ABBONAMENTI
Rotari
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 07 marzo 2021 | aggiornato alle 13:44| 72848 articoli in archivio

L'ira di Confindustria Alberghi:
«Stato di crisi immediato»

L'ira di Confindustria Alberghi:  
«Stato di crisi immediato»
L'ira di Confindustria Alberghi: «Stato di crisi immediato»
Pubblicato il 13 maggio 2020 | 18:45

Lettera di Confindustria Alberghi e migliaia di aziende associate alle istituzioni per intervenire sul Dl Rilancio che, senza le modifiche, indispensabili, porterà il comparto a non riaprire. La bozza è inaccettabile.

Un messaggio corale per denunciare la forte preoccupazione scaturita dalle bozze che, negli ultimi giorni, circolano sul Dl Rilancio facendo emergere la totale e grave mancanza di interventi strutturali per il settore turistico
 
Stato di crisi per l'alberghiero Al Governo richieste misure urgenti
Le bozze sul Dl Rilancio fanno emergere la totale mancanza di interventi strutturali per il settore turistico

Confindustria Alberghi e le migliaia di aziende associate, ciascuna a propria firma, hanno inviato una lettera al presidente Conte, ai ministri Franceschini, Gualtieri e Patuanelli, e a tutti i referenti istituzionali locali che a vario titolo hanno voce in capitolo in questo universo.

Al momento il settore alberghiero è completamente fermo con più del 96% dei lavoratori in cassa integrazione e il protrarsi della crisi sta mettendo a rischio la sopravvivenza delle aziende. Per questo motivo nella lettera è stata avanzata la richiesta del riconoscimento dello stato di crisi con misure immediate, ma che accompagnino le imprese nei prossimi mesi nel lungo percorso verso il ritorno a un equilibrio economico.
 
La bozza del Decreto Rilancio, se confermata, avrà infatti ripercussioni gravissime e permanenti per imprese e lavoratori. Se non interverranno modifiche radicali, non sarà possibile riaprire le strutture. Nello specifico, sul tema affitti sono necessarie misure per traghettare le aziende almeno fino alla fine dell’anno. Un ampio ventaglio di misure ritenute indispensabili. Questi i punti chiave.

Previsione di un credito d’imposta anche per imprese con immobili in proprietà e superamento del limite alla deducibilità fiscale degli interessi sulla base del reddito lordo considerata la forte riduzione di quest’ultimo prevista oggi e per i prossimi anni; stralcio delle imposte relative a Imu anche a favore di tutti i proprietari di immobili che in caso di locazione potranno riconoscerlo a sconto degli affitti, Tari e Tasi e concessioni demaniali per tutto il 2020; ammortizzatori sociali disponibili almeno fino a tutto il 2021; prevedere misure specifiche per il costo del lavoro sia per i lavoratori stagionali che per i dipendenti fissi almeno fino dicembre 2021; richiesta urgente di regole chiare per ripartire; sulla questione responsabilità delle imprese va urgentemente trovata una soluzione per sollevare i datori di lavoro dalla responsabilità civile e penale in caso di infezione da Covid di un dipendente; rivedere la soglia inserita di 5 milioni di fatturato per i contributi a fondo perduto che di fatto lascia fuori molta parte delle imprese del settore; considerare interventi sulla liquidità, indispensabili per la sopravvivenza del settore; rivedere il Fondo “turismo”, misura vaga e inutile considerata la dotazione irrilevante stanziata; e rivalutare il Bonus vacanza che, così come ipotizzato, risulta assolutamente inutile.

Per informazioni: www.alberghiconfindustria.it

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism iat italiaatavola Confindustria alberghi Governo istituzioni stato di crisi rilancio bozza Dl Rilancio intervento equilibrio economico cassa integrazione Giuseppe Conte Dario Franceschini Roberto Gualtieri Stefano Patuanelli

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®