" />
Ros Forniture Alberghiere
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
sabato 25 maggio 2019 | aggiornato alle 09:01| 59227 articoli in archivio
HOME     VINO     AZIENDE e CANTINE
di Piera Genta
di Piera Genta

Pietre a Purtedda da Ginestra
Un vino per non dimenticare

Pubblicato il 23 febbraio 2019 | 10:30

L’immagine di Pietre a Purtedda da Ginestra della cantina Centopassi, realizzata da un'agenzia grafica romana, racconta un angolo di vigneto in contrada Ginestra a quasi 100 metri di quota nell’alto Belice corleonese
.

in una suggestiva posizione geografica. Il vigneto domina la valle del fiume Jato, in primo piano il suolo scuro, ricco di affioramenti rocciosi, una vera pietraia che ha ispirato il nome del vino e sullo sfondo il mare. Inoltre si trova a pochi metri da un luogo simbolo della storia siciliana, il pianoro di Portella della Ginestra, ai cui caduti il vino è dedicato.

(Pietre a Purtedda da Ginestra Un vino per non dimenticare)

Un piccolo vigneto di poco più di un ettaro di Nerello Mascalese con qualche filare di Nocera impiantato nel 2011 ad alberello con esposizione sud-ovest su un fondo confiscato alla criminalità organizzata, coltivato in regime biologico certificato e gestito secondo il metodo dei Preparatori d’uva Simonit & Sirch. In vigna le rese sono molto al di sotto dei limiti massimi consentiti dai disciplinari, mentre in cantina l’attenzione è concentrata sul rispetto delle caratteristiche dei territori di provenienza.

Una bella scommessa per l’altezza, il suolo e la tipologia di vitigni a bacca rossa. Quantità limitata per un vino con note intense di frutta rossa, tannino fine, di buon corpo, buona sapidità che ben sopporta i lunghi invecchiamenti con nulla da invidiare al Nerello mascalese coltivato sulle pendici dell’Etna! Un vino con una grande storia da raccontare che viene prodotto dalla cantina Centopassi, situata a San Giuseppe Jato in provincia di Palermo, il cui nome è tratto dall’omonimo film di Tullio Giordana sulla vita del giornalista Peppino Impastato, prima cooperativa sociale che fa parte del progetto Libera terra. 100 ettari di vigneto in produzione, tre cooperative sociali che coltivano terreni confiscati dallo Stato che si trovavano in stato di totale abbandono.

Per informazioni: centopassisicilia.it

etichetta Pietre a Purtedda da Ginestra ricordo caduti Sicilia cantina Centopassi vino wine cantina

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)