Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 20 ottobre 2021 | aggiornato alle 12:06 | 78794 articoli in archivio

Perde una stella, l’ira di Vissani «Michelin vergogna italiana»

Questa mattina nel corso dell’assegnazione dei riconoscimenti italiani distribuiti dalla Rossa, il cuoco umbro ha perso una delle due stelle del suo ristorante Casa Vissani. La reazione non si è fatta attendere.

06 novembre 2019 | 15:13

Perde una stella, l’ira di Vissani «Michelin vergogna italiana»

Questa mattina nel corso dell’assegnazione dei riconoscimenti italiani distribuiti dalla Rossa, il cuoco umbro ha perso una delle due stelle del suo ristorante Casa Vissani. La reazione non si è fatta attendere.

06 novembre 2019 | 15:13

Una stella in meno per il suo Casa Vissani; tanto è bastato a mandare su tutte le furie Gianfranco Vissani, uno dei più noti ed apprezzati cuochi di casa nostra. Non è stato facile, per lui, digerire la retrocessione che la guida Michelin gli ha riservato nel giorno dell’attribuzione dei riconoscimenti annuali ai ristoranti italiani.

Gianfranco Vissani (Perde una stella, l’ira di Vissani«Michelin vergogna italiana»)

Gianfranco Vissani

«Per loro è un gioco, per noi no», ha detto a caldo Vissani, interpellato dal Corriere. «Ma a questo punto ce le potevano togliere entrambe, no? La Michelin è una vergogna italiana, un discorso solo commerciale. Guardi, aveva ragione Gualtiero Marchesi: ma da chi siamo giudicati?».

«Bisognerebbe chiedersi chi è in grado di giudicare un ristorante oggi - ha detto ancora Vissani - Io dico solo che il mio è pieno e funziona, mi basta questo. Non voglio confrontarmi con altri chef né essere giudicato da ispettori messi in piazza dai francesi».

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali