Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 14 novembre 2019 | aggiornato alle 22:56| 62023 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     VINO     CONSORZI

Prosecco Doc, l'allarme di Zanette:
«Il sistema rischia di implodere»

Prosecco Doc, l'allarme di Zanette: 
«Il sistema rischia di implodere»
Prosecco Doc, l'allarme di Zanette: «Il sistema rischia di implodere»
Pubblicato il 06 novembre 2019 | 18:09

Il presidente del Consorzio è intervenuto al forum Ansa Incontra per parlare dell’andamento positivo del settore (quest'anno si prevede un +5% di vendite). Ma ha avvertito: non tutti possono produrre bollicine.

«Bisogna fare attenzione a che non imploda il sistema se tutti si mettono a produrre bollicine. E quello che bisogna fare è che le aree con denominazione che producono bollicine abbiamo la possibilità di continuare a produrle, siano tutelate. Non tutti possono fare bollicine». È l’allarme lanciato dal presidente del Consorzio Tutela Prosecco Doc, Stefano Zanette al forum Ansa Incontra.

Il Prosecco è il vino italiano più esportato (L'allarme di Zanette (Prosecco Doc): Il sistema rischia di implodere)
Il Prosecco è il vino italiano più esportato

«Nel 2018 - ha detto - sono stati venduti 464 milioni di bottiglie. E la previsione per quest'anno è del +5% una buona tendenza e teniamo presente che l'80% di queste bottiglie sono destinate all'export (va forte quello verso la Cina ndr.). La denominazione si produce esclusivamente nella zona a Denominazione di Origine Controllata che comprende nove province tra le quattro regioni del Veneto (Belluno, Padova, Treviso, Venezia e Vicenza) e le tre del Friuli Venezia Giulia (Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine), per un totale di 24mila e 500 ettari di superficie. L'80% della produzione è destinato all'export. Il primo paese è la Gran Bretagna, seguita da Usa e Germania, 3,9%».

Stefano Zanette (L'allarme di Zanette (Prosecco Doc): Il sistema rischia di implodere)
Stefano Zanette

«L'attenzione alla sostenibilità - ha aggiunto - viene ad essere sempre maggiore. Questa è una attenzione dei produttori anche stimolati da chi è sceso a protestare. Noi dobbiamo esser in grado di autoregolamentarci e metterci delle regole precise».

«Noi vantiamo essere una grande denominazione - ha aggiunto Luca Giavi, direttore del Consorzio - in cui lavorano molti giovani. Perché questo è un settore che produce reddito e dà molte soddisfazioni, con la produzione che si aggira intorno al 3% del territorio di quelle nove province che lo producono. Quanto al biologico è una opportunità. Ma non lo è per tutti non può essere una scelta di mercato che si fa dall'oggi al domani».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine consorzio ansa prosecco export vendite bollicine prosecco doc valdobbiadene veneto forum export vendemmia Stefano Zanette Luca Giavi

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).