Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 25 giugno 2022 | aggiornato alle 16:14 | 85729 articoli in archivio

Massimo Rossi: servizio al top per riportare clienti al ristorante

Patron e maître del Belvedere, ristorante ubicato tra le colline di Monte San Savino (Ar), è ancora in corsa per il sondaggio Personaggio dell'anno di Italia a Tavola - Sezione Sala e Hotel. A detta sua la sala diventa fondamentale più che mai per rilanciare il mondo della ristorazione.

di Claudio Zeni
 
11 gennaio 2021 | 12:31

Massimo Rossi: servizio al top per riportare clienti al ristorante

Patron e maître del Belvedere, ristorante ubicato tra le colline di Monte San Savino (Ar), è ancora in corsa per il sondaggio Personaggio dell'anno di Italia a Tavola - Sezione Sala e Hotel. A detta sua la sala diventa fondamentale più che mai per rilanciare il mondo della ristorazione.

di Claudio Zeni
11 gennaio 2021 | 12:31
 

Massimo Rossi, patron e maître del Belvedere, accogliente ristorante ubicato tra le colline di Monte San Savino (Ar), è tra i dodici protagonisti della 13ª edizione del "Personaggio dell'anno di Italia a Tavola - Sezione Sala e Hotel", che si contendono il passaggio alla fase finale del sondaggio (CLICCA QUI PER VOTARE).

Massimo Rossi - Massimo Rossi: servizio al top per riportare clienti al ristorante

Massimo Rossi (foto: Davide Nesci)

Massimo, soddisfatto di essere tra i dodici finalisti del Premio 'Personaggio dell'anno' nella sezione Sala e Hotel?
Soddisfattissimo. Per me essere tra illustri personaggi del mondo dell'ospitalità italiana è già una vittoria. E poi non è detta l'ultima. Spero di andare ancora avanti grazie ai miei elettori.

Sei uno dei più longevi maître della provincia di Arezzo. Puoi raccontarci in sintesi la tua storia nel mondo dell'ospitalità?
Vuoi la sintesi... eccola. Quest'anno festeggio quarant'anni al servizio del ciente. Un mestiere che ho svolto e svolgo con professionalità e passione.

La cucina ha fatto in questi ultimi anni passi da gigante mentre il servizio in sala non è andato di pari passo. Quali sono per te le cause?
Gli chef, che grazie ai media, sono diventati gli assoluti protagonisti della ristorazione, così  molti giovani studenti degli istitituti alberghieri scelgono la professione di cuoco anziché quella di lavorare in sala. Bisogna quindi investire sulla formazione su coloro che operano in sala valorizzando nuovamente il ruolo del maître, un mestiere che bisogna svolgere con professionalità, ma soprattutto passione.

Qual è il ruolo del maître oggi?
Importantissimo, purtoppo oggi sottovalutato. Il maître è un signore al servizio di altri signori che sa gestire con professionalità la sala e il rapporto con il cliente.

Sei Sommelier Ais e socio Fic. Fare parte di queste due associazioni influiscono notevolmente nella tua professione?
Il grande Maestro Gualtiero Marchesi diceva che il 50% del valore del piatto è merito di colui che te lo serve, perchè te lo racconta e ti consiglia il giusto abbinamento con il vino. Fare parte di queste associazioni mi aiuta a conoscere la cucina, i tempi di uscita delle proposte culinarie e predisporre un'adeguata carta dei vini.

Oltre alla professionalità cosa serve per essere un valido maître?
Una buona memoria. Ricordare i particolari per fare sentire unico il tuo ospite.

Hai mai incontrato difficoltà nella gestione della sala del tuo ristorante?
Raramente. Se qualche errore l'ho fatto ho cercato subito di risolverlo offrendo qualcosa al cliente e sempre con il sorriso. Così l'ospite ti perdona tutto.

Lancia uno slogan per farti votare a Il Personaggio dell'anno?
Visto che il 2021 è l'anno di Dante Alighieri eccolo: Che ci incastra Dante Alighieri con me?...Lui esperto in versi divini...Io in vini diversi! Votate Massimo Rossi!

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Algida Dolce Vita

Algida Dolce Vita