani in pasta per bambini e famiglie

Il Salotto da Gustare si trasforma in uno spazio tutto dedicato ai bambini con “Le Mani in Pasta - Scuola di cucina per bambini” titolo del laboratorio ludico curato da Antonio Bedini dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani. Vista, udito, tatto, olfatto e gusto saranno chiamati all’appello per quest’esperienza fantasiosa. I bambini, piccoli chef in cucina, avranno la possibilita` di creare tante composizioni culinarie e saranno coinvolti tramite il gioco e la curiosita` alla scoperta del gusto.


Vivere l’appassionante ricerca del tartufo, scoprirne i segreti, gli aneddoti con i tartufai di Acqualagna che guideranno i turisti all’interno delle tartufaie con il loro cani per simulare la caccia all’oro bianco. Un’esperienza che potranno vivere anche i bambini dai 4 ai 14 anni in pieno centro, dove sorge il Parco della Repubblica. Ai bambini sarà consegnato il vanghino del tartufaio. Appuntamento gratuito mattino e pomeriggio.


L’app dell’evento

Acqualagna, per la 56ª Fiera, adotterà la tecnologia App Tabui. Il programma troverà spazio sull’App insieme ad altre informazioni utili, come i parcheggi, i raduni, i ristoranti e gli eventi a contorno. Completa di info: come vivere l'appassionante ricerca del tartufo nelle tartufaie locali accompagnati da validi esperti, i cercatori di tartufo.
Con l’iscrizione gratuita al “Club Amici di Acqualagna Capitale del Tartufo”, si possono ricevere info e suggerimenti utili come il pratico “Ricettario del tartufo” oppure le quotazioni del mercato del Tartufo. Per essere sempre informati sui prezzi esiste, infatti, la Borsa del Tartufo online, unica in Italia e consultabile al sito del comune.

 

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali