Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 23 ottobre 2019 | aggiornato alle 04:16| 61593 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Turismo, maggio da dimenticare
1,6 milioni di presenze in meno

Turismo, maggio da dimenticare 
1,6 milioni di presenze in meno
Turismo, maggio da dimenticare 1,6 milioni di presenze in meno
Pubblicato il 01 giugno 2019 | 12:13

Il meteo avverso che ha caratterizzato il mese di maggio, con piogge e basse temperature in tutta Italia, ha avuto ripercussioni sul turismo. Andati in fumo circa 200 milioni di euro di fatturato.

Quasi 6,5 milioni di euro al giorno. È quanto emerge da un’indagine preliminare condotta da Cst (Centro studi turistici) per Confesercenti. Se il turismo straniero ha resistito, più consistente è stato invece il calo dei viaggiatori italiani. Molti dei quali, però, non hanno rinunciato alla vacanza e si sono riorientati verso altri Paesi del nord Africa e del Mediterraneo, sapendo di poter contare su condizioni meteo migliori e prezzi più bassi. Ciò si è tradotto in un aumento di operatività delle agenzie di viaggio e dei tour operator, ma in una forte riduzione delle presenze nelle strutture ricettive italiane: in generale il calo stimato rispetto a maggio dello scorso anno è del 4,7%, pari a oltre 1,6 milioni di presenze in meno. Ben peggiore la stima diffusa da Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) nei giorni scorsi, che però riguardava l'intera stagione: 2,9 miliardi di euro "bruciati" nel settore turistico a causa del maltempo, con una perdita di 50mila posti di lavoro.

(Turismo, maggio da dimenticare 1,6 milioni di presenze in meno)
Il maltempo ha compromesso gli affari soprattutto nelle località balneari

Il calo di presenze e di fatturato è stato avvertito da tutto il settore. Nelle città d’arte, il maltempo ha seriamente intaccato il turismo “da weekend”, che ha registrato cali importanti soprattutto nei piccoli borghi. Ma ad essere colpiti di più, come prevedibile, sono state le destinazioni balneari - con le coste flagellate da mareggiate - e le altre forme di turismo all’aria aperta.

In particolare, hanno sofferto gli stabilimenti balneari, che in alcune aree hanno subito anche danni alle strutture a causa del maltempo, e che lamentano cali di clientela fino al 60%. Nemmeno i pubblici esercizi delle aree costiere sono stati risparmiati dall’onda lunga del maltempo, con una diminuzione di fatturato del 8/9%. Il sistema dell’offerta balneare, che ha avviato la stagione in concomitanza con la Pasqua, ha visto seriamente compromessa la stagione primaverile.

«Purtroppo si tratta di un mese difficilmente recuperabile dal punto di vista turistico», commenta il presidente di Assoturismo Confesercenti, Vittorio Messina. «L’obiettivo è puntare sull’allungamento della stagione estiva, rendendo la coda dell’estate più appetibile attraverso l’animazione dei territori, con l’organizzazione di eventi e attività di alta qualità che sappiano coinvolgere i viaggiatori, italiani e stranieri, oltre l’esperienza della vacanza di mare».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism territorio clima meteo meteo impazzito pioggia freddo presenze stabilimenti balneari maggio Confesercenti pubblici esercizi

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).