Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 17 luglio 2024  | aggiornato alle 17:28 | 106522 articoli pubblicati

Bufala Campana
Bufala Campana

Gelato o macedonia: chi ha più calorie e come smaltirle

I frutti poi non sono tutti uguali in termini di calorie. Se poi alla frutta si aggiunge lo zucchero, l’introito calorico aumenta. Discorso simile vale per il gelato: quello alle creme è tutt’altro che ipocalorico

 
03 luglio 2023 | 07:30

Gelato o macedonia: chi ha più calorie e come smaltirle

I frutti poi non sono tutti uguali in termini di calorie. Se poi alla frutta si aggiunge lo zucchero, l’introito calorico aumenta. Discorso simile vale per il gelato: quello alle creme è tutt’altro che ipocalorico

03 luglio 2023 | 07:30
 

Complice il caldo, in estate preferiamo piatti freschi. Spesso, a metà pomeriggio o dopo cena si sceglie di mangiare un gelato o una macedonia di frutta; c’è anche chi, vi sostituisce il pasto (in genere in pausa pranzo). Ma chi è a dieta? Approfondiamo l’argomento con un articolo di Humanitas Salute che pubblichiamo.

Gelato o macedonia: chi ha più calorie e come smaltirle

Gelato e macedonia: classici estivi, quale meglio?

Il gelato e la macedonia sono due classici estivi e sono da molti ritenuti ipocalorici. La frutta viene poi spesso equiparata alla verdura, ma si tratta di due categorie ben diverse: la frutta è più calorica della verdura e contiene zucchero; i frutti poi non sono tutti uguali in termini di Kcal (le banane sono più caloriche delle pesche, l’uva ha più Kcal dell’anguria). Se poi alla frutta si aggiunge lo zucchero, l’introito calorico aumenta.

Discorso simile vale per il gelato: quello alle creme è tutt’altro che ipocalorico, è ricco infatti in zucchero e grassi (contiene latte, panna, uova); il sorbetto invece è un dessert più light, grazie alla prevalente presenza di frutta. Grazie al contributo della professoressa Daniela Lucini, mettiamo a confronto due versioni di macedonia e due versioni di gelato/sorbetto.

Una ricca macedonia – 302 Kcal per porzione

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 mela – 200 g (Kcal per etto 38)
  • 1 banana – 200 g (Kcal per etto 65)
  • 1 pera – 200 g (Kcal per etto 35)
  • 2 kiwi – 100 g (Kcal per etto 44)
  • uva – 50 g (Kcal per etto 67)
  • 1 arancia (Kcal per etto 34)
  • 5 noci – 30 g (Kcal per etto 689)
  • ciliegie candite – 50 g (Kcal per etto 251)
  • una lattina di frutta sciroppata (Kcal per etto 57)
  • 5 cucchiai di zucchero – 50 g (392 Kcal per etto)
  • succo di un limone

Questa macedonia fornisce circa 302 Kcal per porzione. In più la presenza della frutta candita e sciroppata rappresenta un ulteriore introito di zuccheri raffinati che si uniscono allo zucchero utilizzato per dolcificare. In questa preparazione è presente anche la frutta secca che oltre a essere ipercalorica ha un alto contenuto di grassi.

Per consumare le Kcal fornite da questa macedonia è necessario.

  • Camminare a intensità moderata – 74 minuti
  • Correre a intensità moderata – 30 minuti
  • Andare in bicicletta a intensità moderata – 30 minuti
  • Nuotare a intensità moderata – 30 minuti
  • Lavori domestici – 82 minuti

La macedonia light – 92 Kcal per porzione

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 pesche grandi – 300 g (Kcal per etto 25)
  • frutti di bosco – 300 g (Kcal per etto 25)
  • 1 arancia (Kcal per etto 34)
  • anguria – 100 g (Kcal per etto 17)
  • melone – 100 g (Kcal per etto 33)
  • due albicocche (Kcal per etto 28)
  • ananas – 100 g (Kcal per etto 40)
  • succo di un’arancia (Kcal per etto 33)

In questa macedonia – che fornisce solo 92 Kcal per porzione – abbiamo preferito frutta a elevato contenuto di liquidi che nonostante sia molto gustosa è sicuramente meno calorica rispetto ad alcuni tipi utilizzati nella precedente preparazione. Lo zucchero per dolcificare è stato sostituito con il succo d’arancia, che è anche meno acido rispetto al succo di limone più comunemente usato.

Per consumare le Kcal fornite da questa macedonia è necessario:

  • Camminare a intensità moderata – 22 minuti
  • Correre a intensità moderata – 10 minuti
  • Andare in bicicletta a intensità moderata – 10 minuti
  • Nuotare a intensità moderata – 10 minuti
  • Lavori domestici – 25 minuti

Gelato vs sorbetto?

Il gelato è un alimento gradito soprattutto nel periodo estivo, ma fornisce un apporto calorico elevato. I gelati poi non sono tutti uguali. Ad esempio, una coppetta media di gelato (circa 200 g) alla crema o al cioccolato fornisce 480 Kcal. Le creme oltre all’apporto calorico elevato hanno un alto contenuto di grassi.

Gelato o macedonia: chi ha più calorie e come smaltirle

Per consumare una coppetta come questa è necessario:

  • Camminare a intensità moderata – 119 minuti
  • Correre a intensità moderata – 49 minuti
  • Andare in bicicletta a intensità moderata – 49 minuti
  • Nuotare a intensità moderata – 49 minuti
  • Lavori domestici – 130 minuti

Meglio il sorbetto per la dieta

Per “limitare i “danni” potremmo preferire i sorbetti che non hanno grassi e hanno un contenuto molto inferiore di zuccheri, visto che la frutta è già naturalmente dolce. Attenzione però a non confondere il sorbetto, preparato con sola acqua e frutta, con il gelato alla frutta che per contenuto calorico e di grassi è simile alle creme.

Una coppetta di vero sorbetto al limone o di altra frutta (circa 200 g) fornisce 240 Kcal per porzione. Per consumarle è necessario:

  • Camminare a intensità moderata – 60 minuti
  • Correre a intensità moderata – 25 minuti
  • Andare in bicicletta a intensità moderata – 25 minuti
  • Nuotare a intensità moderata – 25 minuti
  • Lavori domestici – 65 minuti.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Elle & Vire
Comavicola

Sartori
Molino Dallagiovanna
Prugne della California