Rational
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 13 novembre 2019 | aggiornato alle 16:09| 61986 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     VINO     AZIENDE e CANTINE
di Stefano Calvi
Stefano Calvi
Stefano Calvi
di Stefano Calvi

Un quarto di uva in meno
Ma per Torrevilla l’annata è ottima

Un quarto di uva in meno 
Ma per Torrevilla l’annata è ottima
Un quarto di uva in meno Ma per Torrevilla l’annata è ottima
Pubblicato il 21 ottobre 2019 | 10:36

La cooperativa dell’Oltrepò Pavese traccia un bilancio della vendemmia che si sta chiudendo in questi giorni. C’è un calo del 25%, ma i risultati si attendono eccellenti.

Una stagione complessa dal punto di vista meteorologico ma che comunque regalerà vini di ottima fattura. La storica cantina cooperativistica Torrevilla fa il punto della situazione a pochi giorni dalla fine della vendemmia. A tracciare il bilancio della stagione 2019 è il presidente Barbieri che con soddisfazione, nonostante un calo del 25% di uva rispetto all’anno precedente, annuncia un’annata che si prospetta di altissimo profilo.  

Leonardo Valenti, Massimo Barbieri e Picchi (Un quarto d’uva in meno Ma per Torrevilla l’annata è ok)
Leonardo Valenti, Massimo Barbieri e Gabriele Picchi

«Le soddisfazioni maggiori ce le stanno dando Barbera e Croatina: l'escursione termica di settembre ha aiutato moltissimo la maturazione dei grappoli che possiamo serenamente definire tra i migliori degli ultimi anni», dichiara il presidente della Viticoltori Associati, Massimo Barbieri, assaggiando l'uva in cassette che arriva in Cantina. Inoltre aggiunge: «Dal punto di vista meteorologico è stata una stagione molto complessa. Infatti la vite ne ha risentito e le rese si sono ridotte sensibilmente. Dal punto di vista complessivo come Torrevilla non avvertiremo alcuna variazione poiché da quest'anno possiamo vantare nuovi importanti soci, ma ai fini delle produzioni ettaro impossibile non registrare, in taluni casi, anche riduzioni del 25% rispetto agli standard abituali».

Il tema della qualità delle uve è sviluppato anche da Leonardo Valenti dell'Università di Milano che seguendo passo passo la Viticoltori Associati precisa: «La primavera più fresca e umida ha fatto sì che il grande caldo successivo non abbia danneggiato le uve, portando ad una maggior leggerezza dei grappoli e un equilibrio ottimale del rapporto buccia/polpa che crea un presupposto importante per terminare il lavoro della vinifcazione in Cantina con aspettative da annata “4 stelle”, per usare un luogo comune, ma che aiuta a comprendere il livello generale della vendemmia. Certo: alcune varietà, soprattutto le uve rosse, hanno reagito meglio all'andamento climatico, ma l'Oltrepò ha sempre un valore potenziale di altissima qualità della materia prima».

Per quanto riguarda le raccolte di uve come Pinot Nero e Chardonnay, per i grandi metodo classico e gli spumanti di pronta beva, la vendemmia era già terminata nelle scorse settimane, essendo necessario raccogliere per primi i grappoli con l'ideale grado zuccherino e il giusto livello di acidità, per poter ottenere delle basi di primissimo ordine. Inoltre, Torrevilla rafforza la presenza di produzione bio in Oltrepò: quest'anno infatti altre Aziende conferitrici hanno concluso la conversione dei vigneti, permettendo di raddoppiare la produzione biologica.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine cantina torrevilla vendemmia bonarda croatina barbera Viticoltori Associati Massimo Barbieri

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).