Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 03 dicembre 2021 | aggiornato alle 08:21 | 79956 articoli in archivio

Marco Sacco lancia Gente di Lago «L'acqua dolce, uno stile di vita in cucina»

Il Movimento ideato da Marco Sacco, chef due stelle Michelin del Piccolo Lago di Mergozzo (Vb), vuole raccontare il mondo delle acque dolci anche a tavola. Il debutto con i piatti del gotha della ristorazione

di Gabriele Ancona
vicedirettore
22 maggio 2017 | 11:08

Marco Sacco lancia Gente di Lago «L'acqua dolce, uno stile di vita in cucina»

Il Movimento ideato da Marco Sacco, chef due stelle Michelin del Piccolo Lago di Mergozzo (Vb), vuole raccontare il mondo delle acque dolci anche a tavola. Il debutto con i piatti del gotha della ristorazione

di Gabriele Ancona
vicedirettore
22 maggio 2017 | 11:08

Un lampo di Romanticismo tedesco quello regalato dall’incontro con il lago di Mergozzo, fratellino del lago Maggiore, provincia di Verbania. Un fermo immagine da Grande Gatsby, quello offerto dal green a filo d’acqua e dai gazebo garbatamente affollati del ristorante Piccolo Lago. Il debutto del Movimento Gente di Lago non poteva essere più intenso e delicato, come l’atmosfera e la cucina che lo hanno accompagnato.

Marco Sacco lancia Gente di Lago «L'acqua dolce, uno stile di vita in cucina»

Un progetto creato da Marco Sacco, chef due stelle Michelin del Piccolo Lago, e Laura Gobbi, firma di importanti iniziative di promozione del territorio, che vuole raccontare il mondo delle acque dolci e ridare valore a una materia prima importante. Lo ha fatto alzando l’asticella al massimo grazie all’appoggio di quattro chef a elevata caratura in casa di Marco Sacco.

«Chi ha il lago nel dna - ha sottolineato Sacco - deve unire le forze e raccontare a tutti quanto sia unica l’esperienza dell’acqua dolce. Uno stile di vita anche in cucina». A livello organolettico la serata del 18 maggio si è rivelata infatti un mosaico di sapori. A partire dal cestino finger food con pesce agone che ha accompagnato l’aperitivo.

Marco Sacco lancia Gente di Lago «L'acqua dolce, uno stile di vita in cucina»
Chicco Cerea

Al banco bar Cinzia Ferro, autorevole barlady che ha miscelato senza sosta drink a base di Marendry, il bitter di Amarena Fabbri, un ritorno alla (moderata) gradazione alcolica dell’azienda bolognese. Rentrée celebrata al Piccolo Lago anche dalla presenza dell’amministratore delegato Nicola Fabbri. La serata è entrata nel vivo quando gli chef hanno sfoderato la loro creatività nelle loro “cucine da campo”, angoli di cultura gastronomica allo stato puro.

Qui Leandro Luppi, una stella Michelin, neo associato Euro-Toques, con il Ristorante Vecchia Malcesine affacciato sul Garda di Malcesine (Vr), ha portato la sua Trota marinata con zuppetta di cioccolato e cren. Di lago in lago, Federico Beretta, anche lui new entry nell'associazione di cuochi europea, patron del ristorante Feel Como, ha cucinato l’Anguilla Bbq. Mauro Elli, dal ristorante Il Cantuccio di Albavilla (Co), una stella Michelin, ha proposto il Cannolo croccante al lavarello, zucca, aglio orsino e cipolla ripiena e Chicco Cerea, con i fratelli alla guida del ristorante tre stelle Michelin Da Vittorio di Brusaporto (Bg), ha messo in moto per l’occasione Guendalina, spettacolare tegame di 140 cm di diametro, per il Risotto Carnaroli (10 kg) al ragù di lago, con crema di agrumi ed erbette.

Marco Sacco lancia Gente di Lago «L'acqua dolce, uno stile di vita in cucina»

Marco Sacco ha tributato un onore particolare alla Trota, cotta a bassa temperatura e accompagnata da un prato di crescione con ribes, piselli e asparagi crudi. Alta cucina anche con i fragranti bocconcini Yo-yo e carpione di gardon firmati da Nicola e Davide Trentin dello storico panificio di Cittadella (Pd) Le Delizie del Grano.

Per informazioni: www.piccololago.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali