Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 28 luglio 2021 | aggiornato alle 11:59 | 76846 articoli in archivio

Torino, brindisi a Villa Sassi con gli champagne di Massucco

Grande festa nei giardini della residenza piemontese; degustate 4 etichette di aziende transalpine, in abbinamento al caviale dell’azienda bresciana Royal Food Caviar.

di Emanuela T. Cavalca
24 luglio 2020 | 09:45

Torino, brindisi a Villa Sassi con gli champagne di Massucco

Grande festa nei giardini della residenza piemontese; degustate 4 etichette di aziende transalpine, in abbinamento al caviale dell’azienda bresciana Royal Food Caviar.

di Emanuela T. Cavalca
24 luglio 2020 | 09:45

Una serata a metà tra la voglia di fare festa dopo i mesi dell’isolamento e del distanziamento sociale, e l’attesa per la produzione di champagne di Alberto Massucco, che però arriverà sulle tavole solo nel 2023. Questo il contesto in cui si è svolta a Villa Sassi, storica abitazione di Torino, la serata Champagne en liberté!”. Un’iniziativa che Massucco ha voluto dedicare ad amici, clienti e a chi durante la quarantena è riuscito a sorridere con il suo champagne.

Bollicine a Torino con Champagne en Liberté! - Torino, brindisi a Villa Sassi con gli champagne di Massucco

Bollicine francesi a Torino con Champagne en Liberté!

La festa ha approfittato dell’ampio giardino ricco di alberi maestosi: morbidi cuscini, postazioni diffuse, giocolieri hanno creato un ambiente ideale per sorseggiare e gustare la cena e la degustazione di champagne. Una serata speciale che ha fatto ad apripista alla prossima stagione. «Lo champagne è simbolo di felicità e questa serata vuole festeggiare la fine della quarantena. Un periodo difficile, non solo sul piano sociale, economico e politico, ma anche dal punto di vista umano e personale. In quarantena abbiamo cercato l’evasione nella leggerezza di un calice di champagne. Ora è giunto il momento di brindare con chi ci ha tenuto compagnia in questi mesi», ha detto Alberto Massucco.



Per la serata l’esperto Alberto Lupetti ha scelto gli abbinamenti dei piatti dello chef tra le etichette importate da Alberto Massucco. Non solo champagne: gli ospiti hanno avuto il piacere di scoprire il mondo del caviale grazie all'azienda bresciana Royal Food Caviar che per l'occasione, ha presentato una latta originale da un kg di caviale Oscietra. Imprenditore nel settore della metalmeccanica, piemontese, appassionato di sfide, Massucco ha fatto una scelta di campo precisa nella ricerca e nella selezione dei suoi champagne. Quattro sono le maison selezionate. Visionarie e indipendenti, Rochet-Bocart, Trousset-Guillemart, Gallois-Bouché ed Eric Taillet. L’attento e appassionato lavoro di selezione di Alberto Massucco dà la possibilità di scoprire un territorio e nuovi bouquet. La passione per lo champagne è iniziata quando era ancora adolescente, a soli quindici anni. Poi in età adulta ha cominciato a viaggiare in Borgogna e Champagne e in seguito sono seguiti gli accordi commerciali con due piccole maison.

Alberto Massucco - Torino, brindisi a Villa Sassi con gli champagne di Massucco
Alberto Massucco

«Cinque anni fa, ricorda Alberto Massucco, ha conosciuto Alberto Lupetti, tra i primi cinque esperti mondiali di champagne e così gli è venuta l’idea di fare una operazione di scouting di piccole maison. Nel 2018 è nata una vera e propria collaborazione con Alberto da una parte e Erick De Sousa, riconosciuto come uno dei migliori e stimati produttori di champagne. A Erick, il compito di seguire in cantina la linea Alberto Massucco Champagne e il privilegio di trasformare le emozioni di Alberto traducendole nelle sue etichette: il Millesimato Alberto Massucco Champagne Grand Cru, 100% Chardonnay, con le prime due vendemmie 2018 e 2019 e la Cuvée Mirede, un omaggio a chi, per anni, l’ha incoraggiato a vivere i propri sogni. Non solo è riuscito ad acquistare una piccola vigna, che solo nel 2023 darà i suoi primi frutti: lo Champagne Alberto Massucco per ora sta prendendo il suo tempo in cantina, il primo dedicato alla nipotina e il secondo a sua moglie.  Le donne hanno un grande spazio nella sua attività: è nato un sodalizio con sei produttrici donne di champagne , “Les Fa’ Bulleuses” de champagne (www.fabulleusesdeschampagne.com) ed è diventato il loro importatore ufficiale.

Per informazioni: www.albertomassuccochampagne.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Consorzio Vini Abruzzo