Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 19 ottobre 2021 | aggiornato alle 07:01 | 78755 articoli in archivio

Il Four Seasons Hotel Firenze chiama Paolo Lavezzini in cucina

Dopo l'addio di Vito Mollica, ecco la nuova guida del ristorante Il Palagio. Emiliano, conoscitore della cucina toscana, ha già collaborato con il brand di hôtellerie internazionale al Neto di San Paolo in Brasile

06 luglio 2021 | 12:35

Il Four Seasons Hotel Firenze chiama Paolo Lavezzini in cucina

Dopo l'addio di Vito Mollica, ecco la nuova guida del ristorante Il Palagio. Emiliano, conoscitore della cucina toscana, ha già collaborato con il brand di hôtellerie internazionale al Neto di San Paolo in Brasile

06 luglio 2021 | 12:35

Il successore di Vito Mollica al Four Seasons Hotel Firenze è Paolo Lavezzini. Emiliano, originario di Salsomaggiore Terme, dopo aver mosso i primi passi nei più importanti ristoranti della costa toscana e aver girato le migliori cucine d'Italia e d'Europa, Lavezzini è entrato a far parte del brand d'hotellerie partendo dal ristorante Neto di San Paolo. E, fra un mese, il ritorno nel Belpaese dove guiderà (da agosto 2021) il ristorante Il Palagio.

Paolo Lavezzini Il Four Seasons Hotel Firenze chiama Paolo Lavezzini in cucina

Paolo Lavezzini


Il legame fra Lavezzini e il Four Season

Il legame fra Lavezzini e il Four Seasons nasce dall'altra parte dell'Atlantico. In Brasile, lo chef italiano arriva nel 2012 come ececutive dell'Hotel Fasano di Rio de Janeiro. Un'esperienza di successo che gli garantisce il riconoscimento di miglior ristorante italiano del Paese latino-americano. Tanto da attirare le attenzioni del brand internazionale dell'hotellerie che gli affida la guida del ristorante Neto all'interno del Four Season Hotel São Paulo dove ha messo in gioco la tradizione culinaria italiana realizzandone i piatti con soli ingredienti originari del Brasile.

«Lavorare con Four Seasons per me è sempre stato un sogno. Sono amico di Vito Mollica e lo considero un grande chef e una grande persona. Prendere il suo posto per me è un grande onore. La mia filosofia di cucina si basa sul rispetto degli ingredienti e sulla ricerca dei migliori piccoli produttori. Inoltre, considero una mia responsabilità come chef introdurre la sostenibilità sia in cucina che in sala. Partirò dalle mie origini Italiane nel rispetto della tradizione culinaria toscana, aggiungendo anche alcuni ingredienti brasiliani come spezie o peperoncini in alcuni dei piatti», sono state le prime parole di Lavezzini sulla pagina Facebook del Four Seasons Hotel Firenze.

La carriera di Lavezzini

A Firenze, la proposta si concentrerà sull'offerta italiana, nel rispetto della tradizione toscana che Lavezzini conosce bene. Da qui, infatti, a 16 anni è iniziata la sua carriera in cucina fra stage ed esperienze formative nei ristoranti della riviera. Gavetta che l'ha condotto anche al ristorante Carpaccio al Royal Monceau di Parigi sotto la guida di Angelo Paracucchi. Da qui, il passaggio al Plaza Athénée con Alain Ducasse e il ritorno in Italia prima all’Enoteca Pinchiorri a Firenze e poi come chef al the Plaza de Russie a Viareggio (Lucca).

Nel frattempo Vito Mollica è entrato a far parte di Mine & Yours Group

Per quanto rigaurda il predecessore di Lavezzini, Vito Mollica è stato nominato director of culinary di Mine & Yours Group, azienda italiana nata nel 2018 e in forte crescita nel settore dell’ospitalità di lusso internazionale. Mollica vanta una carriera di altissimo profilo, maturata in oltre 30 anni di collaborazione con ristoranti stellati e coronata dal conseguimento di riconoscimenti prestigiosi come la stella Michelin ottenuta presso il ristorante del Four Season Hotel Firenze.



© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali