Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 09 agosto 2022 | aggiornato alle 16:34 | 86822 articoli in archivio

Italiani? Più a tavola che a letto: al sesso preferiscono il cibo

Che la passione per la buona cucina fosse una mania per molti non era un segreto. Ora a certificarlo c'è persino una ricerca. Nella top ten dei piaceri della vita al primo posto c'è un buon piatto, seguito a ruota dalla contemplazione di un paesaggio. E il sesso? Solo al terzo posto

di Gianluca Pirovano
05 agosto 2022 | 14:42
Italiani? Più a tavola che a letto: al sesso preferiscono il cibo
 
Italiani? Più a tavola che a letto: al sesso preferiscono il cibo

Italiani? Più a tavola che a letto: al sesso preferiscono il cibo

Che la passione per la buona cucina fosse una mania per molti non era un segreto. Ora a certificarlo c'è persino una ricerca. Nella top ten dei piaceri della vita al primo posto c'è un buon piatto, seguito a ruota dalla contemplazione di un paesaggio. E il sesso? Solo al terzo posto

di Gianluca Pirovano
05 agosto 2022 | 14:42
 

Gli italiani? Stanno meglio a tavola che a letto. A dirlo è un'indagine realizzata dall'istituto GfK per il sito hard XLoveCam dalla quale è emerso che nel Belpaese si preferisce un buon piatto a una notte d'amore

Per carità, che la passione per la tavola e la buona cucina fosse diventata una mania per tanti italiani lo si sapeva. Ma che fossero di più quelli che associano il massimo piacere della vita proprio all’assaporare il loro cibo preferito, o addirittura alla contemplazione di un bel paesaggio e non alle gioie del sesso è un po’ una sorpresa.

Cibo, paesaggio e vino: tre amori degli italiani  Italiani? Più a tavola che a letto: al sesso preferiscono il cibo

Cibo, paesaggio e vino: tre amori degli italiani

Meglio il cibo dell'amore 

La top ten parla chiaro. Al primo posto in assoluto tra i piaceri della vita c'è, per il 64% degli intervistati (uomini e donne tra i 18 e i 65 anni), "assaporare un cibo delizioso". E anche il secondo posto, a suo modo, strizza l'occhio al mondo dei viaggi e del turismo. Dopo il cibo c'è infatti "la contemplazione di un bel paesaggio" (61%). 

"Fare l'amore" è soltanto al terzo posto. 

Appena fuori dal podio gli italiani indicano come un vero piacere il “dedicare tempo alle persone care” (56%), e forse qui si può pensare a uno degli effetti dei due anni di pandemia. Col 55% segue “ascoltare della buona musica”, e qui si può ben riscontrare l’effetto della musica sul piacere nel grande boom dei concerti dal vivo che si sta registrando proprio questa estate. Ma più o meno con la stessa percentuale, il 51%, c’è anche "il piacere di godersi il silenzio e un momento privato tutto per sé" (che anche qui ci sia l’effetto della convivenza forzata del 2020/21?).

Algida Dolce Vita

Senza età 

Restando alla grandissima passione per il cibo degli italiani, che si riscontra nel grande e intramontabile successo dei cuochi televisivi, dei libri di cucina stravenduti in ogni periodo dell’anno, nella continua ricerca di “food experience”, non sembra avere età

Infatti, sia gli under 35 (66%), sia i quarantenni (59%) che gli over 45 (66%) mettono i piaceri della tavola al primo posto, con una leggera predominanza delle donne rispetto agli uomini (67% contro 62%).

E dopo mangiato, un bicchiere di vino 

Tornando alla classifica, il 39% associa il piacere a un profumo, magari che riporta alla memoria un ricordo speciale. Per esattamente un terzo degli italiani (33%) piacere significa immergersi in un libro appassionante, mentre per il 29% si torna al piacere della tavola, in questo caso con la degustazione di un ottimo vino. E proprio l’esperienza inebriante di un calice batte la contemplazione di un’opera d’arte (26%) e l’adrenalina scatenata dal praticare uno sport e anche da vincere una gara sportiva. 

Insomma, la realtà non è così distante dai cliché: agli italiani potete togliere tutto, ma non un buon pasto, un bel panorama e un ottimo calice di vino.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali