Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 12 agosto 2020 | aggiornato alle 23:22| 67197 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO
di Andrea Radic
di Andrea Radic

Sui Navigli attracca la polemica
La priorità è renderli navigabili

Sui Navigli attracca la polemica 
La priorità è renderli navigabili
Sui Navigli attracca la polemica La priorità è renderli navigabili
Primo Piano del 14 settembre 2017 | 14:24

A Milano è scontro su come sfruttare il potenziale dei Navigli. Roberto Tasca, assessore al Bilancio, detta la priorità: «Navigli navigabili e ordinati, nessuna attività in più e si rispettino le regole». L'opposizione si rifà alla legge: «Chi non la rispetta subisca le conseguenze». Forte anche la posizione del comitato Navigli

Milano e i Navigli, croce e delizia delle giunte comunali di qualunque colore siano. Dalle riaperture alla navigazione fino alla costruzione di canali simbolici che ne disegnino il tracciato, le idee, tra originali e bislacche, si sprecano. Intanto si infiamma la polemica che coinvolge la magistratura contabile alla quale i proprietari dei locali hanno presentato ricorso contro l'ordinanza di sgombero emanata dal Comune conseguente alla decisione del Consiglio di Stato.

Sui Navigli attracca la polemica La priorità è renderli navigabili
foto: Milano Today

La “guerra dei barconi” dura da decenni, senza che in realtà ci sia una politica urbana coerente con lo sviluppo della città, e invece di dialogare, amministrazione e gestori usano le armi pesanti, come per le barriere posizionate di fronte agli attracchi, divelte da ignoti con relativa denuncia alla Procura da parte del Comune.

Roberto Tasca, assessore al Bilancio e Demanio, ha idee chiare e posizioni precise: «Siamo tenuti per legge alla rimozione dei barconi, le indicazioni del Consorzio Villoresi, che gestisce il controllo delle acque, sono di attendere, non essendoci oggi le condizioni per procedere a causa della siccità degli scorsi mesi che ha ridotto di molto la portata. La legge va applicata, quindi procederemo non appena si verificheranno le condizioni tecniche».

Assessore, la posizione del Comune è per la movida o per la navigabilità del Naviglio?
Rendere i Navigli uno spazio navigabile come sancito dal regolamento di recente approvazione, con il quale vogliamo dare una gestione organica delle attività presenti. Certamente nessun aumento delle attività commerciali, fatte salve quelle attualmente presenti e in regola. Per quelle fuori legge non ci sarà più spazio».

Dall'opposizione giungono voci che richiamano al rispetto della legge. Alessandro De Chirico, vice capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale commenta: «C'è un regolamento comunale per i Navigli appena approvato e le decisioni vanno rispettate. Serve a gestire gli spazi e gli approdi e presto arriverà all'esame della Giunta un nuovo bando relativo agli spazi commerciali. Chi ha divelto le barriere deve risponderne. Le sentenze e le ordinanze vanno fatte rispettare. Il tempo passa, ora con la secca non si può smontare nulla e si arriverà nuovamente in primavera».

E la consigliera Silvia Sardone (FI) aggiunge: «La sentenza del Consiglio di Stato ha deciso che i barconi non possono restare lì. Va rispettata. La giunta decida se andare oltre la propaganda riaprendo i Navigli. Delle due l'una, o la movida o la navigabilità. Infine poniamo l'attenzione sul tema della sicurezza e della serenità dei residenti, aumentando i controlli».

A tutto ciò si aggiunge il comitato Navigli la cui presidente Gabriella Valassina auspica il ritorno ad un Naviglio pavese, che sia «un corso d'acqua libero e pulito». Nel mese di agosto è stato compiuto un secondo tentativo di posizionare le barriere all'approdo con conseguente resistenza dei proprietari dei locali. I ristoranti hanno regolare licenza, ma il Comune deve garantire la salvaguardia delle sponde demaniali, come da sentenza del Consiglio di Stato, retroattiva a prima del 1985 quando la Regione, da cui allora i Navigli dipendevano, diede la concessione agli esercizi commerciali che venne però revocata l'anno successivo».

Ancora una volta, rispetto alle politiche di sviluppo urbano, la burocrazia si dimostra lenta e complicata. Intanto in maniera bipartisan quattro consiglieri presenteranno un ordine del giorno per chiedere la “balneabilità regolamentata” della Darsena. Per dimostrare che fanno sul serio e che l'acqua non è così sporca, si sono tuffati di fronte ai fotografi. Sono Enrico Marcora della lista del Sindaco, Franco D'Alfonso e Marco Fumagalli (lista civica) e Alessandro Morelli della Lega.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Navigli Milano navigazione locale movida Roberto Tasca Alessandro De Chirico Silvia Sardone Gabriella Valassina

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®