ABBONAMENTI
 
Castel Firmian
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 21 aprile 2021 | aggiornato alle 12:10| 74169 articoli in archivio
Castel Firmian
Rational

Tregua di Natale per lo shopping,
negozi aperti almeno 10 giorni

Tregua di Natale per lo shopping, 
negozi aperti almeno 10 giorni
Tregua di Natale per lo shopping, negozi aperti almeno 10 giorni
Pubblicato il 20 novembre 2020 | 13:25

Il governo studia un piano che incentivi i consumi fisici. Per non lasciare all'e-commerce tutta la fetta di mercato dei regali. Possibili concessioni anche a bar e ristoranti. Ma l'indice Rt dovrà essere sotto l'1.

In giorni di dibattito sul commercio online, Amazon in testa, che cannibalizza l’acquisto fisico danneggiando il tessuto economico delle città, si studia come incentivare i consumi "in presenza" grazie all’ormai famosa tregua di Natale.


Il governo studia un piano per rilanciare lo shopping a Natale - Tregua di Natale per lo shopping, negozi aperti almeno 10 giorniIl governo studia un piano per rilanciare lo shopping a Natale

Minori restrizioni anche per bar e ristoranti
Innanzitutto, se si vuole invogliare la gente ad andare nei negozi, bisogna lasciarli aperti questi negozi: ecco perché nonostante il mantenimento delle attuali zone ufficializzate dal ministro della Salute Roberto Speranza fino al 3 dicembre, ci potrebbero essere comunque 10 giorni di minori restrizioni, prima del 25 dicembre. Obiettivo: dare una spinta allo shopping e far riprendere i consumi in un periodo, quello delle feste di fine anno, fondamentale per tanti esercenti.

Ed è possibile che negli stessi giorni possano riaprire anche bar e ristoranti fino alle 18, e non soltanto per asporto e domicilio come è attualmente nelle aree rosse e arancioni.

Ma l'indice Rt dovrà stare sotto l'1
Il piano del governo anticipato da la Repubblica però non potrà non tenere conto dell’andamento della curva del contagio, con l’indice di diffusione Rt del coronavirus che dovrà stare sotto l’1 in tutte le Regioni.

La spesa si sposta sempre più sul web
Del resto se le chiusure obbligate nelle zone rosse e arancioni dovessero proseguire, Confesercenti ha stimato che 4,2 miliardi di euro di spesa fino alla fine del 2020 si sposteranno inevitabilmente dal commercio fisico a quello online, dei quali 700 milioni solo per il Black friday degli sconti pre-natalizi.

Il settore dell'e-commerce è l'unico che ha tenuto in questo anno funestato dal Covid-19. Secondo l’Istat le vendite non alimentari sono diminuite del 13,5% nei primi nove mesi del 2020, mentre quelle sul web crescevano del 29,2%. Ora si proverà a dare l’assist al rimbalzino di dicembre.

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


ECONOMIAISTITUZIONI negozi aperture consumi Natale shopping commercio esercenti e-commerce coronavirus bar ristoranti Roberto Speranza

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®