ABBONAMENTI
 
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 27 ottobre 2020 | aggiornato alle 13:00| 68890 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
HOME     RICETTE     ANTIPASTI
di Paolo Gramaglia
di Paolo Gramaglia

Mediterraneo da scoprire

Mediterraneo da scoprire
Mediterraneo da scoprire
Pubblicato il 14 febbraio 2020 | 09:53

Un piatto di Paolo Gramaglia, chef una stella Michelin del ristorante President di Pompei (Na) e delegato Euro-Toques per la regione Campania.

Ingredienti (per 10 persone):
Per la salsa agrumata: 2  limoni gialli, 1 kg di cetrioli freschi, gomma Xantana in polvere, sale q.b.
Per la citronette: 200 g di succo di limone fresco giallo, 0,250 l di olio extravergine d'oliva, sale q.b.
Per le fettuccine di calamari: 1 kg di calamari (pezzatura da 500 g ciascuno)
Per i bottoni di chinotto: 1 lattina di chinotto da 33 cl, gomma Xantana in polvere
Per la polvere di olive: 300 g di olive nere di Gaeta
Per il piatto: sale maldon q.b., fiorellini eduli, foglioline di shiso mix, 1 barattolo di caviale di uova di lòompo rosse o nere da 100 g

Le fettuccine di calamaro di Paolo Gramaglia (Mediterraneo da scoprire)
Le fettuccine di calamaro di Paolo Gramaglia

Attrezzature: centrifuga per frutta e ortaggi, macchina sottovuoto, buste piccole per sottovuoto, runner per cottura a bassa temperatura, abbattitore di temperatura, mixer a immersione, 8 biberon da cucina, carta forno, taglieri e coltelli, pinza sottile in acciaio

Piatto: un piatto piano bianco lucido, dal diametro di 20 cm

Preparazione:
Per la salsa agrumata: pelare i cetrioli lasciandone con la buccia una metà, passarli tutti alla centrifuga per ottenere il succo di cetriolo, aggiungere il succo di 1 limone, un pizzico di sale e aggiungere la polvere di Xantana. Frullare tutto con il mixer a immersione per ottenere un liquido mediamente denso.  Riempire un biberon da cucina e conservare la  rimanente salsa in buste sottovuoto.
Per la citronette: aggiungere al succo di limone l’olio extravergine d'oliva, frullare al mixer ad immersione, salare e poi  riempire in biberon da cucina.
Per la polvere di olive: denocciolare le olive, tritarle e asciugarle in una placca antiaderente in forno a 80°C poco ventilato per tre ore, sbriciolare con le mani e poi continuare la cottura in placca antiaderente, in forno a 80°C  poco ventilato per due ore.
Per i bottoni di chinotto: frullare il chinotto con un dito di acqua fredda e xantana per poi riempire un biberon da cucina.
Per le fettuccine di calamari: Pulire i calamari, eliminare la testa e le alette laterali. Aprire a libro i calamari e disporli su delle teglie rivestite di carta forno. Abbattere a -40°C in abbattitore. Ancora congelati tagliare i calamari a fili con l’affettatrice o  a coltello, seguendo il senso lungo del calamaro. Riempire delle buste da sottovuoto con 100 g di fettuccine di calamaro. Cuocere a bassa temperatura in runner per 6 minuti a 65,5°C, poi raffreddare le buste in acqua fredda. Aprire all’occorrenza le buste e condire le fettuccine di calamaro con la citronette.

Impiattamento: su un piatto bianco lucido porre la salsa agrumata verde, sul lato una piramide di fettuccine di calamaro, all'estremità della piramide mettere un cucchiaino di caviale rosso di uova di lompo. Guarnire il piatto con la polvere di olive, i bottoni di chinotto, i fiorellini, le foglioline di shiso e qualche cristallo di sale maldon.

Due parole con Paolo Gramaglia...
Qualcuno recentemente mi ha chiesto se l’alta cucina stia prendendo una strada che l'allontana per così dire dalla realtà concreta oppure se ne sia troppo permeata. Se ci sia più dicotomia o connessione, quindi, nelle cucine di grandi chef, come la mia. Rispondo: “Entrambe”.

Il termine dicotomia deriva dal greco ed è usato prevalentemente in matematica (e io vengo da studi matematici). La dicotomia è dunque la divisione di un'entità in due parti che non necessariamente si escludono dualisticamente a vicenda, ma che possono essere complementari, così come la connessione, che altro non è che la stretta unione fra due o più cose, la loro giuntura.

Per me l’alta cucina contemporanea è tutto questo: dicotomia, connessione, scoperta ed emozione, è tutto ciò che metto nella mia valigia, quando parto, ma soprattutto quando torno, perché, al rientro, riaprendola, possa trasformare tutte quelle sensazioni che hanno viaggiato con me in nuove emozioni gastronomiche per i miei ospiti, affinché la tradizione che permea i miei piatti diventi innovazione. Da questa idea, da un calamaro, da una ciliegia, da un viaggio, da una dicotomia, da una connessione... è nato questo piatto.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


antipasto fettuccine calamaro President Michelin Pompei ricetta ristorante food Paolo Gramaglia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®