Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 26 novembre 2022  | aggiornato alle 11:11 | 89789 articoli in archivio

La Nazionale italiana cuochi pronta per la Coppa del mondo di cucina

Da Brescia partirà la squadra ufficiale della Federazione italiana cuochi che parteciperà dal 26 al 30 novembre in Lussemburgo Culinary World Cup. Nella sede di Cast sono stati presentati i tre piatti che sfideranno il mondo

di Renato Andreolassi
 
21 novembre 2022 | 12:37

La Nazionale italiana cuochi pronta per la Coppa del mondo di cucina

Da Brescia partirà la squadra ufficiale della Federazione italiana cuochi che parteciperà dal 26 al 30 novembre in Lussemburgo Culinary World Cup. Nella sede di Cast sono stati presentati i tre piatti che sfideranno il mondo

di Renato Andreolassi
21 novembre 2022 | 12:37
 

«A Cast Alimenti non si perde tempo e non si temono confronti globali». Sono le poche, ma sagge parole del direttore della scuola di alta cucina di Brescia, Vittorio Santoro. L'aggiornamento professionale è costante e, soprattutto, ai giovani cuochi del domani si impone l'impegno a confrontarsi e a ampliare gli orizzonti con i concorsi nazionali e internazionali. Così, nei prossimi giorni da Brescia partirà la squadra ufficiale della Fic (Federazione italiana cuochi) diretta in Lussemburgo per partecipare alla Culinary World Cup. Una “supercoppa” e una sorta di sfida al mondo, con il meglio della cucina ''Made in Italy''. La prestigiosa manifestazione internazionale si terrà dal 26 al 30 novembre.

La Nazionale italiana cuochi pronta per la Coppa del mondo di cucina

Vittorio Santoro con la squadra formata da Keoma Franceschi, Marco Tomasi, Luca Bna, Francesco Cinquepalmi, Francesco Locorotondo e Giorgia Ceccato e gli allenatori Pierluca Ardito, Angelo Biscotti, Fabio Mancuso e Antonio dell'Oro


Il team della nazionale: giovani e motivati

Il team della nazionale che andrà in terra lussemburghese è composto da giovanissimi e super motivati professionisti: Keoma Franceschi,Marco Tomasi, Luca Bna, Francesco Cinquepalmi, Francesco Locorotondo e Giorgia Ceccato. I magnifici sei sono allenati da Pierluca Ardito, Angelo Biscotti, Fabio Mancuso e Antonio dell'Oro.

La Nazionale italiana cuochi pronta per la Coppa del mondo di cucina

Il battesimo beneaugurante con mattarello della nazionale cuochi


Presentati i tre piatti in gara

Nella sede di Cast, da tempo partner di Fic e sede ufficiale degli allenamenti degli azzurri, trasformato per una sera in un vero e proprio ristorante, sono stati presentati a un panel di esperti i tre piatti che sfideranno il mondo. Si sono potute degustare le tre portate che verranno presentate in gara (starter, portata principale, dessert) accompagnate dai preziosi suggerimenti degli esperti del settore.

La Nazionale italiana cuochi pronta per la Coppa del mondo di cucina

Un momento della cena in cui sono stati presentati tre piatti che andranno in Lussemburgo 


In gara 30 squadre nazionali

Le nazionali, composte da chef provenienti dai cinque continenti, animeranno un festival gastronomico di altissimo livello professionale. Si tratta, infatti, di una delle competizioni culinarie più importanti del mondo. Trenta squadre nazionali, 15 nazionali junior e 15 squadre di ristorazione comunitarie (in parte regionali o militari). Si sfideranno con menu studiati esclusivamente per la gara. In Lussemburgo la squadra italiana si cimenterà in due prove: una con un menu composto da 7 portate per 12 giurati e una con un menu degustazione di tre portate per 110 ospiti giurati.


Il punteggio raggiunto decreterà se anche in questa competizione l'Italia salirà sul podio lasciandosi alle spalle nazioni blasonate come Germania, Usa, Inghilterra, Francia, Svezia e Danimarca. È già avvenuto nel giugno scorso ad Abu Dhabi quando la nazionale tricolore dei cuochi ha conquistato un oro assoluto nella categoria senior e due argenti nella categoria junior e pastry.


«La collaborazione fra Fic e Cast è fondamentale - ha sottolineato Santoro - perché dimostra che la formazione è sempre al centro di tutta la nostra attività. Ospitare la Nazionale è una eccellente occasione di scambio e confronto anche per i nostri allievi».

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       




Salomon Food