ABBONAMENTI
 
Rational
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 20 settembre 2020 | aggiornato alle 00:35 | 67855 articoli in archivio
Castel Firmian
Ros Forniture Alberghiere
HOME     VINO     CANTINE e CONSORZI
di Stefano Calvi
Stefano Calvi
Stefano Calvi
di Stefano Calvi

Oltrepò pronto per il rilancio
Pace tra Consorzio e Distretti

Oltrepò pronto per il rilancio 
Pace tra Consorzio e Distretti
Oltrepò pronto per il rilancio Pace tra Consorzio e Distretti
Primo Piano del 20 febbraio 2019 | 11:18

Intesa in Oltrepò Pavese tra aziende di filiera e Consorzio dei vini, dopo gli incontri pre natalizi e i nuovi tavoli di denominazione che hanno visto l’inserimento di diversi vignaioli. Un passo importante che segna la cucitura dello strappo avvenuto lo scorso maggio.

La stretta di mano tra le due realtà è avvenuta nella giornata di mercoledì. La Regione, con l’assessorato retto dal bresciano Fabio Rolfi, ha scommesso su questa partita, mettendo sul piatto, oltre alla cabina di regia di Ersaf e alla riforma federalista dello storico ente di tutela, anche qualcosa come 750mila euro in tre anni per la creazione di un piano di promozione e rilancio dell’immagine del territorio.

(Oltrepò pronto per il rilancio Pace in vista tra Consorzio e Distretti)

La volontà di entrambe le realtà è quella di trovare un percorso comune da sviluppare, mettendosi alle spalle le frizioni che ci sono state nel recente passato.

Secondo i bene informati non mancherebbero le aziende di filiera fuoriuscite negli anni scorsi, ora pronte a rientrare nel Consorzio, e per questo lo stesso Distretto del vino ha sottoscritto un accordo con il Consorzio per stabilire regole nuove nella governance futura dell’ente: in buona sostanza, se ci sarà una rappresentanza equilibrata dei vignaioli ai posti di comando del Consorzio, l’esperienza del Distretto del vino di qualità potrebbe anche finire e l’Oltrepò potrebbe tornare ad avere un solo ente (pur federato per ogni vino).

Insomma, il nodo da sciogliere, in fondo, è sempre lo stesso, quello della rappresentanza. Per questo si discute di “patti parasociali” da inserire nello statuto che permettano di ristabilire il peso delle aziende di filiera, piccole ma forti a livello di immagine, nei confronti dei big del vino sfuso e dei grandi imbottigliatori, per ripartire meglio i pesi con un nuovo Cda più equilibrato, un’azione mirata per decidere le strategie. Con queste premesse, qualcosa nel 2019 - osserva qualcuno tra i filari - in Oltrepò dovrà pur succedere.

«La firma di questo accordo - ha detto Fabio Rolfi dopo la firma - rappresenta una occasione storica per tutto il territorio dell'Oltrepò pavese, un nuovo inizio. Avere una voce unitaria significa anche avere una forza maggiore per tutelare e promuovere i vini di quella zona. La Regione Lombardia ha creduto con determinazione a questo risultato, creando un progetto concreto e collaborando a tutti livelli istituzionali per trovare unità di intenti. Possiamo dire di aver intrapreso la strada giusta. Ora tocca ai produttori fare squadra per il bene e l'interesse di un territorio, in cui si produce oltre la metà del vino lombardo. Auspico che anche altri protagonisti del territorio decidano di aderire all'accordo. Il tavolo regionale sull'Oltrepò prosegue e si aggiungerà un ulteriore momento di collaborazione con i sindaci, con l'obiettivo di costruire politiche condivise per la promozione e l'attrattività del territorio».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine consorzio oltrepo pavese vino distretto azienda cantina Fabio Rolfi Regione Lombardia territorio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®