Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 19 settembre 2021 | aggiornato alle 03:10 | 77941 articoli in archivio

Concours Mondial de Bruxelles, Italia terza con 389 medaglie

Con 7 gran medaglie d’oro, 103 medaglie d’oro e 279 d’argento, l’Italia è stata la terza nazione più premiata, dopo Francia (672) e Spagna (507). La Sicilia è la regione che ha ricevuto più riconoscimenti

di Gianni Paternò
01 luglio 2021 | 17:44

Concours Mondial de Bruxelles, Italia terza con 389 medaglie

Con 7 gran medaglie d’oro, 103 medaglie d’oro e 279 d’argento, l’Italia è stata la terza nazione più premiata, dopo Francia (672) e Spagna (507). La Sicilia è la regione che ha ricevuto più riconoscimenti

di Gianni Paternò
01 luglio 2021 | 17:44

Francia al primo posto con il maggior numero di medaglie (672), seguita dalla Spagna (507), poi l’Italia (389) e il Portogallo (335). In totale all’Italia sono state attribuite 7 gran medaglie d’oro, 103 ori e 279 argenti. Questo in sintesi l’esito della 28ª edizione del Concours Mondial de Bruxelles, che causa pandemia non si è potuto tenere in Cina dove era previsto. Si è tornati quindi dopo 10 anni in Lussemburgo e per favorire il distanziamento e la sicurezza non si è organizzato nei tre giorni soliti: gli oltre 10mila campioni provenienti da 46 Paesi (oltre 1.800 dall’Italia) sono stati valutati da 300 giudici suddivisi in 3 turni, sempre di 3 giorni. Si è iniziato quindi il 18 giugno e si è finito il 26.

Concours Mondial de Bruxelles Italia terza con 389 medaglie



Come ogni anno sono stati attribuiti i Trofei Rivelazione ai vini che hanno ottenuto il miglior punteggio nella categoria. Due di questi sono stati attribuiti all’Italia: Trofeo miglior vino italiano a Cantine Borgo di Colloredo in Molise col vino Gironia Rosso Riserva 2013 e Trofeo miglior vino Bio mondiale a Tenuta di Capezzana in Toscana col vino Ghiaie della Furba 2017.

Un risultato eccezionale per l’Italia che si distingue per numero di partecipazioni e per gli ottimi risultati conseguiti. Tra la sessione anticipata per i vini rosé svoltasi a marzo e la sessione di giugno, quest’anno più che mai l’Italia ha mostrato una grande fiducia nell’evento sottolineando l’importanza commerciale di una medaglia.

Concours Mondial de Bruxelles Italia terza con 389 medaglie


Sicilia regione più premiata d’Italia

La Sicilia è risultata la regione più premiata, con 1 gran medaglia d’oro, 18 medaglie d’oro e 53 d’argento. E come ogni anno in Sicilia la cantina più premiata è G. Milazzo di Campobello di Licata (Ag): i coniugi proprietari Giuseppina Milazzo e Saverio Lo Leggio sono sempre orgogliosi di questi riconoscimenti che gratificano il loro lavoro. Hanno ottenuto 1 gran medaglia d’oro (l’unica in tutta l’Isola) col Duca di Montalbo 2007, 3 ori e 5 argenti. Ottimo risultato per CVA Canicattì, una cooperativa della città in provincia di Agrigento guidata da Giovanni Greco, che con 2 ori e 3 argenti dimostra che anche le cantine sociali riescono a fare vini di grande qualità. Comunque sono tante le cantine sia padronali che cooperative che sono state pluripremiate.

Queste le altre regioni più premiate: la Toscana ha ottenuto 2 grandi ori, 15 ori e 31 argenti, il Veneto 1 grande oro, 15 ori e 53 argenti, la Puglia 2 grandi ori, 15 ori, 34 argenti.

Concours Mondial de Bruxelles Italia terza con 389 medaglie


Ottenere una medaglia qual è quella del Concours Mondial de Bruxelles è motivo di grande soddisfazione e di successo commerciale. Chi scrive anche quest’anno ha avuto l’onore e la gratificazione di far parte per l’ottava volta della giuria e ha potuto verificare, come ogni anno, la perfetta ed efficiente organizzazione del Concorso: i campioni arrivano alla giuria completamente anonimi e insaccati in un’elegante busta rossa per i vini rossi, blu per i bianchi.





© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali