Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 06 luglio 2020 | aggiornato alle 18:45| 66572 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI
di Sergio Cotti
Sergio Cotti
Sergio Cotti
di Sergio Cotti

Aerei, sarà una rivoluzione
Meno posti a bordo e più code

Aerei, sarà una rivoluzione 
Meno posti a bordo e più code
Aerei, sarà una rivoluzione Meno posti a bordo e più code
Pubblicato il 17 aprile 2020 | 11:57

Alla ripresa le abitudini di compagnie e passeggeri saranno stravolte. Allo scalo di Orio al Serio si sta studiando come ridurre l’impatto, intanto le compagnie low cost promettono valanghe di sconti.

Da una parte c’è chi già promette un fiume di sconti per quando potrà ricominciare a vendere biglietti, dall’atra chi invece si cuce la bocca in attesa di capire come e quando riprenderà l’attività aeroportuale italiana e internazionale. Una cosa sola pare essere ormai chiara, in questo momento di profonda incertezza globale. Finita l’emergenza sanitaria, neppure il trasporto aereo – come tanti altri settori – non sarà più quello di un tempo.

In coda con la mascherina e a distanza. Così sarà la nostra vita negli aeroporti - Aerei, sarà una rivoluzione Meno posti a bordo e più code
In coda con la mascherina e a distanza. Così sarà la nostra vita negli aeroporti

Anche in questo caso si sprecano cifre e ipotesi; la verità è che la stragrande maggioranza dei voli, da settimane, è a terra e si parla di perdite complessive per circa 320 miliardi di euro. Uno tsunami che si sta abbattendo in primis sulle compagnie aree, ma anche sulle società di gestione degli aeroporti. Le prime, soprattutto nel settore low-cost, si stanno già dando da fare per ripartire: Michael O’Leary, amministratore delegato di Ryanair, che opera in questo periodo una ventina di voli al giorno contro una media di 2.400, ha già annunciato una “inondazione” di sconti, mentre Easy Jet si sta portando avanti, vendendo (al buio) biglietti per l’autunno, in modo da assicurarsi della liquidità.

Una mossa azzardata, quest’ultima, considerando che alla ripresa dovremo tutti fare i conti (e chissà per quanto tempo) di regole e restrizioni destinate a rivoluzionare l’intero sistema, sia a terra che in volo. Fino ad oggi le compagnie low-cost puntavano il tutto per tutto sul “load factor”, ovvero sulla percentuale di riempimento degli aeromobili, sempre superiore al 90% di media. Nei prossimi mesi non potrà essere più così: come succederà nei ristoranti, bisognerà lasciare più spazio tra un passeggero e l’altro, abolendo (si prevede) la fila centrale. Sulla questione l’ad di Ryanair ostenta come sempre grande ottimismo, assicurando che nonostante i sedili vuoti siano “una follia”, «noi saremo in pareggio anche con un aereo pieno al 66%».  Da parte sua, anche il numero uno di Easy Jet, Johan Lundgren, si mostra ottimista: «Abbiamo i soldi per sopravvivere anche in caso di stop per nove mesi», ha detto intervenendo come O’Leary su Repubblica.

E le società di gestione degli aeroporti? Per il momento nessuno parla. «Siamo in attesa delle linee dei ministeri dei Trasporti e della Salute per capire come sarà strutturata l’organizzazione a terra e in volo», spiegano da Sacbo, la società che gestisce l’aeroporto di Orio al Serio, terzo in Italia con 13 milioni di passeggeri l’anno, di cui oltre l’80% rappresentato da clienti Ryanair. Si parla di “nuova normalità” e di una situazione da gestire che ancora non si conosce e sulla quale circolano solo ipotesi e illazioni. Una riduzione di voli e passeggeri di Ryanair e delle altre compagnie, porterebbe necessariamente a un ridimensionamento dei numeri per lo scalo bergamasco, almeno nel breve periodo, sia in termini di traffico che di fatturato. Ma quantificare ora sarebbe più che azzardato, vista l’incertezza che regna in queste settimane.

Chi sta lavorando al futuro piano nazionale degli aeroporti italiani è Giulio De Carli di One Works tra i maggiori esperti europei del settore: «La riapertura rapida è fondamentale per favorire i collegamenti nord-sud – ha detto – ma gli algoritmi applicati allo scalo di Bergamo prevedono già molte code, anche se si sta studiando il modo per ridurre al minimo i rallentamenti».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism aerei voli viaggi aeroporti ryanair sconti passeggeri sacbo aeroporto orio al serio easy jet emergenza coronavirus virus code rallentamenti one work Giulio De Carli micheal o leary Johan Lundgren

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®