Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 23 luglio 2019 | aggiornato alle 08:57| 60068 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Rational
HOME     VINO     AZIENDE e CANTINE
di Gabriele Ancona
vicedirettore
Gabriele Ancona
Gabriele Ancona
di Gabriele Ancona

Barbera d’Asti, una rivoluzione
che fa rima con evoluzione

Barbera d’Asti, una rivoluzione 
che fa rima con evoluzione
Barbera d’Asti, una rivoluzione che fa rima con evoluzione
Pubblicato il 05 dicembre 2018 | 16:08

Più di cento giornalisti provenienti da oltre venti Paesi di ogni continente hanno partecipato alla masterclass-degustazione che si è tenuta il 1° dicembre al Foro Boario nel centro di Nizza Monferrato (At).

L’incontro, denominato Barbera Revolution, è stato condotto dalla scrittrice e giornalista americana Kerin O’Keefe alla presenza di Filippo Mobrici, presidente del Consorzio tutela Barbera d’Asti e vini del Monferrato che ha organizzato l’evento.

(Barbera d’Asti: una rivoluzioneche fa rima con evoluzione)

«A Nizza Monferrato - ha ricordato Mobrici - è nata l’enologia moderna per quanto riguarda i vini rossi. E qui nel Monferrato si sta vivendo il risveglio della Barbera d’Asti, una rivoluzione che nasce dalla consapevolezza di vantare un vitigno di razza e un vino sempre più di tendenza e in linea con le esigenze e il palato del mercato. Una rivoluzione che è un’evoluzione. Abbiamo potuto assaggiare uno spaccato della Barbera d'Asti con grandi prodotti di qualità che si identificano in un'identità garantita e quindi in un'impronta digitale che rappresenta il nostro marchio, quello che noi vogliamo comunicare: noi siamo questi. Siamo arrivati a questo attraverso una rivoluzione che negli anni si è completata in quello che oggi abbiamo potuto assaggiare e in un'evoluzione moderna, un approccio diverso dal vitigno Barbera e oggi possiamo parlare della versatilità della Barbera d'Asti, e soprattutto di questo che è diventato, secondo noi, uno dei più grandi e importanti vini gastronomici d'Italia».

Filippo Mobrici (Barbera d’Asti: una rivoluzioneche fa rima con evoluzione)
Filippo Mobrici

Un cambio di rotta che parte da lontano e che ha percorso diverse tappe. Il Consorzio è stato fondato nel 1946 ed è passato dalle 7 cantine iniziali alle 323 di oggi. Il vino Barbera ha ottenuto la Doc nel 1970 e la Docg nel 2008 per le tipologie Asti e Superiore, Nizza e Ruché di Castagnole Monferrato.

La superficie vitata è di 4.129 ettari che si estendono attraverso 169 Comuni nelle province di Asti e Alessandria con una resa per ettaro di 90 quintali. La produzione 2017 si è attestata sui 21 milioni di bottiglie di cui il 50% destinato all’esportazione. Tra le performance migliori registrate nel 2017 dalle varie tipologie di Barbera d’Asti, c’è quella della Barbera d’Asti Docg Superiore che ha fatto segnare un incremento del 16% sull’anno precedente. Molto bene anche il Nizza (+17,2%) con una produzione di 369.861 bottiglie (315.472 nel 2016) e del Piemonte Barbera (+5% con 20.259.944 bottiglie prodotte).

(Barbera d’Asti: una rivoluzioneche fa rima con evoluzione)

La Barbera d’Asti Docg si presenta di colore rosso rubino, brillante e profondo; al naso è intensa e alcolica. La tipologia Superiore, grazie al suo passaggio in legno, si arricchisce anche di note speziate. Al palato la Barbera d’Asti si presenta rotonda e vellutata, con un costante bilanciamento tra le varie componenti organolettiche. Nella versione Superiore le sensazioni si fanno più articolate. Nell’insieme la Barbera d’Asti, e in particolare la versione Superiore, è un vino vigoroso, complesso e persistente.

La degustazione al Foro Boario di Nizza Monferrato ha visto sfilare 19 vini: 12 Barbera d’Asti Superiore Docg e 7 Barbera d’Asti Docg. Tutte della vendemmia 2016. «Un’annata – ha precisato Kerin O’Keefe – caratterizzata da un mese di febbraio piovoso e da una primavera classica. La seconda metà di agosto e tutto settembre hanno goduto di temperature miti e poche piogge. Il risultato sono stati grappoli dall’elevato livello di zuccheri e con una buona acidità. Un’annata eccellente per il Piemonte e davvero importante per la Barbera d’Asti».

«Le Barbera 2016 hanno ancora tanto da dare e l’aiuto che conferisce loro il legno le va a completare. Sono vini che hanno davanti a sé una vita lunga e ben rappresentano la nostra identità consortile, che abbiamo voluto simboleggiare con un calice che è la stilizzazione grafica di un’impronta digitale. Una dichiarazione di unicità».

Per informazioni: www.viniastimonferrato.it

vino wine cantina Barbera d Asti Consorzio Tutela Monferrato Filippo Mobrici masterclass Nizza Monferrato

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)