Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 18 gennaio 2022 | aggiornato alle 19:49 | 81102 articoli in archivio

Cast Alimenti non va in ferie In autunno pronta la nuova Torre

di Renato Andreolassi
01 agosto 2019 | 11:46

Cast Alimenti non va in ferie In autunno pronta la nuova Torre

di Renato Andreolassi
01 agosto 2019 | 11:46

La scuola resta aperta anche nel mese di agosto per garantire ai professionisti del settore una formazione continuativa. Dopo l’estate si concluderà l’ampliamento della struttura.

La scuola resta aperta anche nel mese di agosto per garantire ai professionisti del settore una formazione continuativa. Dopo l’estate si concluderà l’ampliamento della struttura.

«Lavori in corso. Qui non si chiude per ferie, anzi. Anche in agosto - dice Vittorio Santoro, direttore di Cast Alimenti - i nostri corsi continuano perché questa è una scuola di alta specializzazione che non conosce soste ed è riservata a cuochi, pasticceri, panificatori, addetti alle gelaterie, pastai-gastronomi, pizzaioli, cioccolatieri e barman che devono continuamente aggiornarsi e seguire le tecniche più avanzate».

Proseguono i corsi di formazione a Cast Alimenti (Cast Alimenti non va in ferieIn autunno pronta la nuova Torre)
Proseguono i corsi di formazione a Cast Alimenti

Ma il fiore all'occhiello della scuola dei mestieri del gusto fondata a Brescia nel 1997 da Santoro e dal maestro Iginio Massari, è la nuova torre in fase di veloce costruzione e che sarà pronta nel prossimo autunno. Una struttura d'avanguardia che sarà collegata all'attuale sede di via Serenissima. Godrà di ampi spazi e delle più moderne attrezzature per i giovani e i professionisti già affermati nel mondo della cucina e qui vengono a perfezionarsi.

La nuova torre in costruzione (Cast Alimenti non va in ferieIn autunno pronta la nuova Torre)
La nuova torre in costruzione

È l'unica scuola italiana in grado di offrire corsi di alta formazione e specializzazione per tutte le attività del gusto. 400 gli iscritti ai corsi di alta formazione, 1900 all'alta specializzazione. «L’arte Bianca ha investito 5,5 milioni, mentre altri 2,5 sono stati messi da Cast Alimenti - ricorda Santoro - per la realizzazione della torre di sette piani che ospiterà i laboratori, le cucine, le aule didattiche e i 42 alloggi per studenti. Con l'inizio del 2020 l'Università sarà pienamente operativa. Il complesso è modulare, ospiterà la cucina del futuro, a vista, e a disposizione degli studenti ci saranno tecnologie evolute e sofisticate».

Insomma, una scuola che guarda al futuro con i conti in ordine; il fatturato è passato dai 4,4 milioni del 2017, ai 4,6 dello scorso anno con un utile di 620mila euro. La società è presieduta da Vittorio Santoro e ha come soci oltre a Massari, Ieg-Italian Exhibition Group società che riunisce le fiere di Vicenza e Rimini, Pavoni Italia, Franco Foglio di Arte Bianca e Maria Cristina Farina.

Vittorio Santoro (Cast Alimenti non va in ferieIn autunno pronta la nuova Torre)
Vittorio Santoro

Altro dato significativo, all'università del gusto partecipano studenti italiani e stranieri di tutte le età: il 25% sono laureati, il 24% provengono dai licei e il 20 dagli istituti alberghieri. Post diploma insomma: «In grande maggioranza persone adulte - conclude il direttore - che vogliono avvicinarsi e apprendere i segreti del mondo della ristorazione».

Tutti devono conoscere l'inglese perché la visione è mondiale e l'alta cucina non conosce confini. Cast Alimenti è destinata quindi a diventare sempre più ambasciatrice del Made in Italy, lo dimostrano le partnership siglate con l'India, Dubai e, nei giorni scorsi con la Cina. Buona cucina non mente!

Per informazioni: www.castalimenti.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali