Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 14 novembre 2019 | aggiornato alle 05:09| 61996 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Torna la scritta “Alto Adige”
Bolzano fa marcia indietro

Torna la scritta “Alto Adige” 
Bolzano fa marcia indietro
Torna la scritta “Alto Adige” Bolzano fa marcia indietro
Pubblicato il 22 ottobre 2019 | 18:13

La giunta provinciale ha approntato un disegno di legge dopo le polemiche dei giorni scorsi dovute alla decisione del Consiglio della Provincia altoatesina di cancellare il termine da alcuni documenti.

LAlto Adige torna a far parte della Provincia di Bolzano. In realtà non era mai sparito, ma la decisione di cancellarne la dicitura da alcuni documenti ufficiali aveva fatto scoppiare una forte polemica nei giorni scorsi in tutta Italia.

L'Alto Adige torna nei documenti della Provincia di Bolzano (Torna la scritta Alto Adige Bolzano fa marcia indietro)
L'Alto Adige torna nei documenti della Provincia di Bolzano

Ora la giunta provinciale di Bolzano ha approvato un disegno di legge ad hoc che arriverà in Consiglio provinciale nella sessione di fine novembre. Ad annunciarlo è stato il governatore Arno Kompatscher. Il caso era scoppiato a inizio ottobre, quando le parole “Alto Adige” e “altoatesino” erano state cancellate per legge. Per indicare la terra di confine più a nord d'Italia, l’unica dizione da utilizzare in lingua italiana era diventata "Provincia di Bolzano".

Restava invariato, invece, il vocabolo in lingua tedesca: Südtirol. La decisione era stata presa a maggioranza dal Consiglio provinciale di Bolzano, approvando un disegno di legge sulle “Disposizioni per l'adempimento degli obblighi della Provincia autonoma di Bolzano derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea”. Nel comma 1 e nel comma 2 dedicati all'Ufficio di rappresentanza di Bruxelles, il testo italiano riportava il riferimento alla Provincia di Bolzano anziché all'Alto Adige, nonostante il testo tedesco facesse riferimento alla parola Südtirol.

Il disegno di legge approvato oggi, composto da un solo articolo, sarà discusso e posto in votazione nel corso della seduta di fine novembre del Consiglio provinciale. Il governatore Kompatscher ha spiegato: «Si è trattato di un'incongruenza a cui abbiamo voluto porre rimedio nel più breve tempo possibile, ma ci tengo a ribadire che non si è mai voluta abolire la parola Alto Adige, che continuerà a essere utilizzata come riferimento geografico al territorio, così come si utilizza Südtirol nella forma tedesca. Quando ci si riferisce alle istituzioni, invece, è giusto parlare di Provincia di Bolzano in italiano e di Provinz Bozen in tedesco».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism alto adige sud tirolo provincia di bolzano Consiglio provinciale Arno Kompatscher

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).