Molino Quaglia
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 29 maggio 2020 | aggiornato alle 06:16| 65836 articoli in archivio
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO
di Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
di Renato Andreolassi

La Regione “blinda” la Franciacorta
Prevista una rigenerazione urbana green

La Regione “blinda” la Franciacorta 
Prevista una rigenerazione urbana green
La Regione “blinda” la Franciacorta Prevista una rigenerazione urbana green
Pubblicato il 20 luglio 2017 | 16:52

Il Consiglio regionale lombardo ha approvato il piano territoriale d’area della Franciacorta disponendo la riduzione del consumo di suolo e prevedendo una rigenerazione urbana. Un bene per i produttori vinicoli

Avviene raramente e di per sé è già una notizia. Il Consiglio regionale lombardo ha approvato infatti all'unanimità il piano territoriale d'area della Franciacorta, terra delle note bollicine. Un unicum per la Lombardia la ''blindatura'' di un territorio che comprende 22 comuni della provincia di Brescia. ''Riduzione del consumo del suolo, rigenerazione urbana e potenziamento del trasporto pubblico locale, attenzione particolare poi alle attività estrattive e ai nuovi insediamenti produttivi e commerciali'' questi, in sintesi gli obiettivi del piano sostenuto in tandem dal relatore Alessandro Sala e dall'assessore al Territorio Viviana Beccalossi.

La Regione blinda la Franciacorta Prevista una rigenerazione urbana green

Il piano coinvolge anche la comunità montana del Sebino bresciano, il Parco dell'Oglio Nord e la Provincia di Brescia ed è stato predisposto in collaborazione con le Università di Brescia e Bergamo. La delibera regionale in sostanza vincola soprattutto i territori dei 18 comuni dove si produce il Franciacorta Docg - denominazione di origine controllata e garantita -: Adro, Capriolo, Cazzago San Martino, Cellatica, Cologne, Coccaglio, Cortefranca, Erbusco, Gussago, Iseo, Monticelli B., Ome, Paderno Franciacorta, Paratico, Passirano, Provaglio d'Iseo, Rodengo Saiano e Rovato. In altri 4 comuni invece vi sarà una zona cuscinetto meno restrittiva. In parole povere bando al cemento se non in casi specifici e programmati e basta cave, i vigneti diventeranno il vero patrimonio di questa zona dalle cui cantine escono ogni anno 14-15 milioni di bottiglie sempre più richieste dal mercato anche se i produttori dovranno prima o poi iniziare a riflettere sulla politica dei prezzi.

Il compito al Consorzio alle prese con il completamento della nuova sede. Adesso comunque è arrivato questo nuovo importante vincolo urbanistico e ambientale che garantisce al Franciacorta una territorialità unica legata al vino. Che se ne faccia un buon uso!

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Franciacorta vino Regione Lombardia piano sviluppo sistema urbano assessore

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®