Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 02 agosto 2021 | aggiornato alle 11:01 | 76911 articoli in archivio

Alla scoperta della Carinzia: un’estate dalle mille esperienze

La regione dell’Austria meridionale è un territorio esteso che offre ampie e variegate soluzioni turistiche. Montagne, laghi, ma anche cicloturismo, enogastronomia, cultura. Un panorama di proposte davvero completo

06 giugno 2021 | 08:30

Alla scoperta della Carinzia: un’estate dalle mille esperienze

La regione dell’Austria meridionale è un territorio esteso che offre ampie e variegate soluzioni turistiche. Montagne, laghi, ma anche cicloturismo, enogastronomia, cultura. Un panorama di proposte davvero completo

06 giugno 2021 | 08:30

La Carinzia, suggestiva regione dell’Austria meridionale, con tutte le sue destinazioni turistiche è pronta per dare il benvenuto all’estate in tutta sicurezza. Montagne, laghi, ma anche cicloturismo, enogastronomia, cultura. Un panorama di proposte davvero completo.

La Carinzia offre la possibilità di effettuare escursioni immersi nella natura - Foto Franz Gerdl Alla scoperta della Carinzia Un’estate dalle mille esperienze

La Carinzia offre la possibilità di effettuare escursioni immersi nella natura - Foto Franz Gerdl


Il Gran tour dei laghi

Questo itinerario cicloturistico lungo 340 chilometri è nato come progetto di cooperazione fra cinque destinazioni turistiche lacustri della Carinzia: lago Millstätter See, zona turistica di Villach – lago di Faak – lago di Ossiach, lago Wörthersee, lago Klopeiner See - Carinzia del sud e Nassfeld/Pramollo – lago Pressegger See – valle Lesachtal – lago Weissensee. Ognuna di queste zone turistiche ha monti e laghi, a ogni altitudine e di diversa grandezza e altezza. La forma “a otto” del percorso consente di programmare e combinare le tappe giornaliere a piacimento. Chi desidera affrontare l'intero itinerario può già pregustare una vacanza cicloturistica in cui si pedala sempre nelle vicinanze di qualche caldo lago balneabile.

Camminare in quota tra paessaggi alpini e lacustri - Foto Franz Gerdl Alla scoperta della Carinzia Un’estate dalle mille esperienze
In quota tra paesaggi alpini e lacustri - Foto Franz Gerdl


Camminare lungo la Via Paradiso

Camminare lungo la nuova “Via Paradiso” sul lago Millstätter See significa immergersi in un paesaggio alpino e lacustre. Si può partire già con i primi raggi del sole e camminare in armonia con la natura lungo facili sentieri nei boschi. A ogni passo si aprono scorci sul lago Millstätter See da prospettive sempre nuove e con inattese attrattive: sentieri immersi nella natura sulle rive, angoli con viste panoramiche e spazi dove tuffarsi nelle acque del lago che durante l’estate arrivano fino a 27° di temperatura. Le tante “terrazze” sul lago invitano a concludere in bellezza la giornata godendosi il tramonto.
 

Il Flow Country Trail a Bad Kleinkirchheim

La pista da mountain bike più lunga d'Europa (15 chilometri) si trova a Bad Kleinkirchheim. In tutta la Carinzia i mountain biker hanno a disposizione non meno di 3000 chilometri di percorsi autorizzati per mountain bike. Dal 2020 l'offerta “Flow Trails Kärnten” costituisce una novità assoluta in tutta l'Austria: si tratta di una “bikecard” che garantisce una vacanza perfetta. Con la “Flow Trail Card” si possono percorrere da maggio a ottobre circa 30 flow trail in sei aree per mountain bike della Carinzia (i bikepark Nassfeld/Pramollo, lago Weissensee, Turracher Höhe, Bad Kleinkirchheim, Petzen, Koralpe).
 

Il fiume Drava

Il fiume più grande e più lungo della Carinzia è la Drava, che attraversa il land più meridionale d'Austria. Oltre ai cicloturisti, sempre più numerosi sono gli appassionati che in canoa canadese o in kayak frequentano le aree ricreative lungo il fiume. Nel 2021, quarto anno dall'inaugurazione del “Draupaddelweg”, vengono proposti pacchetti specifici per esplorare quattro sezioni del fiume in 12 tappe. Per il ritorno alla fine del tour o per raggiungere i punti di partenza di ogni singola sezione è a disposizione il rapido e pratico servizio bus navetta del Drau Paddel Center. Nell'alta valle della Drava si può utilizzare anche la ferrovia. Naturalmente, si può utilizzare in autonomia sia il treno, sia la bicicletta. La via d'acqua “Draupaddelweg” si può facilmente abbinare a escursioni in bicicletta e a piedi o ad altre attività come la pesca, il golf e il volo in parapendio.

Alla scoperta della produzione agroalimentare locale - Foto FRanz Gerdl Alla scoperta della Carinzia Un’estate dalle mille esperienze
Alla ricerca dei tesori della produzione agroalimentare locale - Foto FRanz Gerdl


Nuova zona Slow Food Travel

La valle Lavanttal, nella Carinzia orientale, sta sbocciando come nuova, seconda zona Slow Food Travel della Carinzia. In autonomia, in bicicletta o in bus, si parte per spedizioni alla ricerca del gusto, in mezzo a vigneti e frutteti, alla scoperta dei produttori locali: dall'allevamento bovino Dexter-Rinderbauer alla fattoria del gusto GeNUSShof della famiglia Kienzel, dal coltivatore di funghi Austernpilzhof Deinsberger all'azienda vinicola Weinhof Ritter. Non mancano le mete culturali e naturalistiche, come l’abbazia di St. Paul im Lavanttal e il monte Saualpe, perfetto per un'escursione nella natura. La prima area Slow Food Travel a livello mondiale si estende dalle valli Gailtal e Lesachtal fino al lago Weissensee.

Sulle tracce di Mahler, Berg e Brahms

Sin dal XIX secolo, il lago Wörthersee ha sempre ammaliato i suoi visitatori. Non sono sfuggiti al suo fascino nemmeno i musicisti Gustav Mahler (1860-1911), Alban Berg (1885-1935) e Johannes Brahms (1833-1897). Chi vuole partire per un romantico viaggio nel tempo sulle loro tracce, finirà inesorabilmente sulle sponde del più grande lago carinziano. La casetta in mezzo al bosco dove Mahler si ritirava a comporre, a Klagenfurt Maiernigg, ospita ancor oggi lettere, immagini e spartiti musicali. Johannes Brahms soggiornò per tre anni nel castello di Leonstain, trascorrendo le serate al Werzer’s. Entrambe le strutture oggi sono alberghi esclusivi. Il sentiero Brahms inizia nel giardino dell’Hotel Schloss Leonstain, nel cui parco si trova un busto in memoria del grande compositore. Anche il soggiorno di Alban Berg in Carinzia è ricordato da un busto davanti al municipio di Schiefling. La villa di Berg ad Auen am Wörthersee è proprietà di una fondazione ed è aperta al pubblico solo in occasioni particolari.

  Il fascino del trekking - Foto Franz Gerdl Alla scoperta della Carinzia Un’estate dalle mille esperienze
Il fascino del trekking - Foto Franz Gerdl


L’Alpe Adria Trail

Parte dal ghiacciaio del Grossglockner e in 43 tappe si spinge fino al mare Adriatico. Chi non vuole o non può percorrerlo per tutti i suoi 750 chilometri, può scegliere di affrontare qualcuna delle sue tappe giornaliere. Questo trekking offre la possibilità di combinare la libertà del vagabondare a piedi con l'assistenza di una moderna destinazione escursionistica. L'arrivo e la partenza di diverse tappe sono raggiungibili anche in ferrovia, senza stress e nel rispetto dell'ambiente. Un aiuto prezioso per programmare opportunamente il viaggio è offerto non solo dal centro prenotazioni, che si occupa di organizzare l'alloggio e il trasporto bagagli e di suggerire i migliori ristoranti, ma anche dalla Alpe-Adria-Trail App, una app gratuita che funge da guida escursionistica. L'offerta comprende pacchetti su misura anche per escursionisti vegetariani e per chi cammina insieme al suo cane.
 

Il ghiacciaio Pasterze

Con 8 kg di lunghezza e 17 kmq di supoerficie, è il più grande ghiacciaio delle Alpi orientali. Il “Gletscher Trekking” offre l'occasione di esplorare il paesaggio glaciale ai piedi del Grossglockner (la vetta più alta d'Austria) con corda, imbragatura e ramponi. Per percorrere questa escursione entusiasmante, in programma da giugno a settembre, è necessario essere accompagnati da una guida alpina, ed è solo uno dei 20 programmi dell'offerta “Momenti Magici 2021”, che offre esperienze guidate alla scoperta di selezionati paradisi naturali in Carinzia.

Per informazioni: www.carinzia.at


© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Consorzio Vini Abruzzo