Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 27 settembre 2021 | aggiornato alle 11:55 | 78166 articoli in archivio

Carne rossa, alimento nobile Dal Piemonte il libro anti fake news

Il Consorzio di Tutela della Razza Piemontese ha pubblicato “Carne e salute” con l’obiettivo di promuovere un consumo consapevole della carne rossa, vittima di false informazioni e demonizzazioni.

di Piera Genta
08 ottobre 2020 | 15:44

Carne rossa, alimento nobile Dal Piemonte il libro anti fake news

Il Consorzio di Tutela della Razza Piemontese ha pubblicato “Carne e salute” con l’obiettivo di promuovere un consumo consapevole della carne rossa, vittima di false informazioni e demonizzazioni.

di Piera Genta
08 ottobre 2020 | 15:44

Il Consorzio di Tutela della Razza Piemontese con la recente pubblicazione del volume “Carne e salute” ha voluto concentrare l’attenzione sull’importanza di una corretta informazione alimentare e, in particolare, sui principi nutritivi delle carni rosse, sul suo consumo, spesso demonizzato, evidenziando le differenze tra i diversi tipi di carne e promuovere un consumo consapevole.

La copertina del libro - Carne rossa, alimento nobile Dal Piemonte il libro anti fake news

La copertina del libro

Il progetto che ha dato origine al libro è nato con la notizia diffusa nel 2015 dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro che ha criminalizzato il consumo di carne rossa come probabilmente cancerogena per l’uomo con indagini a livello mondiale. Per interpretare correttamente i dati forniti dalla scienza  sono state eseguite oltre due migliaia di analisi chimiche  su tutti i tagli anatomici di carne per stabilire non solo la quantità di grasso, ma soprattutto sulla sua composizione.

Il volume, corredato da immagini ed elementi grafici che agevolavo la lettura, è redatto con l’aiuto di un gruppo di dieci medici ed esperti di salute individuati con la consulenza dell’Accademia della carne rossa di bovino di Razza Piemontese (Acroborapi). Tre livelli di lettura: il titolo comunica il concetto, il  testo in grassetto mette in evidenza il concetto e per approfondire la lettura anche le tabelle esplicative. Tante voci autorevoli coordinati da Luca Varetto, agronomo e referente scientifico della Coalvi per scoprire che le evidenze archeologiche portano ad affermare che i nostri antenati avevano nella loro dieta una importante componente carnivora.

Carne rossa, un alimento base per la dieta - Carne rossa, alimento nobile Dal Piemonte il libro anti fake news
Carne rossa, un alimento base per la dieta

La carne bovina di qualità contribuisce al raggiungimento del miglior equilibrio nutrizionale, per la sua proteina ed il suo contenuto in ferro è una presenza importante nella dieta in gravidanza, nell’età dello sviluppo e nella dieta dell’anziano. Non mancano le considerazioni del cardiologo con le tabelle relative all’indice aterogenico e quello trombogenico, ovvero la potenzialità teorica di un alimento nel favorire la formazione di placche ateroscelorotiche sulle pareti dei vasi sanguigni e la loro formazione di trombi al loro interno. E la carne di Fassona di razza Piemontese si colloca molto vicina al pesce, come l’orata e la trota.

Importante anche come vengono allevati gli animali. Un allevamento a ciclo chiuso, a conduzione diretta, ovvero sotto un’unica gestione troviamo le fattrici ed i vitelli all’ingrasso con una dimensione media di una trentina di capi che si trovano nel cuneese e torinese ed il  97%  viene macellato in strutture del Piemonte. Il volume viene distribuito gratuitamente nelle macellerie Coalvi.

Coalvi, il marchio che identifica il Consorzio di tutela della Raza Piemontese, nato nel 1984 in provincia di Cuneo con l’obiettivo di promuovere e valorizzare la carne di Fassone di razza piemontese e garantire l’origine del prodotto, oggi conta quasi trecento punti vendita in tutta Italia, 1400 allevamenti e circa 20mila bovini etichettati ogni anno. Per promuovere la Razza Piemontese in Italia, nel 2019 Coalvi ha acquisito il 33% della società che gestisce il marchio Fassoneria, nato a Torino nel 2013.

Acroborapi nasce nel 2016 da un’idea di Massimiliano Elli, esperto in biologia della riproduzione, ne fanno parte soprattutti medici oltre a veterinari ed agronomi esperti in zootecnia. È un punto di riferimento per aggiungere all’immagine della Razza Piemontese le basis cientifiche che ne decretano la superiorità anche dal punto di vista nutrizionale.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali