Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 27 maggio 2024  | aggiornato alle 17:35 | 105432 articoli pubblicati

Roero
Salomon FoodWorld
Salomon FoodWorld

Festa del cuoco A Matera 400 membri Fic

Due giorni di confronto nella Capitale europea della Cultura tra cooking show e dibattiti per parlare della cucina di domani, con un’attenzione particolare al settore della pesca.

 
16 ottobre 2019 | 15:21

Festa del cuoco A Matera 400 membri Fic

Due giorni di confronto nella Capitale europea della Cultura tra cooking show e dibattiti per parlare della cucina di domani, con un’attenzione particolare al settore della pesca.

16 ottobre 2019 | 15:21
 

Sono state due straordinarie giornate d’iniziative quelle del 13 e 14 ottobre con i cuochi della Federazione Italiana Cuochi e dell’Unione Regionale Cuochi Lucani nella “Capitale Europea della Cultura”. Un momento di grande aggregazione che ha radunato a Matera oltre 400 professionisti in giacca bianca, ponendo in primo piano temi strategici per la cucina di domani.

La parata dei cuochi tra i sassi di Matera (Festa del cuoco A Matera 400 membri Fic)

La parata dei cuochi tra i sassi di Matera

La collaborazione del Ministero delle Politiche agricole - con il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (Feamp) e della Regione Basilicata, a fianco di numerose iniziative di degustazioni pubbliche a tema, con impiego di pesce costiero di qualità o d’acquacoltura, è stata attiva sia nell’aperitivo inaugurale del 13 ottobre in Piazza Vittorio Veneto, o nei momenti di raffinata cucina come quelli del Gala Dinner a cura del Team dei Cuochi Lucani, che in serata hanno presentato raffinati piatti con prodotti ittici della pesca artigianale sapientemente abbinati a tipicità agroalimentari del territorio della Basilicata.  

Uno dei workshop organizzati durante la manifetazione (Festa del cuoco A Matera 400 membri Fic)
Uno dei workshop organizzati durante la manifetazione

Nella mattinata di lunedì 14 ottobre, all’interno dei suggestivi spazi di Mulino Alvino, sul palco si sono avvicendati i cooking show di rinomati chef nazionali: stellati del calibro di Paolo Barrale, Vitantonio Lombardo, Giuseppe Misuriello o volti noti della Tv quali Alessandro Circiello e, insieme ai pescatori della costa Ionica, gli chef Massimo Carleo e Michele Castelli. Mentre, nell’info-point dedicato, si è fatta informazione sul Programma operativo Feamp 2014-2020 e sulle azioni del Ministero delle Politiche Agricole a sostegno delle attività di pesca e acquacoltura.

Lo showcooking di Alessandro Circiello (Festa del cuoco A Matera 400 membri Fic)
Lo showcooking di Alessandro Circiello

Il workshop “Cultura e Gusti del Territorio: pescato costiero, acquacoltura e produzioni tipiche”, moderato dal giornalista gastronomico Alex Revelli, ha aperto un acceso dibattito fra cuochi, esponenti istituzionali, enti del settore, operatori e produttori della filiera della pesca, fra i quali: Nicola Mastromarino presidente del “Flag Coast to Coast”, Manuel Chiappetta, armatore e pescatore della marineria di Maratea, Antonio Pessolani, presidente Coldiretti Basilicata, Massimo De Salvo, titolare di Derado Srl e Marina Padula, per la Regione Basilicata. “La trasformazione e la promozione dei cuochi è fondamentale nella commercializzazione di queste risorse, sia ittiche che agroalimentari” è stato ribadito unanimemente da tutti i relatori, “essa orienta infatti il consumo e il mercato, favorendo lo sviluppo e il recupero di settori tradizionali importanti come la “piccola pesca costiera”, l’acquacoltura o le produzioni agroalimentari tipiche o di nicchia”.

I cuochi ambasciatori del territorio e collegamento fra attori della ristorazione e filiere locali ittiche o agroalimentari. I cuochi a Matera come interpreti e custodi di esperienze e valori ambientali, con i quali immaginare modelli di sviluppo non standardizzati e sostenibili. È stata questa l’immagine offerta anche durante il pranzo dal grande “Buffet delle Regioni”, con attivi 20 corner delle Unioni Regionali dei Cuochi e la straordinaria offerta di proposte culinarie fra le più tipiche e interessanti delle nostre provincie. Mentre, a seguire, le attività del pomeriggio sono state caratterizzate dall’Assemblea Nazionale delle Lady Chef, che ha riconfermato in Alessandra Baruzzi la sua coordinatrice e il convegno del Dipartimento Emergenze sul ruolo attivo dei cuochi volontari al fianco della Protezione Civile negli eventi calamitosi.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Sartori
Siggi
Di Marco

Sartori
Siggi
Di Marco

Nomacorc Vinventions