Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 30 novembre 2022  | aggiornato alle 19:30 | 89898 articoli in archivio

L'app per un delivery intelligente consiglia i menu ad hoc per ognuno

MyCia è il nuovo canale che permette all'utente di raggiungere i menu d'asporto sia dei ristoranti che dei negozi di generi alimentari (dai panifici alle pescherie) con un semplice click, a seconda delle proprie esigenze.

 
31 marzo 2020 | 12:47

L'app per un delivery intelligente consiglia i menu ad hoc per ognuno

MyCia è il nuovo canale che permette all'utente di raggiungere i menu d'asporto sia dei ristoranti che dei negozi di generi alimentari (dai panifici alle pescherie) con un semplice click, a seconda delle proprie esigenze.

31 marzo 2020 | 12:47
 

Questa crisi ci ha permesso di riscoprire banalità perdute, ci ha dato l'opportunità di far fruttare il nostro tempo a casa. Ci ha anche aiutato a scoprire la vera utilità della tecnologia, specialmente nei rapporti personali a distanza... ma non solo. Ci riferiamo in questo caso all'app food-tech MyCia, che propone a chi decide di utilizzarla solo piatti d'asporto in linea con le proprie esigenze alimentari. Un'app che nel periodo di emergenza Covid-19 apre un aspetto tutto digitale della solidarietà fortemente emersa nel nostro Paese. Un'app che ha ricevuto anche il plauso da parte di Fipe - Federazione italiana pubblici esercizi: «Un'iniziativa davvero utile per ristoratori ed utenti».

Un app in aiuto dei ristoratori e dei negozianti di generi alimentari - L'app per un delivery intelligente consiglia i menu ad hoc per ognuno

Un app in aiuto dei ristoratori e dei negozianti di generi alimentari

«Guardiamo sempre con interesse e attenzione - ha commentato Roberto Calugi, direttore generale di Fipe Confcommercio - a tutte quelle iniziative che in un momento drammatico come questo mettono a disposizione delle imprese della ristorazione strumenti utili a mantenere viva la fiammella dell’attività».

E dopo la Carta d’Identità Alimentare, l’app 100% made in Italy investe ancora sulla tecnologia, scende in campo dalla parte dei ristoratori con menu digitali condivisibili tramite un semplice link e accoglie nel network anche i negozianti di prodotti alimentari che facciano delivery.

«Il tutto gratuitamente come forma di solidarietà anti-Covid: aiutiamo i ristoratori a raggiungere direttamente tutti noi - spiega il ceo Pietro Ruffoni - In un momento così drammatico ci è sembrato doveroso mettere in campo un nuovo strumento che potesse aiutare con ancora maggiore efficacia e rapidità i ristoratori, e gli alimentaristi più in generale a cui ci apriamo per la prima volta, a raggiungere il loro pubblico che poi siamo tutti noi».

È davvero un bel progetto, una bella storia di "digitale solidale", quello che l'azienda italiana in tempi record ha adeguato all'emergenza che tutti stiamo vivendo.

L'app, quindi, con modalità completamente gratuita, ha lanciato un "delivery intelligente", un'implementazione sviluppata per supportare ristoratori (soprattutto i tanti "riconvertiti" in corsa al delivery per non restare schiacciati dalla serrata) ed utenti, alle prese con un proliferare di siti dedicati all'asporto (non sempre davvero funzionali).

Grazie al delivery intelligente di MyCia gli utenti possono visualizzare solo i piatti e le proposte compatibili con le proprie esigenze alimentari e quindi non perdono tempo, ma individuano subito il locale da contattare. Per utenti e ristoratori, invece, l’app mette in campo menu digitali condivisibili tramite un semplice link.

Sempre in ottica solidale il network, oltre ai ristoranti e a chi fa in generale gastronomia, accoglierà in questo periodo anche i negozi che vendono prodotti alimentari di tutti i tipi (dalle pescherie ai panifici) invitando anche loro a pubblicare i propri menu per essere raggiunti rapidamente dalle persone interessate alle loro proposte.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Webinar Algida

RCR