Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 03 dicembre 2021 | aggiornato alle 08:15 | 79956 articoli in archivio

A Cast Alimenti un premio per la valorizzazione della cucina tradizionale

L'Accademia italiana della Cucina ha consegnato all'azienda bresciana l'undicesimo Premio Giovanni Nicoletti per l'attività di formazione e diffusione della cucina regionale a più livelli, dai giovani ai master

di Renato Andreolassi
17 settembre 2021 | 13:43

A Cast Alimenti un premio per la valorizzazione della cucina tradizionale

L'Accademia italiana della Cucina ha consegnato all'azienda bresciana l'undicesimo Premio Giovanni Nicoletti per l'attività di formazione e diffusione della cucina regionale a più livelli, dai giovani ai master

di Renato Andreolassi
17 settembre 2021 | 13:43

A Cast Alimenti di Brescia, l'XI "Premio Giovanni Nuvoletti "2021. Il motivo? «Per la valorizzazione delle Buona Tavola tradizionale regionale». Con questa motivazione, l'Accademia Italiana della Cucina, ha assegnato il prestigioso riconoscimento alla scuola dei mestieri gastronomici fondata dai maestri Iginio Massari e Vittorio Santoro. Un'eccellenza nel mondo della formazione.

La consegna del premio al direttore di Cast Alimenti, Vittorio Santoro A Cast Alimenti un premio per la valorizzazione della cucina tradizionale

La consegna del premio al direttore di Cast Alimenti, Vittorio Santoro

 

Accademia Italiana della Cucina, dal 1953 a tutela della tradizione italiana

L’Accademia Italiana della Cucina, fondata nel 1953 a Milano da Orio Vergani insieme a un gruppo di qualificati esponenti della cultura, dell'industria e del giornalismo, dal 2003 è “Istituzione Culturale della Repubblica Italiana”. Scopo principale dell'Accademia è quello di tutelare le tradizioni della cucina italiana, di cui promuove e favorisce il miglioramento in Italia e all’estero.

 

Il Premio Nuvoletti a Cast Alimenti

Il “Premio Giovanni Nuvoletti” è un perfetto esempio di questa missione e di questo impegno accademico: il premio è riservato, infatti, alIa persona, ristoratore, organizzazione, al di fuori all'Accademia, che abbiano contribuito in modo significativo alla conoscenza e valorizzazione della buona tavola. L’assegnazione del premio avviene tramite segnalazione e proposta dei delegati territoriali dell’Associazione (nel caso di Cast, il delegato di Brescia Giuseppe Masserdotti). Dopodiché, l’Accademia seleziona i possibili vincitori segnalati e poi decide a chi dare il riconoscimento.

La giuria, costituita dai vertici dell’Associazione, ha ritenuto di grande valore l’attività di Cast Alimenti sia nell'ambito della formazione per le professioni del gusto, a vari livelli, dai giovani fino ai master di specializzazione per i più esperti, sia nel promuovere la cultura italiana della buona tavola, riferimento internazionale del più apprezzato Made in Italy.

Cena di gala al ristorante Carlo Magno dello chef Beppe Maffioli A Cast Alimenti un premio per la valorizzazione della cucina tradizionale

Cena di gala al ristorante Carlo Magno dello chef Beppe Maffioli

 

Vittorio Santoro: «Saper fare e tradizione gastronomica sono le radici della professione»

Il premio è stato consegnato al direttore di Cast Alimenti Vittorio Santoro durante una serata al ristorante Carlo Magno di Collebeato dello chef Beppe Maffioli. «Siamo orgogliosi di questo riconoscimento - ha detto Santoro - assegnato da un'istituzione di grande autorevolezza e che svolge da anni un grande impegno a sostegno dei valori distintivi della cucina italiana. Anche Cast condivide questi valori e ritiene che, oggi più che mai, la capacità del saper fare deve essere posta sempre più in relazione con la cultura nella quale si poggiano le radici delle nostre tradizioni gastronomiche. Il tutto senza mai dimenticare creatività e fantasia di chi ha fatto del gusto la sua professione».

Il volume Cucina italiana a fumetti A Cast Alimenti un premio per la valorizzazione della cucina tradizionale

Il volume Cucina italiana a fumetti

 

Al ristorante Carlo Magno presentato anche il volume Cucina italiana a fumetti

Una serata particolare quella del Carlo Magno, durante la quale è stato anche presentato un originale e interessante volume sulla storia della ''Cucina italiana a fumetti. Dalle tagliatelle etrusche al tiramisù". Un bel volume, con i testi di Marco Madoglio e i disegni di Federico Pietrobon, dedicato a una cucina fra le più apprezzate e diffuse al mondo con l'invito a sperimentare i piatti principe della nostra ricca e variegata tradizione.

 

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali